SOCIETÀ E BILANCIO

Requisiti di connessione in presenza di due impianti fotovoltaici

L’Agenzia delle entrate, con la risposta a interpello n. 319 del 1° giugno 2022, torna a occuparsi della tassazione delle energie rinnovabili prodotte da imprenditori agricoli, rimandando, ai fini della verifica del rispetto della connessione con l’attività agricola primaria esercitata, ai criteri stabiliti con la circolare 32/E/2009. Istante è una società semplice che svolge attività…

Continua a leggere...

Il ruolo del revisore legale nelle procedure di risoluzione della crisi d’impresa

Assirevi ha pubblicato il nuovo documento di ricerca n. 246 – aggiornando e sostituendo il precedente n. 180 del gennaio 2014 – con l’obiettivo di definire e fornire le linee guida di comportamento utili alle società di revisione che, nell’ambito di procedure di risoluzione della crisi, si vedono ricevere richieste di informazioni oppure sono incaricate…

Continua a leggere...

Schema del decreto legislativo di modifica del CCII. Ulteriori novità in materia di concordato

Il decreto legislativo recante “Modifiche al Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, in attuazione della direttiva (UE) 2019/1023“, approvato dal Consiglio dei Ministri il 17 marzo scorso, propone importanti modifiche anche in materia di contenuto del piano di concordato, così come disciplinato dal CCII. In particolare, è richiesto che il piano indichi il debitore e…

Continua a leggere...

Schema del decreto legislativo di modifica del codice della crisi. Novità in materia di concordato

Il decreto legislativo recante “Modifiche al Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, in attuazione della direttiva (UE) 2019/1023“, approvato dal Consiglio dei Ministri il 17 marzo scorso, propone importanti modifiche anche in materia di concordato preventivo, così come disciplinato dal CCII. L’articolo 84 CCII, nel nuovo testo proposto dallo schema del decreto legislativo, contiene la…

Continua a leggere...

Schema del decreto legislativo di modifica del codice della crisi: le ulteriori novità previste

Il decreto legislativo recante “Modifiche al Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, in attuazione della direttiva (UE) 2019/1023”, approvato dal Consiglio dei Ministri il 17 marzo scorso, prevede importanti modifiche per il Codice della crisi di impresa e dell’insolvenza (CCII), in parte già richiamate nel precedente contributo. Oltre a quelle relative alle misure di allerta,…

Continua a leggere...

Non esonerati da responsabilità i sindaci entrati in carica dopo i fatti dannosi

La Corte di Cassazione è tornata a soffermarsi sul tema della responsabilità degli amministratori e dei sindaci con l’ordinanza n. 14873, depositata ieri, 11 maggio. Gli amministratori di una S.p.A. successivamente fallita e i componenti del collegio sindacale venivano condannati al risarcimento del danno di 1.250.000 euro. Pur sussistendo una causa di scioglimento della società…

Continua a leggere...

Nelle Srl controlli distinti tra revisore legale e organo di controllo

Il nuovo documento di ricerca n. 247 di Assirevi, pubblicato nell’aprile 2022 che sostituisce e aggiorna il precedente (234R – Aprile 2021), fornisce alcuni orientamenti interpretativi in relazione al dettato normativo di cui all’articolo 2477 cod. civ.. In via preliminare è importante fare un breve excursus sulla normativa attualmente in vigore per la nomina del…

Continua a leggere...

Schema del decreto legislativo di modifica del codice della crisi di impresa e dell’insolvenza

La L. 20/2019, recante “Delega al Governo per l’adozione di disposizioni integrative e correttive dei decreti legislativi adottati in attuazione della delega per la riforma delle discipline della crisi di impresa e dell’insolvenza, di cui alla legge 19 ottobre 2017, n. 155” prevede la possibilità di emanare disposizioni correttive ed integrative del D.Lgs. 14/2019. Tale…

Continua a leggere...

Perdite e tempestività dell’intervento di ripianamento dei soci

La Cassazione, nella ordinanza n. 2984 del 01.02.2022, affronta un tema di comune interesse: la combinazione fra il dovere degli amministratori di convocare i soci “senza indugio” al verificarsi delle condizioni di cui agli articoli 2482-bis o 2482-ter, cod. civ. (con riferimento alle Srl), ed il termine di tempo – e in particolare, se esiste…

Continua a leggere...

Appalto simulato: applicazione delle sanzioni 231 alla frode fiscale

La “frode fiscale” attuata mediante l’utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, costituisce il classico schema di evasione fiscale che consente ai soggetti economici di conseguire indebiti vantaggi fiscali. L’ordinamento giuridico nazionale prevede l’applicazione di specifiche sanzioni in ambito penale tributario: ai sensi dell’articolo 2 D.Lgs. 74/2000, è punito con la reclusione da quattro a otto…

Continua a leggere...