6 Aprile 2020

Prestazioni alberghiere: corrispettivo o fattura? – Parte II

di Leonardo Pietrobon Scarica in PDF

Nel precedente intervento è stato stabilito che una struttura alberghiera, a fronte dell’esecuzione della propria prestazione di servizi e in base all’articolo 22 D.P.R. n. 633/1972, deve valutare due aspetti:

  1. il momento di effettuazione dell’operazione ai fini Iva;
  2. la modalità di certificazione dell’operazione.

Con riferimento al primo elemento, anche sulla base delle indizioni fornite dall’Agenzia delle entrate con la risposta all’istanza di interpello n. 12/2020 è stato ribadita la regola generale, di cui all’articolo 6 D.P.R. n. 633/1972, secondo la quale l’operazione di considera realizzata ai fini iva con il pagamento del corrispettivo, senza che possa assumere rilevanza il momento di ultimazione della prestazione.

CONTINUA A LEGGERE…