23 Febbraio 2017

Conclude, Subscribe, Perfect: come tradurre ‘concludere un contratto’ in inglese

di Stefano Maffei Scarica in PDF

Ne leggo davvero di tutti i colori quando avvocati, commercialisti e notai italiani cercano di comunicare in inglese un concetto piuttosto semplice quale la avvenuta conclusione di un contratto.

Sembra di stare alla fiera dei falsi amici (false friends): c’è chi impiega conclusion, che va bene per l’ultimo capitolo di un libro, chi invece preferisce perfection, che mi ricorda l’ambizione di una vita, chi infine subscription, che traduce l’abbonamento a una rivista o alla mia pay-tv preferita.

Scherzi a parte, non facciamoci riconoscere.

Tanto per cominciare, sottoscrizione non si traduce con subscription, ma semmai con signature e il relativo verbo è to sign: ad esempio, è giusto scrivere a supply agreement has been signed between the Pakistan Ordnance Factories (POF) and the Italian company Beretta (un contratto di fornitura è stato firmato tra la Beretta e il Pakistan).

Concludere un contratto si traduce invece propriamente con una espressione un poco più complessa ossia to enter into a contract. Nel caso precedente, dunque, potremmo scrivere che the parties have entered into a contract for the supply of military equipment (per la fornitura di equipaggiamento militare). Allo stesso modo, è giusto scrivere che In 2015 Robert entered into a contract for the sale of his business (Robert ha concluso un contratto per la vendita della sua attività commerciale).

Specialmente quando ci sono formalità particolari per la conclusione di un contratto è molto diffusa anche l’espressione a contract is formed, con riferimento appunto alla vicenda di contract formation, che allude all’incontro tra offer e acceptance (offerta e accettazione). Ad esempio, si potrà scrivere che the court determined that no contract was formed between the parties (il giudice ha stabilito che non è mai stato concluso un contratto tra le parti).

E’ il momento giusto: per iscriverti al nuovo corso estivo di inglese commerciale e legale al Worcester College dell’Università di Oxford (28 agosto-2 settembre 2017) visita il sito www.eflit.it.

Dottryna