10 Dicembre 2021

I migliori negozi artigianali del Trentino

di Stefania Pompigna – Digital Assistant Scarica in PDF

Tra i migliori negozi artigianali del Trentino vi parlerò di cinque realtà che offrono prodotti legati al territorio, frutto di esperienza e capacità tramandate da generazioni. Luoghi che potrete visitare durante una vacanza, per ritornare a casa con un oggetto artigianale o con un prodotto alimentare tipico del posto.

  1. In Val di Fiemme e più precisamente a Cavalese è presente l’Artigianato Borrelli da più di settant’anni. Con il legno di abete, faggio, ontano e castagno realizza oggetti di ogni genere molti dei quali legati alla tradizione locale, come ad esempio: la canarola, il mestolo usato per la polenta, o il tabiel, un po’ tagliere, un po’ piatto da portata. L’Artigianato Borrelli nasce con Romeo Borelli per poi essere tramandato da generazione in generazione. Dapprima la lavorazione del legno era interamente manuale, oggi oltre a utilizzare la manualità e le tecniche di un tempo si sono aggiunte strumentazioni più moderne. Oltretutto le creazioni Borelli sono anche personalizzabili con incisioni a fuoco o a laser.
  2. In Val di Non, al confine con l’Alto Adige, a Coredo, troviamo altri artigiani del legno. Loro sono Claudio Widmann e le sue due figlie che nel piccolo laboratorio di falegnameria producono e vendono mobili e complementi d’arredo per qualsiasi ambiente della casa in stile trentino. Una delle loro peculiarità è data dall’essere fedeli alla tradizione, ma anche attenti alle esigenze e ai gusti personali dei loro clienti. Nella fase produttiva è Claudio ad occuparsi della creazione dei mobili, mentre le ragazze si occupano delle decorazioni. Nel laboratorio Widmann sono utilizzati esclusivamente materiali attenti all’ambiente: colori ecologici e vernici lavabili, che rispettano la natura e allo stesso tempo valorizzano la materia prima senza aggredirla.
  3. In Val di Sole a Malè, è situato un altro tra i migliori negozi artigianali del Trentino, il laboratorio e negozio della famiglia Battaiola, che da più generazioni crea e realizza articoli in pelle e cuoio. Tutto inizia con Pietro che apre la sua bottega dove ancora oggi è presente il negozio di famiglia. Pietro lascia l’attività al figlio Candido, che si fa conoscere in zona per la produzione di calzature su misura di ottima qualità. L’attività di famiglia prosegue offrendo sempre il meglio e nel 1982, arriva alla direzione dell’azienda Luigi, l’attuale titolare. Da questo momento l’impresa prende una direzione nuova, passando dalla produzione di scarpe alla creazione e realizzazione di prodotti in pelle e cuoio, tra cui borse e accessori moda di vario tipo. Le creazioni di Battaiola integrano la tradizione delle lavorazioni con un design moderno. Ogni singolo prodotto è realizzato a mano con incisioni a sgorbia, dipintura artigianale, cuoio lavorato a sbalzo.
  4. A Trento, uno tra i migliori negozi artigianali è Navarini Rame che si occupa della lavorazione del rame. Lo showroom del centro storico propone una selezione delle creazioni artigianali, ma l’intera produzione avviene in azienda nella frazione di Ravina. Tutto nasce molti anni fa, quando Pierino Navarini, avvia la sua attività a Ravina, specializzandosi nella realizzazione di utensili da cucina, pezzi su misura e oggetti sacri. Con il passare degli anni Navarini concentra la produzione su pentole, tegami e contenitori per cibi e bevande. L’azienda mette a disposizione di tutti un patrimonio di conoscenza e cultura tramite il Museo Navarini che si può visitare su prenotazione e assistere alla lavorazione del rame.
  5. I prodotti alimentari tradizionali del Trentino non possono assolutamente mancare in valigia al rientro a casa, ecco che a Cavalese, Moena e Canazei sono presenti i negozi di Eder Officina Naturale. L’azienda da oltre vent’anni utilizza le materie prime che boschi, pascoli e terre del Trentino offrono, creando deliziosi preparati. La scelta è davvero ampia e comprende: grappe, liquori, confetture, salse, mostarde, farine da polenta, preparati per zuppe, funghi essiccati, tisane, infusi, biscotti caserecci con l’utilizzo di varie farine. Non solo cibo, ma anche preparati per la cura del viso e del corpo. Le lavorazioni avvengono dalla raccolta a mano fino al confezionamento, utilizzando tecniche rispettose della natura e della stagionalità e tutelando la biodiversità.
LeRosa Scopri l’Italia