23 Aprile 2015

La Certificazione Unica e il quadro RL del modello Unico PF

di Luca Mambrin Scarica in PDF

Da quest’anno la nuova Certificazione Unica, che sostituisce il modello Cud, deve essere utilizzata dai sostituti d’imposta, non solamente per certificare i redditi di lavoro dipendente ed assimilati corrisposti nell’anno 2014, ma anche redditi di lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi: il modello di Certificazione Unica 2015 contiene così le informazioni necessarie anche per la compilazione di alcuni righi del quadro RL.

In particolare si dovrà prestare attenzione al punto 1 della C.U. 2015 che identifica la tipologia di reddito certificata dal sostituto; a seconda del codice indicato dovrà essere compilato un rigo specifico del quadro RL.

 

Rigo RL13

Nel rigo RL13 devono essere indicati i redditi derivanti dall’utilizzazione economica di opere dell’ingegno, di brevetti industriali e di processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisiti in campo industriale, commerciale o scientifico, conseguiti da soggetti diversi rispetto all’autore/inventore.

Tali redditi vanno così determinati:

  • se percepiti da soggetti che li hanno acquistati a titolo oneroso deve essere dichiarato il 75% dell’importo percepito. Tale tipologia reddituale sarà evidenziata nel punto 1 della C.U. 2015 con la causale L1;
  • se percepiti a titolo gratuito ad esempio da eredi o legatari dell’autore/inventore va dichiarato il 100% dell’importo percepito. Tale tipologia reddituale sarà evidenziata nel punto 1 della C.U. 2015 con la causale L.

 

Rigo RL14

Nel rigo RL14 devono essere indicati i corrispettivi derivanti da attività commerciali non esercitate abitualmente (colonna 1) mentre in colonna 2 vanno indicate le relative spese, documentate ed inerenti. Tale tipologia reddituale è individuata nel punto 1 della C.U. 2015 dalla causale V1.

 

Rigo RL15

Nel rigo RL15, devono essere indicati i compensi derivanti da attività di lavoro autonomo occasionale, anche se svolte all’estero (colonna 1) mentre in colonna 2 vanno indicate le relative spese, documentate ed inerenti. Tali tipologie reddituali sono individuate nel punto 1 della C.U. 2015 dalle causali:

  • M per i redditi derivanti da attività di lavoro autonomo occasionale;
  • O per i redditi derivanti da attività di lavoro autonomo occasionale, per le quali non sussiste l’obbligo di iscrizione alla gestione separata (Cir. INPS n. 104/2001)

 

Rigo RL16

Nel rigo RL16 devono essere indicati i compensi derivanti dall’assunzione di obblighi di fare, non fare o permettere (colonna 1), e in colonna 2 le relative spese, documentate ed inerenti. Tali tipologie reddituali sono individuate nel punto 1 della C.U. 2015 dalle causali:

  • M1 per i redditi derivanti dall’assunzione di obblighi di fare, non fare, permettere;
  • O1 per i redditi derivanti dall’assunzione di obblighi di fare, non fare, permettere, per i quali non sussiste l’obbligo di iscrizione alla gestione separata (Cir. INPS n. 104/2001)

 

Rigo RL21

Nel rigo RL21 devono essere indicate le indennità di trasferta, i rimborsi forfetari di spesa, i premi ed i compensi erogati ai direttori artistici e ai collaboratori tecnici per prestazioni di natura non professionale da parte di cori, bande musicali e filodrammatiche che perseguono finalità dilettantistiche e per le attività sportive dilettantistiche. Tale tipologia reddituale è individuata nel punto 1 della C.U. 2015 dalla causale N.

 

Rigo RL25

Nel rigo RL25 devono essere indicati i proventi lordi derivanti dall’ utilizzazione economica di opere dell’ingegno e di invenzioni industriali e simili da parte dell’autore o inventore, vale a dire i compensi, compresi i canoni, relativi alla cessione di opere e invenzioni, tutelate dalle norme sul diritto d’autore, conseguiti anche in via occasionale (brevetti, disegni e modelli ornamentali e di utilità, know-how, articoli per riviste o giornali, ecc.).

Su tali proventi va rilevata una percentuale di deduzione forfetaria a titolo di spese, che varia a seconda dell’età del soggetto percettore, e il cui ammontare deve essere indicato nel rigo RL29 pari al:

  • 25% se il soggetto ha un’età pari o superiore a 35 anni;
  • 40% se il soggetto ha un’età inferiore a 35 anni.

Tale tipologia reddituale è individuata nel punto 1 della C.U. 2015 dalla causale B.

 

Rigo RL26

Nel rigo RL26 vanno indicati i compensi lordi derivanti dall’attività di levata dei protesti esercitata dai segretari comunali. Su tali proventi va rilevata una percentuale di deduzione forfetaria a titolo di spese, pari al 15% dei compensi, il cui ammontare deve essere indicato nel rigo RL29.

Tale tipologia reddituale è individuata nel punto 1 della C.U. 2015 dalla causale E.

 

Rigo RL27

Nel rigo RL27 vanno indicati:

  • l’ammontare lordo dei proventi percepiti secondo il criterio di cassa dagli associati in partecipazione (anche in caso di cointeressenza agli utili di cui all’art. 2554 c.c.) il cui apporto consista esclusivamente in prestazioni di lavoro. Per tali redditi non spetta alcuna deduzione a titolo forfetario; sull’ammontare delle somme corrisposte deve essere applicata, al momento del pagamento, una ritenuta del 20% a titolo di acconto Irpef (art. 25 D.P.R. 600/1973). Tale tipologia reddituale sarà evidenziata nel punto 1 della C.U. 2015 dalla causale C;
  • gli utili spettanti ai promotori e ai soci fondatori di società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata. Tale tipologia reddituale sarà evidenziata nel punto 1 della C.U. 2015 con la causale D.

Viene sotto riportata una tabella riepilogativa di raccordo tra la certificazione unica e il quadro RL del modello Unico PF.

 

TABELLA RIEPILOGATIVA

Codice C.U.

Rigo quadro RL

L

RL13

L1

RL13

V1

RL14

M

RL15

O

RL15

M1

RL16

O1

RL16

N

RL21

B

RL25

E

RL26

C

RL27

D

RL27