14 Gennaio 2022

Il piano transizione 4.0 – Corso base

di Euroconference Centro Studi Tributari Scarica in PDF
PRESENTAZIONE

Il quadro normativo delle misure atte a sostenere e incentivare gli investimenti funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese italiane, secondo il paradigma 4.0. anche in chiave di sostenibilità ambientale, è costantemente in evoluzione. Con la prima versione del Piano Nazionale Industria 4.0 si è inteso soprattutto agevolare gli investimenti in beni strumentali, a decorrere dal 2017 e fino al 2019, attraverso il c.d. super e iper ammortamento. Con l’evoluzione al Piano Nazionale Impresa 4.0 il focus si è spostato sulla creazione di competenza ad alto valore aggiunto e l’introduzione, dal periodo d’imposta 2018, del credito Formazione 4.0. Con la presentazione infine del Piano Nazionale Transizione 4.0 e la profonda revisione delle misure fiscali pregresse, dal periodo d’imposta 2020 le misure 4.0 assumono tutte la natura di credito d’imposta con una conseguente platea di soggetti beneficiari molto più ampia.   Infine le scelte legislative della Legge di Bilancio 2022 appaiono diversamente indirizzate a garantire un orizzonte temporale di applicazione dell’agevolazione almeno quadriennale, pena la radicale rimodulazione al ribasso delle aliquote e la rinuncia all’agevolazione per i beni ordinari e Formazione 4.0. ll corso si pone l’obiettivo di fornire competenze professionali di base a coloro che approcciano per la prima volta o con competenze minime le misure agevolative 4.0, risultando propedeutico al Master 4.0 di livello avanzato. Il percorso è strutturato in 3 mezze giornate, ciascuna dedicata a una misura del Piano Transizione 4.0:

  • il credito d’imposta formazione 4.0
  • il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali
  • il credito d’imposta R&S, innovazione e design
PROGRAMMA

I Incontro

IL PIANO TRANSIZIONE 4.0 E IL CREDITO D’IMPOSTA FORMAZIONE 4.0

Il Piano Transizione 4.0

  • Caratteristiche e obiettivi del Piano “Transizione 4.0”
  • Le risorse del P.N.R.R. a finanziamento del Piano “Transizione 4.0”
  • La cumulabilità tra misure

Il credito Formazione 4.0: l’ambito applicativo soggettivo

  • I soggetti beneficiari
  • I soggetti esclusi
  • Le condizioni soggettive di fruibilità del credito
  • I requisiti soggettivi e la valutazione della dimensione d’impresa

Il credito Formazione 4.0: le attività formative ammissibili

  • Le tecnologie abilitanti 4.0
  • Gli ambiti aziendali di formazione 4.0
  • Le attività formative escluse
  • L’attestazione dell’effettiva partecipazione alle attività formative

Il credito Formazione 4.0: le modalità di svolgimento della formazione

  • La formazione esterna ammissibile
  • I soggetti destinatari della formazione
  • La formazione interna ammissibile e le spese del docente o tutor interno
  • La formazione in modalità “e-learning”

Il credito Formazione 4.0: le spese del personale agevolabili

  • Le spese del personale dipendente in veste di discente
  • Le spese del personale dipendente in veste di docente o tutor
  • La maggiorazione per le spese di lavoratori svantaggiati o molto svantaggiati
  • Le spese escluse dall’agevolazione
  • Le spese di certificazione della documentazione contabile

Il credito Formazione 4.0: gli oneri documentali

  • La relazione illustrativa sulle modalità organizzative e i contenuti delle attività di formazione
  • La documentazione contabile e amministrativa
  • I registri nominativi di svolgimento delle attività formative
  • L’attestazione a ciascun dipendente dell’effettiva partecipazione alle attività formative agevolabili
  • La certificazione della documentazione contabile
  • La comunicazione al Mise
  • Le semplificazioni degli obblighi per la formazione di gruppo.

Il credito Formazione 4.0: La modalità di fruizione

  • Il momento di decorrenza della fruizione del credito
  • Le regole di compensazione in F24
  • La cumulabilità

 

II Incontro

IL CREDITO D’IMPOSTA R&S&I&D

L’ambito applicativo temporale

  • Il periodo di vigenza dell’agevolazione e le novità della Legge di Bilancio 2022
  • Il criterio di imputazione degli investimenti
  • Il caso delle imprese con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare

L’ambito applicativo soggettivo

  • I soggetti beneficiari
  • Le imprese escluse
  • Le condizioni soggettive di fruibilità del credito

Le attività di R&S&I&D ammissibili

  • I criteri di classificazione delle attività di R&S alla luce del DM attuativo e del Manuale di Frascati
  • L’esclusione delle innovazioni di processo non produttivo e delle innovazioni dell’organizzazione
  • L’innovazione software
  • I criteri di classificazione delle attività di innovazione tecnologica (IT) alla luce del DM attuativo e del Manuale di Oslo
  • I criteri di classificazione delle attività di design e ideazione estetica alla luce del DM attuativo

Innovazione tecnologica e obiettivi di innovazione digitale 4.0 e transizione ecologica

  • I criteri degli obiettivi di innovazione digitale 4.0
  • Esempi di obiettivi di innovazione digitale 4.0
  • I criteri degli obiettivi di transizione ecologica
  • Esempi di obiettivi di transizione ecologica

Gli investimenti in attività di R&S&I ammissibili e la quantificazione del credito

  • Le tipologie di spese ammissibili per le attività di R&S
  • Le tipologie di spese ammissibili per le attività di IT
  • Le tipologie di spese ammissibili per le attività di design e ideazione estetica
  • I criteri di determinazione delle spese ammissibili
  • Le norme antielusive per spese di amministratori e soci

Gli oneri documentali a carico del beneficiario

  • Gli oneri documentali per tipologia di investimento ammissibile
  • La certificazione della documentazione contabile
  • La relazione tecnica delle attività ammissibili
  • Rilevanza e tempistiche della comunicazione al Mise

La modalità di fruizione del credito d’imposta

  • Il momento di decorrenza della fruizione del credito
  • Le regole di compensazione in F24
  • La cumulabilità

 

III Incontro

IL CREDITO D’IMPOSTA FORMAZIONE 4.0

. L’ambito applicativo temporale

  • Il periodo di vigenza del credito d’imposta beni strumentali e le novità della Legge di Bilancio 2022
  • Il momento di effettuazione dell’investimento, il momento di entrata in funzione del bene e il momento di interconnessione del bene
  • Le casistiche di disallineamento tra l’anno di effettuazione dell’investimento e quello di entrata in funzione ed eventuale interconnessione

L’ambito applicativo soggettivo

  • I soggetti beneficiari e la modalità di acquisizione del bene
  • Le condizioni soggettive di fruibilità del credito
  • Le imprese escluse
  • Casi particolari di soggetti beneficiari

Gli investimenti agevolabili

  • Le caratteristiche de beni agevolabili
  • I beni materiali e i requisiti di strumentalità e novità
  • I beni materiali esclusi dal credito d’imposta
  • I beni materiali 4.0 e i requisiti tecnici obbligatori
  • I beni immateriali 4.0
  • Il requisito di interconnessione

La quantificazione del credito d’imposta

  • La determinazione del costo di acquisizione del bene
  • Oneri accessori e attrezzature
  • L’intensità del credito in funzione della tipologia di bene

La cessione o delocalizzazione all’estero del bene durante il periodo di fruizione

  • Il meccanismo di recapture
  • L’investimento sostitutivo
  • Il periodo di osservazione per il recapture

Gli oneri documentali a carico del beneficiario

  • Gli obblighi di conservazione documentale e dicitura
  • La comunicazione al Mise
  • La dichiarazione sostituiva di atto notorio per investimenti 4.0 di costo unitario non superiore a 300.000 euro
  • La perizia tecnica semplice per investimenti 4.0 di costo unitario superiore a 300.000 euro

La modalità di fruizione del credito d’imposta

  • Il momento di decorrenza della fruizione del credito in funzione della tipologia di investimento
  • Il periodo di fruizione del credito in funzione della tipologia di investimento
  • Le regole di compensazione in F24
  • Casistiche di disallineamento temporale e fruizione del credito d’imposta
  • La cumulabilità del credito d’imposta con altre misure agevolative

 

CORPO DOCENTE
  • Debora Reverberi
    Ingegnere Gestionale e Dottore in consulenza aziendale e libera professione Partner Studio Pasotti e consulente Credit Data Research Italia

 

SEDI E DATE
CITTÀ SEDE ORARIO DATA INIZIO CREDITI
Web Sede WEB 14.00 – 18.00
07/02/2022
DettagliCrediti ODCEC
Il piano transizione 4.0 – Corso base