20 Luglio 2020

Oggi alle 9 l’ottava puntata di Euroconference In Diretta

di Sergio Pellegrino Scarica in PDF

Nell’appuntamento di oggi di Euroconference In Diretta la sessione di aggiornamento sarà inevitabilmente incentrata sulla tanto attesa conversione del Decreto Rilancio, con la legge n. 77/2020 che è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale soltanto sabato.

Dopo aver, come consuetudine, riassunto i provvedimenti normativi e di prassi della settimana appena trascorsa, così come la selezione delle 10 pronunce della Corte di Cassazione, andremo quindi ad approfondire le maggiori novità contenute nel provvedimento di conversione del decreto.

Affronteremo innanzitutto gli articoli 25-bis e 38-bis, che hanno introdotto un nuovo contributo a fondo perduto, rispettivamente, per le imprese del settore ricreativo e dell’intrattenimento e per il settore tessile, moda e accessori; quindi, l’articolo 38-ter che ha invece previsto un credito d’imposta per le società benefit.

Le imprese del settore tessile, della moda, della produzione calzaturiera, della pelletteria e degli accessori possono beneficiare poi di un’altra previsione di favore, introdotta sempre nel corso dell’iter di conversione in legge del Decreto Rilancio: il nuovo articolo 48-bis, infatti, propone un credito d’imposta nella misura del 30% del valore delle rimanenze di magazzino finali eccedenti la media del valore registrato nei tre periodi d’imposta precedenti.

Novità interessano anche il c.d. “credito d’imposta locazioni”.

In sede di conversione, è stato aggiunto il comma 3-bis, che estende la misura agevolativa anche alle imprese esercenti attività di commercio al dettaglio con ricavi o compensi superiori a 5 milioni di euro nel periodo d’imposta precedente. in questo caso, tuttavia, il credito d’imposta spetta nelle misure del 20% per i canoni di locazione e del 10% per i canoni di affitto d’azienda.

Esamineremo poi l’articolo 44, con il quale vengono introdotti nuovi contributi per l’acquisto di autoveicoli, fermi restando quelli già previsti con il c.d. ecobonus di cui alla Legge di bilancio 2019 (e che, in alcuni casi, sono anche cumulabili).

Ci soffermeremo quindi sulla modifica più attesa, ossia quella relativa alla disciplina del superbonus del 110%, così come sulle novità importanti che riguardano l’articolo 121, dedicato alla cessione del credito d’imposta e allo sconto in fattura.

In conclusione della sessione di aggiornamento, tratteremo anche il nuovo articolo 38-quater, che riscrive l’articolo 7 del Decreto Liquidità, finalizzato a “disattivare” il presupposto della continuità aziendale nella redazione dei bilanci,  e l’introduzione, all’articolo 51 bis, della norma che posticipa ai bilanci 2021 l’obbligo delle società a responsabilità limitata e delle società cooperative di effettuare la prima nomina del revisore o degli organi di controllo, in ottemperanza alle nuove norme del codice civile, così come riformato dal Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Nella sessione adempimenti e scadenze, Lucia Recchioni analizzerà la tematica della presentazione della comunicazione all’Agenzia delle spese ammissibili ai crediti d’imposta introdotti dal Decreto Rilancio per le spese di sanificazione e acquisto dei dispositivi di protezione individuale (articolo 125) e per le spese di adeguamento degli ambienti di lavoro (articolo 120): comunicazione che, va sottolineato, può essere presentata proprio a partire dalla data odierna.

La terza sessione, quella del caso operativo, sarà dedicata alla corretta compilazione del quadro A del modello Isa, nel quale, come noto, devono essere indicati i dati del personale addetto all’attività.

Scelto dai partecipanti anche l’approfondimento, che sarà un focus sul commercio elettronico indiretto: l’argomento è di grande attualità, atteso che molti operatori, anche a causa della crisi dei consumi determinata dalla pandemia, hanno intensificato (o avviato) la vendita online.

La quinta sessione, curata da Gruppo Finservice, vedrà la dott.ssa Sara Frigeni, della società del gruppo Nexus International, occuparsi del tema della ripartenza da parte delle imprese con l’export, anch’esso, evidentemente, di particolare attualità.

Concluderemo la diretta con la sessione Q&A, nella quale selezioneremo alcune delle domande formulate dai partecipanti in relazione ai temi affrontati: alle altre, invece, daremo risposta in settimana attraverso la pubblicazione nell’area dedicata a Euroconference In Diretta sulla piattaforma Evolution, così come su Facebook.

______________________________________

MODALITÀ DI FRUZIONE DI EUROCONFERENCE IN DIRETTA

La fruizione di Euroconference In Diretta avviene attraverso la piattaforma Evolution con due possibili modalità di accesso:

  1. attraverso l’area clienti sul sito Euroconference (transitando poi da qui su Evolution);
  2. direttamente dal portale di Evolution https://portale.ecevolution.it/ inserendo le stesse credenziali utilizzate per l’accesso all’area clienti sul sito di Euroconference (PARTITA IVA e PASSWORD COLLEGATA).

Importante avvertenza: è necessario entrare con la PARTITA IVA e la PASSWORD COLLEGATA (e non utilizzando il codice fiscale).

 

A partire dal pomeriggio, chi non avesse potuto partecipare alla diretta ha la possibilità di visionare la puntata in differita on demand, sempre attraverso la piattaforma Evolution.