5 Giugno 2017

“Scapegoat”: come tradurre in inglese il capro espiatorio

di Stefano Maffei Scarica in PDF

Oggi vi propongo la traduzione di un’espressione complessa: il capro espiatorio. Si tratta di espressione biblica, che fa riferimento al capro utilizzato anticamente durante i riti con cui gli ebrei chiedevano il perdono dei propri peccati nel Tempio di Gerusalemme.

In inglese la traduzione corretta è scapegoat.

Ecco una semplice definizione: a scapegoat is a person (or group of person) which takes on the sins of others, or is unfairly blamed (ingiustamente accusato) for certain problems.

Porete talvolta imbattervi anche nell’espressione scapegoating (che deriva dal verbo to scapegoat) per definire la pratica di trovare capri espiatori di fronte ai problemi. In inglese, è corretto scrivere che scapegoating is the practice of singling out (lett. puntare il dito contro) any party for unmerited negative treatment or blame as a scapegoat.

A seconda dei casi scapegoating may be conducted by individuals against individuals (“he did it, not me!” –è colpa sua, non mia), individuals against groups (“I couldn’t see the band because of all the tall people” – non ho potuto vedere il gruppo musicale per colpa delle persone di alta statura), groups against individuals (“Robert was the reason our team didn’t win” – la nostra squadra ha perso ed è tutta colpa di Robert).

Nell’ambito del diritto del lavoro (employment law), infine, è tipico il caso di dipendenti o collaboratori che siano usati come capri espiatori dai propri superiori, magari preoccupati solo di salvare la propria posizione. Una frase corretta potrebbe essere quindi: Mr Robert’s boss used him as a scapegoat because he did not want to get fired (essere licenziato) in light of the corruption scandal.

Cosa aspetti ancora? È il momento giusto per iscriverti alla VII edizione del corso estivo di inglese commerciale e legale al Worcester College dell’Università di Oxford (28 agosto-2 settembre 2017): per farlo visita il sito www.eflit.it.

Dottryna