25 Marzo 2021

Le sospensioni dei versamenti da indicare nel modello Redditi SC

di Laura Mazzola Scarica in PDF La scheda di EVOLUTION

Una delle principali novità contenute nel modello Redditi SC 2021, relativo al periodo d’imposta 2020, e collegata all’emergenza sanitaria da Covid-19, è stata inserita all’interno del quadro RS dedicato ai “Prospetti vari”.

In tale quadro, infatti, è stato introdotto il rigo RS480, denominato “Versamenti sospesi a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19”, riservato ai soggetti che, essendone legittimati, non hanno effettuato, nel periodo d’imposta 2020, i versamenti d’imposta avvalendosi delle disposizioni di sospensione emanate a seguito dell’emergenza sanitaria.

Il rigo è composto da due colonne:

  • la prima, colonna 1, dedicata all’indicazione del codice relativo ai versamenti sospesi;
  • la seconda, colonna 2, dedicata all’indicazione dell’importo dei versamenti sospesi in applicazione della disposizione normativa indicata all’interno della colonna 1.

In particolare, i codici da indicare sono riferiti al singolo provvedimento:

  • codice 2, per i soggetti aventi la residenza, la sede legale o la sede operativa nel territorio dei Comuni di cui all’allegato 1 del D.P.C.M. 23.02.2020, per i quali sono stati sospesi i termini dei versamenti e degli adempimenti tributari scadenti nel periodo compreso tra il 21 febbraio 2020 e il 31 marzo 2020;
  • codice 3, per i soggetti aventi la residenza, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato con ricavi o compensi non superiori a 400.000 euro nel 2019, ai sensi dell’articolo 19 D.L. 23/2020;
  • codice 10, per i soggetti esercenti attività d’impresa, arte o professione che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato, beneficiari della proroga al 10 dicembre 2020 del termine di versamento del secondo acconto delle imposte sui redditi, ai sensi dell’articolo 13-quinquies, comma 1, D.L. 137/2020;
  • codice 11, per i soggetti esercenti attività per le quali sono stati approvati gli indici sintetici di affidabilità fiscale e altri soggetti, beneficiari della proroga al 30 aprile 2021 del termine di versamento della seconda o unica rata dell’acconto delle imposte sui redditi;
  • codice 14, per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva e le associazioni e società sportive professionistiche e dilettantistiche che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato e operano nell’ambito di competizioni sportive in corso di svolgimento, ai sensi del P.C.M. 24.10.2020, per i quali sono stati sospesi i termini relativi ai versamenti delle imposte sui redditi in scadenza dal 1° gennaio 2021 al 28 febbraio 2021.

I soggetti che, nel corso del periodo d’imposta hanno sospeso i versamenti in base a diverse disposizioni, devono compilare più righi per indicare gli importi sospesi in relazione a ciascuna disposizione normativa di cui gli stessi hanno usufruito.