SOCIETÀ E BILANCIO

La corretta destinazione dell’utile d’esercizio nelle imprese individuali e società di persone

Come abbiamo anticipato nel pezzo della scorsa settimana ci occuperemo in questo contributo della corretta destinazione dell’utile d’esercizio nelle imprese individuali e società di persone, infatti anche per i soggetti non obbligati all’approvazione del bilancio di esercizio, qualora adottino il regime di contabilità ordinaria, si pone il problema di rilevare correttamente la destinazione dell’utile di…

Continua a leggere...

La rivalutazione dei cespiti impone attenzione alle conseguenze sugli ammortamenti

La rivalutazione dei beni d’impresa prevista dalla Legge di Stabilità 2014 rappresenta come noto un’opportunità di patrimonializzazione contabile per le imprese e proprio per questa ragione può interessare maggiormente proprio quelle società che sono desiderose di migliorare i propri indicatori patrimoniali. In modo particolare quando l’oggetto della rivalutazione sono immobili, ed il beneficio fiscale sotteso…

Continua a leggere...

Perdite e capitale sociale nelle SRL: possibile ripartire con 1 Euro

Lo Studio del Notariato n. 892-2013/I intitolato “Le nuove SRL” affronta anche un tema di diffuso interesse ed attualità; si tratta del rapporto che si crea fra la nuova disciplina del capitale sociale delle SRL, dopo le modifiche dell’articolo 2463, Cod.civ., introdotte dal DL 76/2013, e la disciplina della riduzione del capitale sociale per perdite…

Continua a leggere...

La corretta destinazione dell’utile d’esercizio

Con l’approvazione dei bilanci di esercizio l’azienda deve procedere alla corretta rappresentazione contabile delle decisioni prese dall’assemblea dei soci in merito alla destinazione dell’utile di esercizio e alla copertura o rinvio della perdita eventualmente conseguita. Divideremo il lavoro in due momenti: in primis ci occuperemo della destinazione dell’utile nelle società di capitali e poi della…

Continua a leggere...

Chiusura bilanci e rinunce ai crediti

Si avvicina, galoppando, il termine per la chiusura dei bilanci dell’esercizio 2013 che, si teme, non brilleranno certo per risultati rilevanti; anzi, probabilmente torneranno alla ribalta i soliti problemi delle perdite, della loro copertura e delle possibili influenze negative sulla conservazione del capitale. Una via di fuga sempre utilizzabile è quella dell’intervento dei soci, che…

Continua a leggere...

E’ già tempo di bilanci – parte terza

Eccoci giunti alla rilevazione dei ratei di fine anno[1]. La scrittura contabile è la seguente (gli importi sono di pura fantasia ma normalmente essi vengono estrapolati da appositi conteggi forniti dal consulente del lavoro): Ove l’azienda volesse in corso d’anno, mese per mese rilevare i ratei dei costi indiretti relativi alle ferie, ai permessi e…

Continua a leggere...

È già tempo di bilanci – parte seconda

Eccoci di nuovo ad occuparci della rilevazione contabile delle retribuzioni. Partiamo da un secondo riepilogo che ci offre la possibilità di riesaminare le registrazioni già effettuate nel precedente contributo e al contempo la possibilità di mostrare come rilevare altri costi del personale da riportare in bilancio. Integrando le voci già commentate nel precedente contributo rileviamo…

Continua a leggere...

Possibile la cessione di quote di Srl con riserva di proprietà

La clausola di “riserva di proprietà”, secondo la Corte di Cassazione (sentenza n. 6322/2006), può trovare applicazione anche al di fuori del caso più comune della vendita con pagamento rateale del prezzo, ovvero ogni qualvolta il prezzo od una sua parte sono soggetti a pagamento posticipato. Come noto, la vendita con riserva di proprietà trova…

Continua a leggere...

È già tempo di bilanci – parte prima

Eh si! E’ già tempo di bilanci. Chi di noi in questo periodo è redattore dei bilanci delle società di capitale sa che tra le scritture di assestamento devono essere rilevati i ratei dipendenti. Il termine è usato impropriamente in quanto nella realtà quello che si rileva a fine anno, con lo scopo si dirà…

Continua a leggere...

Impairment test semplificato per le imprese meno complesse nella bozza del Documento OIC 9

Il Documento OIC 9 intitolato “Svalutazioni per perdite durevoli di valore delle immobilizzazioni materiali e immateriali”, tuttora in pubblica consultazione, si pone l’obiettivo di mettere a disposizione delle imprese che predispongono il bilancio d’esercizio secondo i principi contabili nazionali (cd. imprese non Ias adopter) un criterio metodologico per dare attuazione operativa all’obbligo di rilevare in…

Continua a leggere...