VIAGGI E TEMPO LIBERO

W i porci

  Faccia un passo avanti chi non ama il prosciutto, che sia nostrano, San Daniele o Parma. A ben vedere faccia un passo avanti chi non ama gli insaccati in generale, intendendo come tali i classici salumi (non pretendo che a tutti possa piacere la coppa, il buristo e quant’altro). Seguendo il filone che abbiamo…

Continua a leggere...

Maggio mese dell’asparago

Uno dei risotti migliori che si possa mangiare, a parere di Chicco Rossi, è quello con l’asparago, se poi selvatico ancora meglio. Ecco che allora oggi andiamo all’inseguimento dell’asparago, passeggiando per luoghi dove è stata fatta la storia e dove è iniziato a brillare l’astro di uno dei più grandi condottieri della storia, quel Napoleone…

Continua a leggere...

Seguendo le vie papali

E anche Pasqua è arrivata e dentro l’uovo l’Agenzia delle Entrate ci ha fatto trovare una bella sorpresa: il posticipo dell’invio della comunicazione dei beni ai soci. Ecco che allora dopo aver passato le festività in famiglia arriva un bel ponte da poter sfruttare per evadere dalla routine quotidiana. Ricollegandoci a precedenti interventi e seguendo…

Continua a leggere...

Nella terra del Gattopardo

In questi giorni mi sono domandato se quello che sta accadendo in Italia con l’avvento di Matteo Renzi, senza entrare nel merito della bontà o meno dei concetti e degli obiettivi che si è posto, sia reale, oppure, come disse Tancredi in quello che Chicco Rossi considera un bellissimo libro e come tale ogni tanto…

Continua a leggere...

Non esiste mondo fuori delle mura di Verona

In un precedente intervento (Vi presento sua maestà l’Amarone 2010) avevamo terminato citando le celebri parole di Romeo “Non esiste mondo fuori delle mura di Verona: non c’è che purgatorio, supplizio, l’inferno stesso. Essere esiliato di qui, vuol dire essere esiliato dal mondo, e l’esilio dal mondo è la morte: l’esilio è dunque una morte…

Continua a leggere...

Sospesi nella valle dei calanchi

“Ebbene ti confiderò, prima di lasciarti, che io vorrei essere scrittore di musica, vivere con degli strumenti dentro la torre di Viterbo che non riesco a comprare, nel paesaggio più bello del mondo, dove I’Ariosto sarebbe impazzito di gioia nel vedersi ricreato con tanta innocenza di querce, colli, acque e botri, e di comporre musica…

Continua a leggere...

Nei dintorni del Canale Mussolini

La primavera ormai è prepotentemente arrivata e ovunque ci si guardi intorno si vedono alberi in fiore. La speranza è che non subentri un drastico abbassamento delle temperature a discapito dei raccolti di frutti che da maggio in poi allieteranno i nostri palati. Quale occasione migliore per iniziare a fare delle gite in campagna alla…

Continua a leggere...

Questa volta 2+2 fa quattro

George Orwell diceva che “La libertà è poter affermare che due più due fa quattro. Se ciò è garantito, tutto il resto segue”. Mai parole furono più veritiere. Quello che vi sto per raccontare è la storia di un amore per quello che si fa, di passione e forse anche di un po’ di follia….

Continua a leggere...

E le Ceneri sono arrivate

La scorsa settimana parlavamo di Carnevale e di gnocchi e già siamo proiettati verso la chiusura dei bilanci e l’inizio della campagna dichiarativa. Eh sì, perché due giorni fa era il Mercoledì delle Ceneri, il mercoledì precedente la prima domenica di Quaresima che introduce al periodo penitenziale in vista della Pasqua cristiana e del lunedì…

Continua a leggere...

San Zen che ride … anche a Carnevale

Carnevale forse è il periodo festivo che passa più velocemente, molto probabilmente perché è anche quello meno sentito dalla maggior parte delle persone, ma mai fare di tutta l’erba un fascio. Infatti, c’è chi si diverte e non aspetta che l’arrivo del Carnevale. Oggi andiamo al Bacanal del Gnoco, il Carnevale più antico d’Europa ancora…

Continua a leggere...