28 Maggio 2021

Rimborso del credito Iva: quale termine per il diniego?

di EVOLUTION Scarica in PDF La scheda di EVOLUTION

È legittimo il provvedimento di diniego per insussistenza dei fatti costitutivi del diritto al rimborso del credito Iva esposto in dichiarazione, se emesso oltre gli ordinari termini di accertamento?


In via generale, i soggetti passivi Iva possono chiedere il rimborso dell’eccedenza detraibile d’imposta risultante dalla dichiarazione annuale Iva laddove sussistano le condizioni previste dall’articolo 30 D.P.R. 633/1972.

Invero, la disposizione non appena citata stabilisce che, se dalla dichiarazione annuale Iva emerge un saldo a credito, il contribuente ha diritto di chiedere il rimborso di tale credito Iva nelle ipotesi di cui ai commi da 3 a 6 del citato articolo 30, e comunque in caso di cessazione dell’attività.

CONTINUA A LEGGERE SU EVOLUTION…