27 Settembre 2021

Gli ulteriori soggetti tenuti alla trasmissione dati al Sts

di Laura Mazzola Scarica in PDF

Il Ministero dell’economia e delle finanze ha allargato la platea dei soggetti tenuti a presentare la comunicazione al Sistema tessera sanitaria, in riferimento ai dati relativi alle spese sanitarie e alle spese veterinarie, ai fini dell’elaborazione della dichiarazione dei redditi precompilata.

In particolare, l’articolo 1 del D.M. 16.07.2021, pubblicato nella G.U. 3 agosto 2021, n. 184, ha inserito, tra i soggetti tenuti alla comunicazione, gli iscritti agli elenchi speciali ad esaurimento per lo svolgimento delle seguenti attività professionali di:

  • tecnico sanitaria di laboratorio biomedico;
  • tecnico audiometrista;
  • tecnico audioprotesista;
  • tecnico ortopedico;
  • dietista;
  • tecnico di neurofisiopatologia;
  • tecnico fisiopatologia cardiocircolatoria e perfusione cardiovascolare;
  • igienista dentale;
  • fisioterapista;
  • logopedista;
  • podologo;
  • ortottista e assistente di oftalmologia;
  • terapista della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva;
  • tecnico della riabilitazione psichiatrica;
  • terapista occupazionale;
  • educatore professionale;
  • tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro;
  • massofisioterapista il cui titolo è stato conseguito ai sensi della L. 403/1971.

La trasmissione telematica al Sistema tessera sanitaria dei dati relativi alle spese sostenute dalle persone fisiche a partire dal 1° gennaio 2021 deve essere effettuata entro il 31 gennaio 2022.

Si ricorda che le strutture autorizzate devono richiedere al Ministero dell’economia e delle finanze, per ogni atto autorizzativo, le necessarie credenziali di accesso al Sistema tessera sanitaria, accedendo al portale www.sistemats.it ed inserendo le informazioni richieste.

Il Ministero, successivamente, è tenuto a chiedere agli enti autorizzatori di verificare, entro 30 giorni dalla data di richiesta, che le strutture richiedenti risultino avere un’autorizzazione valida.

In caso di esito positivo, il Sistema tessera sanitaria invia, tramite posta elettronica certificata, le credenziali di accesso alla struttura.

In caso di esito negativo ovvero di mancata comunicazione dell’esito da parte degli enti autorizzatori, il Sistema tessera sanitaria comunica, sempre tramite posta elettronica certificata, alla struttura di non poter rilasciare le credenziali.

Le strutture autorizzate possono delegare associazioni di categoria e soggetti terzi per la trasmissione telematica dei dati, secondo le modalità indicate nel D.M. 31.07.2015.

In particolare, il titolare della struttura, accedendo con le proprie credenziali al portale del Sistema tessera sanitaria, comunica i dati relativi al soggetto delegato, il quale riceve, inizialmente, le indicazioni per il completamento della richiesta da parte del delegato e, successivamente, la conferma dell’avvenuta abilitazione del Sistema tessera sanitaria, il tutto sempre tramite posta elettronica certificata.