FISCO E PATRIMONIO

Il trust al nodo delle convenzioni

L’applicabilità delle convenzioni internazionali contro le doppie imposizioni ai trust è oggetto di discussione tra gli operatori del settore e la risposta alla questione è tutt’altro che scontata. In base all’articolo 1 del Modello OCSE, la Convenzione si applica “alle persone che sono residenti di uno o di entrambi gli Stati contraenti”. Precisa il successivo…

Continua a leggere...

Applicazione del regime Iva agricolo su prova del contribuente

In precedenti interventi abbiamo visto come, a parte i recenti interventi, non da ultimo la “minacciata” debenza della seconda rata Imu sui terreni e i fabbricati rurali, da sempre il legislatore abbia prestato particolare attenzione al comparto agricolo, affermazione confermata anche in campo Iva dalla previsione di un regime speciale, disciplinato rispettivamente dagli articoli 34…

Continua a leggere...

Cessione d’azienda: resposabilità per debiti tributari

Al fine di evitare che attraverso l’operazione di cessione d’azienda o del ramo di azienda, il cedente riduca le garanzie dell’Amministrazione finanziaria a tutela della riscossione dei crediti tributari vantati nei confronti del cedente, il D.Lgs. 472 del 18.12.1997 contiene una specifica norma in tema di responsabilità tributaria nella cessione d’azienda. L’articolo 14 del decreto…

Continua a leggere...

Le sponsorizzazioni sportive non sono contestabili per l’economicità

Le sponsorizzazioni erogate a favore di associazioni sportive non sono contestabili, sotto il profilo dell’economicità, da parte dell’Agenzia delle entrate, in quanto deducibili dal reddito d’impresa anche se il ritorno economico è di gran lunga inferiore alle somme erogate. Questo in estrema sintesi il concetto espresso dalla CTP di Mantova con la sentenza n. 170/01/13…

Continua a leggere...

Black list sotto soglia fuori anche dallo spesometro

  Nei giorni scorsi, sulle pagine del presente quotidiano telematico (“Spesometro: 11 perle di saggezza” di Giovanni Valcarenghi e Francesco Zuech), si è dato conto delle risposte alle domande frequenti (cosiddette FAQ) pubblicate sul sito dell’Agenzia delle Entrate il 19 novembre 2013 in relazione alla presentazione della comunicazione polivalente. Indicazioni davvero tardive visto che ,…

Continua a leggere...

Transfer pricing: a rischi inferiori è legittimo che corrispondano anche margini inferiori

La sentenza n. 92 del 1 luglio 2013 della Commissione Tributaria di I° Grado di Bolzano ha giudicato illegittimo l’avviso di accertamento emesso nei confronti di una società italiana in relazione alle cessioni di beni effettuate verso società controllate commerciali estere ad un prezzo inferiore rispetto a quello praticato a concessionari indipendenti, in quanto è…

Continua a leggere...

Riserve di rivalutazione e scissione: anno nuovo ripartizione nuova

La disciplina delle riserve in sospensione d’imposta in ipotesi di scissione è stabilita dall’art. 173 co. 9 del Tuir. La lettera della norma prevede che “le riserve in sospensione d’imposta iscritte nell’ultimo bilancio della società scissa debbono essere ricostituite dalle beneficiarie secondo le quote proporzionali indicate nel comma 4 [vale a dire in proporzione alla…

Continua a leggere...

La risoluzione n. 83/E sulla registrazione dei contratti di locazione a seguito dell’introduzione dell’APE

  Come è noto, con l’art. 6 del D.L. n. 63/2013, che ha riformulato l’art. 6 del D. Lgs. 192/2005, ai contratti di vendita, agli atti di trasferimento di immobili a titolo gratuito e ai nuovi contratti di locazione, deve essere allegato l’attestato di prestazione energetica: dal 4 agosto scorso l’eventuale mancanza dell’APE determina la…

Continua a leggere...

Come ti (ri)tasso gli immobili

Si è detto in un precedente articolo (si veda “Come ti tasso gli immobili” in Ecnews dell’8 novembre 2013) delle difficoltà che si incontrano nel procedere ad individuare il corretto trattamento tributario delle cessioni di immobili (terreni e fabbricati) nella determinazione del reddito delle persone fisiche. Una prima considerazione si impone. I redditi diversi non…

Continua a leggere...

Come ti regolarizzo il modello UNICO

Nello scenario attuale in cui dichiarazioni, comunicazioni, elenchi e chi più ne ha più ne metta, la fanno da padrone è sovente la necessità di ricorrere alla correzione di errori od omissioni per non incorrere in sanzioni amministrative che gli uffici, in sede di verifica, potrebbero applicare. In funzione del momento in cui si procede…

Continua a leggere...