FISCO E PATRIMONIO

Tremonti ambiente: perizia non obbligatoria, ma utile

La mancata indicazione dei vantaggi derivanti dalla realizzazione di un investimento ambientale non inficia il beneficio fiscale, di cui all’art. 6, commi da 13 a 19 della L. n. 388/2000, c.d. “Tremonti ambientale”. Questo è, in estrema sintesi, quanto affermato dalla Commissione tributaria provinciale di Treviso con la sentenza n. 66/4/13 del 12.7.2013. Come noto,…

Continua a leggere...

L’Agenzia mette sotto la lente le rimanenze dei costruttori

Alcuni contribuenti sono stati raggiunti da inviti da parte dell’Agenzia delle Entrate a fornire chiarimenti circa la compilazione del modello degli studi di settore in relazione alle rimanenze. In particolare, l’Agenzia ha chiesto di fornire delucidazioni circa l’imputazione delle rimanenze delle immobiliari di costruzione nei righi F12 (esistenze iniziali relative a materie prime e sussidiarie,…

Continua a leggere...

La risoluzione n.60/E sulla registrazione degli atti pubblici dei notai

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n.60/E del 26 settembre 2013 ha offerto alcuni chiarimenti in merito all’applicazione dei tributi speciali di cui al D.L. n.533/54 in caso di registrazione di atti, presentati in originale o in copia autentica, arrivando a conclusioni che superano quanto precedente affermato con la R.M. n.219/E/2009. L’analisi dell’Agenzia parte dall’individuazione…

Continua a leggere...

La risoluzione 61/E sulla tassazione del TFR al familiare non residente di un dipendente deceduto

La risoluzione di ieri (R.M. n. 61 del 26 settembre 2013) affronta una fattispecie alquanto particolare. Il caso analizzato dall’Amministrazione finanziaria riguarda, infatti, la potestà impositiva dello Stato italiano e le modalità di tassazione del TFR e dell’indennità sostitutiva del preavviso erogata agli eredi di un soggetto defunto che ha lavorato in parte nel Regno…

Continua a leggere...

Rivalutazioni: rebus in Unico

Espletamento degli ultimi controlli prima dell’invio telematico definitivo; è questa una delle attività più frequenti di questi giorni all’interno degli studi professionali. E’ noto che, solitamente, le ultime questioni che giacciono sulla scrivania sono quelle meno gradite o, quantomeno, quelle in relazione alle quali mancano precise indicazioni operative. Capita proprio questa situazione per i contribuenti…

Continua a leggere...

Costi occulti: gli elementi certi e precisi sono sempre da valutare

La sentenza della Cassazione, terza sezione penale, n. 1092, cronologico 37131/13, depositata in Cancelleria il 10 settembre 2013, apporta un notevole contributo alla delicata tematica del riconoscimento dei costi occulti in sede di controllo fiscale. Il problema è estremamente sentito, soprattutto nel caso di indagini finanziarie, posto che la presunzione secondo cui anche i prelevamenti…

Continua a leggere...

L’omessa dichiarazione non fa perdere il credito Iva

  Una questione che si ripete spesso e mal volentieri. Questo potrebbe essere l’assunto di ciò che determina l’omessa presentazione della dichiarazione Iva e l’utilizzo in compensazione dell’eventuale credito annuale. Su tale problematica l’Agenzia delle Entrate, nel corso degli anni, ha mutato opinione in più di un’occasione (sul punto si vedano la Risoluzione n. 74/E/2007 e le Circolari n. 34/E/2012 e n. 21/E/2013),…

Continua a leggere...

Finanziamenti infruttiferi banditi dal transfer price

La recentissima sentenza della Corte di Cassazione (sentenza n. 22010 del 25 settembre 2013) analizza lo spinoso tema del transfer pricing in presenza di finanziamenti infragruppo. Il caso analizzato dalla Corte è il seguente: l’Agenzia delle Entrate emette un avviso di accertamento nei confronti della società SC S.p.a. e recupera a tassazione, ai fini IRES,…

Continua a leggere...

La correzione degli errori in bilancio secondo la Circolare 31/E

Con la circolare n. 31/E, uscita nella serata di ieri, l’Agenzia affronta il tema degli effetti fiscali della correzione degli errori in bilancio. La questione è, come si sa, delicata, atteso il fatto che l’Amministrazione (ma lo stesso discorso vale anche per la giurisprudenza) ha spesso assunto posizioni molto rigide, ergendosi a custode “ortodossa” del…

Continua a leggere...

La Ppc dice addio alle agevolazioni

In un precedente intervento abbiamo analizzato l’impatto delle modifiche apportate all’articolo 1, comma 1 della Tariffa, Parte prima, allegata al D.P.R. n. 131/1986 (TUR), per effetto delle quali, a decorrere dal 1° gennaio 2014, le compravendite immobiliari, e quindi anche quelle aventi a oggetto terreni agricoli, sconteranno l’imposta di registro al 9%, in ragione della…

Continua a leggere...