31 Maggio 2021

I 6 format podcast più apprezzati ed efficaci

di Ester Memeo - Podcast Producer Scarica in PDF

Il format podcast è la struttura o schema con cui si sviluppa un progetto podcast. Se sei già un ascoltatore probabilmente ti sarai già imbattuto in diverse tipologie di format. Ognuno di essi ha caratteristiche differenti e immediatamente riconoscibili che si prestano a un contenuto piuttosto che un altro. 

In fase di progettazione, la scelta del format con cui ideare il podcast determina la scelta editoriale, l’organizzazione delle attività, gli attori coinvolti e, non ultimo, il budget

Tra i vari format ho selezionato quelli più apprezzati dal pubblico e i più efficaci in base agli obiettivi di ciascun progetto.

 

#1 Intervista

È uno dei format più utilizzati e che continua a riscuotere successo. Si presta ad approfondire tematiche specifiche grazie al contributo di un ospite esperto in un particolare settore oppure per condividere esperienze dirette utili agli ascoltatori.

Se l’intervista è ben preparata, il clima colloquiale e spontaneo coinvolge il pubblico. Questo format richiede una buona preparazione da parte dello speaker sia sulle caratteristiche dell’ospite da presentare sia nella conduzione dell’intervista per far emergere i punti fondamentali e non disperdere la conversazione.

 

#2 Talk

Format podcast a una voce in cui emerge la personalità dello speaker. Il suo modo di argomentare, il tono di voce, la logica di esposizione e lo stile comunicativo sono elementi distintivi che creano una relazione intima tra ascoltatore e podcaster

Spesso è il format usato per fare divulgazione, informare o promuovere il proprio personal branding. Se lo speaker sa vivacizzare la conversazione, il pubblico apprezzerà i contenuti.

 

#3 Free talk

La chiacchierata libera è il format a due o più voci dal carattere colloquiale e informale per eccellenza. È un po’ come assistere a una conversazione tra amici in cui si parla di un argomento specifico. Deve esserci un buon affiatamento tra gli speaker per rendere dinamica la puntata del podcast, e in quel caso il coinvolgimento è assicurato.

 

#4 Narrativo

Il format narrativo immerge l’ascoltatore in un mix di suoni e storie coinvolgendolo in un racconto emozionale. Piace molto al pubblico proprio per l’atmosfera che riesce a trasferire e a far vivere a chi lo ascolta. 

Richiede buone capacità narrative e di sound design per ricreare un effetto davvero coinvolgente. Le storie autentiche piacciono sempre. Se sono ben raccontate, arrivano al cuore.

 

#5 Fiction

La fiction è di sicuro uno dei più complessi format da realizzare e per questo non se ne producono molti. Sono necessarie competenze tecniche sia per la parte autoriale che per il sound design e il doppiaggio. 

Le storie sono verosimili, nascono dalla creatività degli autori, e trascinano il pubblico nell’ascolto proprio come se fossero serie TV. 

 

#6 Repurposed content

Detto anche catch-up è la trasposizione in audio di un contenuto originariamente nato per altri media. Si differenzia dagli altri perché non è inedito. È il caso degli youtuber che pubblicano gli audio dei loro video in formato podcast oppure delle trasmissioni radiofoniche riascoltabili in differita dagli utenti. 


Il podcast è un prodotto creativo

e nessuno vieta di mixare tra loro alcuni format.

L’importante è che metta al centro l’utente.


LeROSA PODCAST