15 Aprile 2021

Euroconference In Diretta: la top 10 dei quesiti della puntata del 12 aprile

di Lucia RecchioniSergio Pellegrino Scarica in PDF

La 37esima puntata di Euroconference In Diretta si è aperta, come di consueto, con la sessione “aggiornamento”, nell’ambito della quale sono state analizzate tutte le novità della scorsa settimana, dedicando ampio spazio, nell’ambito della sessione “adempimenti e scadenze” alle conclusioni raggiunte dall’Agenzia delle entrate con la risposta all’istanza di interpello n. 236/2021 in materia di tenuta e conservazione dei registri contabili.

Nel corso dello speciale “agevolazioni edilizie” è stata analizzata la possibilità di agevolare gli interventi sulle parti comuni di edifici in condominio da parte di soggetti non individuati come beneficiari del superbonus nell’ambito del comma 9 dell’articolo 119 del Decreto Rilancio, mentre la sessione di approfondimento è stata dedicata al credito di imposta per la ricapitalizzazione.

Numerosi sono stati i quesiti ricevuti: le risposte verranno caricate, a partire da oggi, sulla Community di Euroconference In Diretta su Facebook, nonché nella sezione materiali di Euroconference In Diretta sulla piattaforma Evolution.

Anche oggi, come le scorse settimane, pubblichiamo la nostra top 10 dei quesiti che abbiamo ritenuto più interessanti, con le relative risposte.

Sul podio, questa settimana, per noi ci sono:

3. IL LIMITE DEI 2 IMMOBILI NON OPERA PER IL SUPER-SISMABONUS

2. BONUS PATRIMONIALIZZAZIONE PER LA SOCIETÀ TRASFORMATA

1. DEPOSITARIO SCRITTURE CONTABILI: OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ

 

Per aderire alla Community di Euroconference In Diretta  https://www.facebook.com/groups/2730219390533531/

# 10

Società proprietaria di 4 unità distintamente accatastate


Una società proprietaria di un edificio con 4 unità distintamente accatastate può agevolare con il superbonus il miglioramento sismico ed energetico?

A.B.


Gli interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche, possono dare diritto al superbonus soltanto se le spese sono sostenute da persone fisiche che operano al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione.

 

# 9

Conservazione elettronica dei registri contabili


Qual è l’esatta modalità di conservazione elettronica dei registri e quali adempimenti seguire?

M. GROUP SRL


Per poter conservare elettronicamente i registri contabili è necessario seguire le procedure dettate dal D.M. 17.06.2014.

In forza della richiamata disposizione il procedimento di conservazione si conclude mediante l’apposizione del riferimento temporale opponibile a terzi sul pacchetto di archiviazione entro il termine di 3 mesi dal termine di presentazione della dichiarazione (o 6 mesi, per l’anno 2019).

 

# 8

Modalità di assolvimento dell’imposta di bollo


Stampa iniziale dei registri in pdf, pagamento F23 anziché apposizione di marche da bollo, conservazione finale cartacea: tale modalità si può ritenere corretta?

A. G. S.


Se i registri sono tenuti in forma cartacea è possibile assolvere l’imposta di bollo mediante apposito contrassegno o con modello F23.

Se, invece, i registri sono tenuti su supporto informatico, l’imposta di bollo è assolta con modello F24.

Con la recentissima risposta all’istanza di interpello n. 236/2021 l’Agenzia delle entrate ha tuttavia precisato quanto segue: “nell’ipotesi in cui la tenuta dei registri contabili e i libri sociali, indipendentemente dalla successiva conservazione, avvenga in modalità elettronica occorre far riferimento al decreto ministeriale 17 giugno 2014, recante «Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto», il cui articolo 6 ha previsto nuove modalità di assolvimento dell’imposta di bollo su libri, registri ed altri documenti rilevanti ai fini tributari”.

Alla luce del richiamato chiarimento, l’imposta di bollo pare dover essere assolta sempre con modello F24 anche in caso di successiva conservazione su supporto cartaceo: tali conclusioni, tuttavia, sollevano forti perplessità.

 

# 7

Unità funzionalmente indipendente facente parte di un condominio


Se un appartamento facente parte di un condominio risulta essere anche funzionalmente indipendente (entrata+impianti), può comunque beneficiare del 110 per gli interventi su parti comuni condominiali, per la propria quota millesimale?

A. G. S.


Sì, la circostanza che un’unità sia funzionalmente indipendente non esclude la possibilità di beneficiare della detrazione per gli interventi sulle parti comuni.

 

# 6

Mancato assolvimento imposta di bollo


Alcuni clienti non hanno mai comprato le marche da bollo. Noi abbiamo però sempre regolarmente stampato i registri. È prevista qualche forma di invalidità/irregolarità delle scritture?

F.G.


In caso di mancata pagamento dell’imposta di bollo le conseguenze sono quelle dettate dall’articolo 25 D.P.R. 642/1972, in forza del quale “chi non corrisponde, in tutto o in parte, l’imposta di bollo dovuta sin dall’origine è soggetto, oltre al pagamento del tributo, ad una sanzione amministrativa dal cento al cinquecento per cento dell’imposta o della maggiore imposta”.

Al di là delle specifiche sanzioni previste, però, non può ritenersi che il mancato pagamento integri la fattispecie di irregolare tenuta della contabilità, se tutte le disposizioni previste sono state rispettate.

 

# 5

Contributo a fondo perduto nel bilancio 2021


Vorremmo sapere se il contributo a fondo perduto dell’ultima richiesta del 2021, nel bilancio debba essere considerato come competenza 2020 o 2021

BS


Nel rispetto delle previsioni del principio contabile Oic 29 può ritenersi che il contributo a fondo perduto previsto dal Decreto Sostegni debba essere indicato nel bilancio 2021.

Nel 2020, infatti, tale credito non poteva ritenersi giuridicamente sorto.

Può essere valutato un richiamo in Nota integrativa nel bilancio al 31.12.2020.

 

#4

Iscritto all’Aire e superbonus


Residente all’estero iscritto AIRE produce solo redditi all’estero. Acquista una unità immobiliare in Italia e quindi produce reddito imponibile (IRPEF) in Italia, può per la ristrutturazione dell’unità immobiliare, esercitare la cessione del credito?

V. E. C.


Sì, essendo titolare del relativo reddito fondiario in Italia. Si richiama, sul punto, la risposta all’istanza di interpello n. 500/2020.

 

# 3

Il limite dei 2 immobili non opera per il super-sismabonus


Un proprietario titolare di diversi immobili in città diverse, su quanti immobili potrà usufruire dello sconto in fattura o superbonus?

M. GROUP SRL


È irrilevante la città in cui è situato l’immobile. Il superbonus spetta per le spese sostenute dalle persone fisiche per interventi realizzati su un massimo di due unità immobiliari.

Si ricorda, tuttavia, che tale limitazione non opera per le spese sostenute per gli interventi effettuati sulle parti comuni dell’edificio, nonché per gli interventi antisismici.

Va infine evidenziato che lo sconto in fattura non è esclusivamente legato al superbonus, essendone possibile la fruizione anche nell’ambito delle altre agevolazioni edilizie richiamate dall’articolo 121 D.L. 34/2020.

 

# 2

Bonus patrimonializzazione per la società trasformata


Una società di persone è stata trasformata in una società a responsabilità limitata entro il 31 dicembre 2020 e i soci, entro la medesima data, hanno effettuato i correlati aumenti di capitale sociale. È possibile beneficiare del credito d’imposta per il rafforzamento patrimoniale?

C.B.


Nel caso rappresentato non appare preclusa la fruizione del credito d’imposta per il rafforzamento patrimoniale in quanto, nella risposta a interpello n. 74/2021, l’Agenzia delle Entrate ha affermato che, anche qualora la trasformazione di una società di persone in società di capitali risulti giustificata dalla volontà di beneficiare delle agevolazioni richiamate, l’assunzione della veste giuridica di società di capitali non fa venir meno l’obiettivo dichiarato dal legislatore di incentivare la patrimonializzazione delle imprese.

 

# 1

Depositario scritture contabili: obblighi e responsabilità


Scritture contabili: qual è il ruolo, e, rispettivo adempimento, del tenutario, depositario e infine dell’archiviatore?

A. A.


L’obbligo di tenuta e conservazione delle scritture contabili è previsto in capo ai soggetti che esercitano attività d’impresa.

Il professionista che assiste l’imprenditore non è destinatario dei suddetti obblighi, fatta salva, ovviamente, la responsabilità contrattuale che discende dagli obblighi assunti con il mandato professionale.

Il suo ruolo potrebbe inoltre assumere rilievo, ad esempio, a seguito del fallimento dell’imprenditore, in caso di imputazione per i reati di bancarotta documentale. Tuttavia, anche in questi casi, “è principio di diritto consolidato … quello secondo il quale, in tema di bancarotta fraudolenta documentale, l’imprenditore non è esente da responsabilità nel caso in cui affidi la contabilità dell’impresa a soggetti forniti di specifiche cognizioni tecniche in quanto, non essendo egli esonerato dall’obbligo di vigilare e controllare le attività svolte dai delegati, sussiste una presunzione semplice, superabile solo con una rigorosa prova contraria, che i dati siano trascritti secondo le indicazioni fornite dal titolare dell’impresa” (Cassazione, n. 20798/2018).

Pertanto, “se è vero che anche il consulente fiscale può essere responsabile, a titolo di concorso, per la violazione tributaria commessa dal cliente, quando, in modo seriale, ossia abituale e ripetitivo, attraverso l’elaborazione e commercializzazione di modelli di evasione, sia stato il consapevole e cosciente ispiratore della frode, anche se di questa ne abbia beneficiato il solo cliente, certamente non può esimersi da responsabilità l’imprenditore che abbia posto in essere la frode, specie in totale difetto di allegazione e dimostrazione della propria pretesa estraneità al progetto criminoso ascritto al commercialista” (Cassazione, n. 40100/2018).

 

Per aderire alla Community di Euroconference In Diretta, gli interessati possono cercarci su Facebook o utilizzare il link https://www.facebook.com/groups/2730219390533531/