27 Maggio 2020

Il plafond per gli esportatori abituali e gli altri strumenti per ottimizzare la gestione del credito Iva

di Euroconference Centro Studi Tributari Scarica in PDF
PRESENTAZIONE

Il corso è dedicato all’approfondimento di quegli istituti che, in particolare per chi effettua operazioni con l’estero, consentono di ottimizzare la gestione finanziaria evitando di accumulare crediti Iva. Oltre all’istituto del plafond per gli esportatori abituali (sia per acquisti interni che all’importazione) saranno illustrate le altre procedure che permettono, in particolare nelle importazioni, di evitare l’esborso dell’Iva in Dogana (Immissione in libera pratica, depositi Iva, ecc).Il corso è indicato a chi nelle imprese o negli studi professionale si occupa della funzione amministrativa o contabile.

PROGRAMMA

Plafond ed esportatori abituali

  • Funzionamento dell’istituto del plafond per gli esportatori abituali
  • Operazioni che generano il plafond (il plafond e lo status di esportatore abituale)
  • Acquisti interni in sospensione d’imposta (casi possibili, vietati e critici)
  • L’utilizzo in dogana
  • La dichiarazione d’intento e la comunicazione telematica
  • Novità e semplificazioni 2020; l’indicazione in fattura, l’eliminazione del protocollo e dei registri
  • La data di efficacia della dichiarazione d’intento e i riscontri del fornitore
  • Le sanzioni (per l’esportatore abituale e per il fornitore) e gli accorgimenti opportuni
  • Il ravvedimento dello splafondamento (metodi e differenze)
  • Plafond libero e plafond vincolato
  • I vantaggi del plafond mobile mensile e come funziona
  • Foglio di calcolo per la gestione del plafond mobile (*)
  • Gestione contabile e impatto in dichiarazione Iva (quadro VE, VF, VC, VI)

(*) I partecipanti al corso avranno diritto a uno sconto del 50% per l’acquisto del software realizzato dall’autore Francesco Zuech ed edito da Gruppo Euroconference

L’immissione in libera pratica

  • Immissione in libera pratica in altro Stato UE con prosecuzione verso l’Italia
  • Immissione in libera pratica in Italia con prosecuzione verso altro Stato Ue
  • Vantaggi, requisiti
  • Trattamento contabile Iva e impatto dichiarativo

I depositi Iva

  • Operazioni effettuabili con i depositi fiscali Iva
  • L’estrazione con reverse pieno e con reverse zoppo (versamento F24 Elide)
  • I vantaggi all’importazione, condizioni e requisiti
  • Trattamento contabile Iva, fatturazione elettronica e impatto dichiarativo
CORPO DOCENTE
  • Francesco Zuech
    Ragioniere Commercialista – Ufficio fiscale Apindustria Vicenza
SEDI E DATE
CITTÀ SEDE ORARIO DATA INIZIO CREDITI
Web Sede WEB 14.30 – 17.30
07/07/2020
Il plafond per gli esportatori abituali e gli altri strumenti per ottimizzare la gestione del credito Iva