FISCO E PATRIMONIO

L’esposizione dei costi black list nel modello Unico

Ultimi giorni prima della scadenza del termine per l’invio delle dichiarazioni e uno dei controlli che va realizzato è la corretta esposizione in Unico dei costi black list. I commi 10, 11, 12 e 12-bis dell’art. 110 del Tuir disciplinano la deducibilità dei costi sostenuti nei confronti di imprese e di professionisti residenti in paesi…

Continua a leggere...

Nuovi chiarimenti sulle detrazioni del 50% e del 65%

L’Agenzia delle Entrate, in alcune FAQ pubblicate sul sito, ha recentemente fornito nuovi ed interessanti chiarimenti in merito alla detrazione del 50% prevista per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio e per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici e la detrazione del 65% prevista per gli interventi di risparmio energetico. La detrazione fiscale per interventi…

Continua a leggere...

Dichiarazione precompilata? Parliamone

Buttiamoci per un attimo alle spalle la campagna dei dichiarativi per il periodo di imposta 2013 e facciamo un ipotetico balzo al prossimo anno. Non si tratta di pazzia, né di voler anticipare i tempi in relazione ad una disposizione che non è ancora ufficiale; semplicemente, appare opportuno provare a comprendere cosa accadrà dal prossimo…

Continua a leggere...

Partite IVA: dal 1 ottobre F24 a zero con Entratel

Il 1 ottobre scatta l’obbligo (quasi) generalizzato di utilizzo del modello F24 telematico: dopo 8 anni in cui tale imposizione già interessava i contribuenti titolari di partita IVA, essa viene estesa (seppur con alcune differenziazioni) anche ai cosiddetti “privati”. Va però evidenziato come tale intervento provochi effetti anche a carico di chi possiede la posizione…

Continua a leggere...

Il “mini sportello unico” nell’applicazione dell’IVA sull’e-commmerce

Come indicato dall’Agenzia delle Entrate nel comunicato stampa del 17 giugno 2014, dal 1° ottobre 2014, gli operatori (comunitari ed extracomunitari) che forniscono servizi elettronici, di telecomunicazione e di teleradiodiffusione a privati consumatori comunitari potranno registrarsi sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate se intendono applicare il regime IVA speciale del cd. “ mini sportello unico”…

Continua a leggere...

Compilare il modello IRAP non significa dover pagare il tributo

Negli ultimi giorni prima dell’invio delle dichiarazioni possono sorgere dubbi in merito al comportamento da tenere in relazione ai soggetti per i quali si ritiene non sussistere la soggettività passiva IRAP; si pensi al caso di un lavoratore autonomo, di un agente di commercio o di un piccolo imprenditore in genere. La recente sentenza 3045,…

Continua a leggere...

Effetti dell’opzione SIAE nel regime forfetario 398/91

Secondo quanto affermato in origine dall’articolo 1 della L. 398/91, per poter accedere al regime forfettario agevolato previsto, le associazioni sportive dilettantistiche devono effettuare due distinte comunicazioni: una preventiva comunicazione alla SIAE tramite lettera raccomandata; una comunicazione tramite raccomandata all’Ufficio IVA competente (da effettuarsi in dichiarazione). L’attuale disciplina delle opzioni – introdotta dal D.P.R. 442/97…

Continua a leggere...

Gli acquisti intracomunitari degli Enti non commerciali

Gli acquisti intracomunitari di beni da parte degli enti non commerciali sono assoggettati ad una particolare disciplina rispetto a quella ordinaria prevista per le società e gli enti commerciali; assume anche rilevanza il fatto che l’ente sia o meno soggetto passivo ai fini IVA. L’ente non commerciale che, non esercitando alcuna attività rilevante ai fini…

Continua a leggere...

Semplificazioni per la dichiarazione di successione

La successione, come noto, rappresenta lo strumento che permette agli eredi del defunto di subentrare al De Cuius nella disponibilità di quanto da questi posseduto in vita, disciplinata dall’art. 809 e seguenti del Cod. Civ.. La dichiarazione di successione, invece, è il documento di carattere fiscale che gli eredi del defunto devono presentare ai fini…

Continua a leggere...

Nella nuova CU vanno indicati anche i compensi agli sportivi?

La stampa specializzata ha riportato le prime anticipazioni in merito al nuovo adempimento che, dal 2015, interesserà i sostituti d’imposta: la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della nuova certificazione dei compensi assoggettati a ritenuta. L’adempimento sostituisce l’invio del modello CUD e introduce molte novità. In primo luogo, la comunicazione non andrà consegnata (solo) al percipiente…

Continua a leggere...