6 Maggio 2015

Voluntary disclosure: l’analisi finale nel nuovo seminario di specializzazione

di Euroconference Centro Studi Tributari Scarica in PDF

Entro il prossimo 30 settembre i contribuenti che decidono di aderire alla voluntary disclosure dovranno perfezionare la procedura. Il quadro normativo e di prassi è ormai definitivamente delineato ed i professionisti dispongono a questo punto di tutti gli strumenti necessari per svolgere il delicato ruolo al quale sono chiamati per supportare i propri clienti.

L’interesse per il tema è, naturalmente, altissimo fra tutti i Professionisti e per questo abbiamo cercato un partner che potesse fornire ai nostri Partecipanti un valore aggiunto in termini di esperienza e di visione del mercato. Unione Fiduciaria è la prima fiduciaria italiana per patrimoni con intestazione fiduciaria, è stata costituita nel 1958 ed amministra 12 miliardi di euro. La Società, nella cui compagine sociale sono presenti trenta importanti Banche Italiane del mondo delle Popolari, vanta rapporti consolidati anche con le più importanti banche estere ed è naturalmente protagonista di spicco nella complessa operazione della voluntary disclosure.

Il seminario Voluntary disclosure: l’analisi finale, organizzato da Euroconference e Unione Fiduciaria in 5 città a partire dal 9 giugno, è finalizzato per questo a dare ai Partecipanti tutti gli strumenti necessari per affrontare l’impegnativo lavoro che li attende nei mesi estivi per poter supportare adeguatamente i propri Clienti.

Il programma della giornata, dopo l’inquadramento normativo e l’analisi della prassi dell’Agenzia, prevede un dettagliato esame delle problematiche penali, in particolare con riferimento al reato di autoriciclaggio, così come di quelle legate agli adempimenti antiriciclaggio. Si analizzeranno poi le differenze fra voluntary “internazionale” e voluntary “domestica” e l’iter operativo da seguire per realizzare il rimpatrio giuridico. Verrà poi illustrata la realizzazione delle procedura in pratica: i calcoli, la presentazione della richiesta adesione al programma di voluntary discloure e della relativa relazione di accompagnamento.

Ampio spazio verrà inoltre dedicato all’illustrazione di casi operativi, così come all’esame delle casistiche di studio sottoposte dai partecipanti.

 

CORPO DOCENTE

Fabio Cagnola – Avvocato – Studio Bana e Associati – Milano

Fabrizio Vedana – Avvocato – Vice Direttore Generale di Unione Fiduciaria S.p.A.

Giuseppe Marino – Avvocato Professore Università di Milano – Studio Marino e Associati

 

ORARIO

09.30 – 13.00 / 14.00 – 17.30

 

SEDI E DATE

Verona – 9/06/2015

Firenze – 10/06/2015

Torino – 11/06/2015

Bologna – 18/06/2015

Milano – 19/06/2015

 

PROGRAMMA

  • Il contesto internazionale e gli accordi tra Stati
  • Il disposto della Legge 186/2014 e le indicazioni della prassi dell’Agenzia delle Entrate
  • Voluntary “internazionale” e voluntary “domestica”
  • Gli aspetti penali: il reato di autoriciclaggio
  • Gli obblighi antiriclaggio di banche, fiduciarie e professionisti
  • I chiarimenti del MEF e la prassi operativa
  • La procedura in pratica: i calcoli, la presentazione della richiesta adesione al programma di voluntary discloure e della relativa relazione di accompagnamento
  • Voluntary e attività patrimoniali (immobili, partecipazioni, …)
  • Il rimpatrio giuridico: iter operativo e illustrazione degli schemi contrattuali
  • Analisi di casi operativi
  • Esame delle casistiche di studio dei partecipanti