15 Novembre 2021

Euroconference In Diretta: i temi della 60esima puntata

di Sergio Pellegrino Scarica in PDF

Appuntamento quest’oggi, alle ore 9, come ogni lunedì con Euroconference In Diretta, arrivata alla 60esima puntata.

Nella sessione di aggiornamento in evidenza gli accadimenti della settimana appena conclusasi a livello normativo, di prassi e giurisprudenza.

Per quanto riguarda i provvedimenti normativi, ovviamente l’intervento più importante è rappresentato dal D.L. 157/2021, il c.d. decreto “antifrode”. Al decreto si accompagna anche il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 312528 di venerdì, con il quale è stato modificato il modello per la comunicazione dell’opzione per la cessione del credito d’imposta e per lo sconto in fattura a seguito dell’estensione dell’ obbligo di apposizione del visto di conformità anche alle “altre” agevolazioni edilizie diverse dal superbonus.

Da segnalare però anche due altri provvedimenti del Direttore dell’Agenzia delle Entrate: il primo relativo alle modalità di presentazione dell’istanza per il riconoscimento del contributo a fondo perduto previsto dal decreto Sostegni-bis, l’altro che fissa al 100% la percentuale di fruizione del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto di dispositivi di protezione individuale.

Per quanto concerne la prassi dell’Agenzia delle Entrate, nella settimana appena trascorsa abbiamo avuto 16 risposte ad istanze di interpello, 8 delle quali in materia di agevolazioni edilizie

Da segnalare, innanzitutto, la risposta n. 765 del 9 novembre con la quale l’Agenzia delle Entrate ha rettificato la precedente risposta n. 568 del 30 agosto, nella quale era “inciampata” sulla quantificazione del limite di spesa nel caso di intervento su un edificio unifamiliare con pertinenze: l’Agenzia corregge il tiro, affermando che il limite di spesa è “unico”, considerando la singola unità residenziale unitariamente alle pertinenze.

Ci sono poi diverse risposte in materia di applicazione del sismabonus acquisti nel caso di cambio della zona sismica del Comune in cui è situato l’immobile, originate dalle modifiche che hanno interessato diversi comuni del Veneto, passati dalla zona sismica 4 alla zona sismica 3 per effetto della delibera della Giunta Regionale del marzo scorso.

In materia di superbonus va segnalata anche la risposta n. 774 del 10 novembre, che riguarda l’applicazione dell’agevolazione per società e associazioni sportive dilettantistiche. Nel caso di specie si tratta di un intervento di sostituzione della caldaia che serve l’intero edificio: in virtù della previsione contenuta nel comma 9 dell’articolo 119 del decreto Rilancio, che consente a tali soggetti di fruire del 110% soltanto per gli interventi relativi a edifici o parti di edifici adibiti a spogliatoi, l’agevolazione dovrà essere determinata pro-quota, tenendo conto soltanto della parte dell’immobile utilizzata come spogliatoi.

Altra risposta interessante è la n. 776, anch’essa del 10 novembre, che analizza il caso di una società che ha fornito servizi di consulenza di comunicazione ad un’altra società cliente iscritta nel registro delle start-up innovative, con la remunerazione avvenuta attraverso un accordo di work for equity in base al quale il corrispettivo è risultato essere una quota di partecipazione della società committente.

Nell’ambito della sessione caso operativo, Debora Reverberi illustrerà contenuto, termini e modalità di trasmissione delle Comunicazioni al Mise previste per i crediti d’imposta del Piano Transizione 4.0, in vista dell’imminente scadenza del 31 dicembre per gli investimenti effettuati nel 2020.

Infine, Roberto Bianchi, nella sessione di approfondimento, si occuperà della scelta di uscire dal patent box per transitare nel nuovo regime delle super-deduzioni, che necessita di una stima delle spese di ricerca e sviluppo da sostenere nei prossimi esercizi.

Il confronto di convenienza tra i due regimi concerne una comparazione tra elementi eterogenei e, nel dettaglio, tra il 50% del reddito agevolabile derivante dai beni immateriali, al quale si dovrebbe rinunciare, e il 90% delle spese che si sosterranno sugli intangibili dal 2021 in avanti, al quale si potrebbe accedere.

A conclusione della puntata la risposta ad alcuni quesiti nell’ambito della sessione Q&A,  mentre in settimana verranno pubblicate altre risposte nell’area dedicata a Euroconference In Diretta sulla piattaforma Evolution e sulla Community su Facebook.

______________________________________

MODALITÀ DI FRUZIONE DI EUROCONFERENCE IN DIRETTA

La fruizione di Euroconference In Diretta avviene attraverso la piattaforma Evolution con due possibili modalità di accesso:

  1. attraverso l’area clienti sul sito Euroconference (transitando poi da qui su Evolution);
  2. direttamente dal portale di Evolution https://portale.ecevolution.it/ inserendo le stesse credenziali utilizzate per l’accesso all’area clienti sul sito di Euroconference (PARTITA IVA e PASSWORD COLLEGATA).

Importante avvertenza: è necessario entrare con la PARTITA IVA e la PASSWORD COLLEGATA (e non utilizzando il codice fiscale).

 

A partire dal pomeriggio, chi non avesse potuto partecipare alla diretta ha la possibilità di visionare la puntata in differita on demand, sempre attraverso la piattaforma Evolution.