FISCO E PATRIMONIO

Profili iva della fornitura di impianti e macchinari con installazione o montaggio all’estero

L’impresa che stipula contratti di fornitura di impianti e macchinari con installazione o montaggio all’estero si trova ad affrontare problematiche diverse da quelle dell’impresa che, in base ad un contratto d’appalto, realizza l’impianto o il macchinario direttamente all’estero utilizzando sia beni inviati dall’Italia, sia beni acquistati da altri fornitori non residenti. Nella prima ipotesi, oggetto…

Continua a leggere...

Gli enti locali non possono istituire fondazioni per lo svolgimento di funzioni ricreative e culturali

Il Parere emesso dalla Corte dei Conti Sezione regionale di controllo della Puglia n. 114 del 2013, amplia anche alle fondazioni l’ambito di applicazione del divieto per gli enti locali di istituire appositi organismi che esercitino uno o più funzioni fondamentali e amministrative loro conferite dalla Costituzione, contenuto all’interno dell’art. 9, comma 6, del D.L….

Continua a leggere...

Il regime di deducibilità degli immobili per i professionisti

L’art. 54 comma 1 Tuir stabilisce la modalità di determinazione del reddito derivante dall’esercizio di arti e professioni: esso è costituito dalla differenza tra l’ammontare dei compensi in denaro o in natura percepiti nel periodo di imposta, anche sotto forma di partecipazione agli utili, e quello delle spese sostenute nel periodo stesso nell’esercizio dell’arte o…

Continua a leggere...

Non sono perse le perdite nella trasformazione regressiva

E’ noto come le perdite generate dalle società di capitali siano riportabili agli esercizi successivi con le modalità indicate nell’art. 84 del Tuir, mentre quelle generate dalle società di persone siano imputate ai soci ai sensi dell’art. 5 del Tuir. Una trasformazione progressiva non genera particolari criticità in quanto le perdite risultano già imputate ai…

Continua a leggere...

Il modello 730 al rush finale

Ormai siamo prossimi alla definitiva scadenza per la presentazione del modello 730 ed è quanto mai opportuno fare chiarezza in merito alle tempistiche di presentazione e alle modalità dei rimborsi, anche alla luce delle ultime indicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate. Innanzitutto ricordiamo che il DPCM del 3 giugno 2014 ha disposto la proroga nella presentazione…

Continua a leggere...

Diventa opzionale la sostitutiva sui finanziamenti

Il decreto legge n. 145/2013 ha, da un lato reso opzionale l’applicazione dell’imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio-lungo termine e, dall’altro, allargato l’ambito di applicazione della stessa anche alle operazioni di finanziamento strutturate, in primis, l’emissione di prestiti obbligazionari, lasciandone tuttavia irrisolta la vexata questio inerente il presupposto territoriale. Preliminarmente ricordiamo come per finanziamenti a…

Continua a leggere...

Attività di amministratore svolta all’estero

E’ tempo di Unico e può accadere di imbattersi nel caso di un soggetto fiscalmente residente in Italia che percepisce un compenso per un’attività di amministratore svolta per una società estera. In base alla normativa interna tale reddito deve essere sicuramente dichiarato in Italia in quanto i soggetti residenti devono dichiarare i redditi ovunque prodotti…

Continua a leggere...

Gli accordi transattivi con i dipendenti e la variabile fiscale

Come noto, il comma 2 dell’articolo 6 del Tuir stabilisce che “i proventi conseguiti in sostituzione di redditi, anche per effetto di cessione dei relativi crediti, e le indennità conseguite, anche in forma assicurativa, a titolo di risarcimento di danni consistenti nella perdita di redditi, esclusi quelli dipendenti da invalidità permanente o da morte, costituiscono…

Continua a leggere...

Ai fini Iva, il leasing traslativo è equiparabile alla cessione di beni?

Nella giurisprudenza nazionale si sta consolidando l’orientamento che, agli effetti dell’IVA, esclude l’equiparazione del leasing finanziario alla cessione, a meno che sia stata prevista la clausola di trasferimento della proprietà vincolante per entrambe le parti. Solo in questa ipotesi, infatti, l’operazione si qualifica come cessione di beni ai sensi dell’art. 2, comma 2, n. 2),…

Continua a leggere...

La circolare n. 16/E sulle start up innovative

Con la circolare n. 16/E di ieri l’Agenzia analizza le agevolazioni previste per le c.d. start up innovative. Per quanto riguarda l’ambito soggettivo, possono essere interessate dal regime di favore le società per azioni, a responsabilità limitata, in accomandita per azioni, cooperative, societas europaea residenti in Italia, ovvero residenti nei Paesi dell’Unione Europea o dello…

Continua a leggere...