13 Luglio 2020

I temi della 7a puntata di Euroconference In Diretta

di Sergio Pellegrino Scarica in PDF

Appuntamento oggi alle ore 9 con la settima puntata di Euroconference In Diretta.

Nella sessione di aggiornamento andremo ad esaminare tutto quanto è successo nella settimana dal 6 al 12 luglio per quanto concerne i provvedimenti normativi e di prassi. Abbiamo poi selezionato, come sempre, 10 pronunce della Corte di Cassazione, alle quali abbiamo attribuito un rating di rilevanza per evidenziare quelle di maggior interesse.

Lunedì scorso, come è noto, il Consiglio dei Ministri ha approvato il Decreto Semplificazioni e il Decreto di recepimento della Direttiva Pif (Protezione Interessi Finanziari).

Il Decreto Semplificazioni “traccia le direttrici” di quattro importanti riforme, che andremo a commentare, introducendo semplificazioni:

  1. in materia di contratti pubblici ed edilizia;
  2. procedimentali;
  3. per il sostegno e la diffusione dell’amministrazione digitale;
  4. in materia di attività di impresa, ambiente e green economy.

Ci soffermeremo, evidentemente, anche sulle questioni maggiormente controverse: la norma che prevede la possibilità che nelle società di persone il recesso del socio possa essere effettuato senza l’intervento del notaio per la modifica dell’atto costitutivo e quella che prevede l’esclusione dalle procedure di appalti pubblici a fronte di irregolarità tributarie e contributive anche non definitive.

Per quanto concerne il decreto di recepimento della Direttiva Pif, analizzeremo la principale novità in ambito penale e cioè la prevista punibilità per il tentativo, che richiede il verificarsi di due condizioni: gli atti devono essere stati compiuti anche in territorio di altro Stato membro e la finalità deve essere quella di evadere l’Iva per un importo superiore a 10 milioni di euro.

Venendo ai documenti di prassi emanati dall’Agenzia, un passaggio sarà dedicato alla circolare monstre (411 pagine) n. 19/E di mercoledì scorso con i chiarimenti in merito alla compilazione delle dichiarazioni, in particolare per quanto riguarda l’individuazione degli oneri deducibili e detraibili e la corretta apposizione del visto di conformità.

Ci soffermeremo quindi sul provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 259854/2020 e sulla circolare n. 20/E, entrambi pubblicati nella serata di venerdì e dedicati ai crediti d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro e per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione: in particolare, la circolare fornisce alcuni chiarimenti in merito ai richiamati crediti d’imposta, mentre il successivo provvedimento si occupa della cessione degli stessi.

La sessione adempimenti e scadenze, curata da Lucia Recchioni, sarà dedicata alla tematica dell’approvazione del bilancio in seconda convocazione: particolarmente attuale, quindi, e altrettanto delicata.

Nella terza sessione, il caso operativo scelto dai partecipanti con il sondaggio di lunedì scorso è quello della corretta compilazione della dichiarazione in presenza di spese per alberghi e ristoranti: analizzeremo le diverse casistiche e ne andremo ad evidenziare l’impatto nell’ambito del modello dichiarativo.

La quarta sessione, dedicata all’approfondimento, sarà incentrata sul bonus facciate, oggetto di recentissimi e interessanti chiarimenti da parte dell’Agenzia delle Entrate, che si sono aggiunti alle indicazioni contenute nel documento di prassi di riferimento, vale a dire la circolare n. 2/E/2020.

Il bonus facciate è una delle numerose misure che sono oggi volte ad incentivare gli interventi edilizi e si concretizza in una detrazione pari al 90% delle spese sostenute per gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti.

L’agevolazione è particolarmente “generosa”, se pensiamo che, a differenza di quanto normalmente avviene, non è stato previsto né un limite massimo di detrazione, né di spesa ammissibile.

Nella quinta sessione, curata da Gruppo Finservice, la dott.ssa Sofia Pantani si occuperà del bando del MISE dedicato all’economia circolare, che rappresenta una misura agevolativa di particolare interesse per le imprese.

Come consuetudine, la diretta terminerà con la sessione Q&A, nella quale andremo ad affrontare alcuni dei quesiti formulati dai partecipanti, mentre agli altri daremo risposta in settimana attraverso la pubblicazione nell’area dedicata a Euroconference In Diretta sulla piattaforma Evolution, così come su Facebook.

 

______________________________________

MODALITÀ DI FRUZIONE DI EUROCONFERENCE IN DIRETTA

La fruizione di Euroconference In Diretta avviene attraverso la piattaforma Evolution con due possibili modalità di accesso:

  1. attraverso l’area clienti sul sito Euroconference (transitando poi da qui su Evolution);
  2. direttamente dal portale di Evolution https://portale.ecevolution.it/ inserendo le stesse credenziali utilizzate per l’accesso all’area clienti sul sito di Euroconference (PARTITA IVA e PASSWORD COLLEGATA).

Importante avvertenza: è necessario entrare con la PARTITA IVA e la PASSWORD COLLEGATA (e non utilizzando il codice fiscale).

 

A partire dal pomeriggio, chi non avesse potuto partecipare alla diretta ha la possibilità di visionare la puntata in differita on demand, sempre attraverso la piattaforma Evolution.