IVA

Cooperative sociali: l’aliquota Iva resta al 4%

La legge di Stabilità 2014 (legge n.147 del 27 dicembre 2013) all’articolo 1 comma 172, riscrive il contenuto dei commi 488 e 489 della precedente legge di Stabilità 2013, sancendo da un lato l’abrogazione dell’aumento dell’IVA dal 4 al 10% sulle prestazioni socio sanitarie ed educative rese dalle cooperative sociali e dall’altro prevedendo l’applicazione del…

Continua a leggere...

L’Iva e l’acqua di sorgente

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 11/E del 17 gennaio 2014, ha fornito alcuni interessanti precisazioni in merito all’aliquota IVA sulle cessioni di acqua di sorgente, a seguito di un interpello presentato da una società per azioni. Quest’ultima, parallelamente alla commercializzazione dell’acqua minerale in bottiglia, ha recentemente avviato la vendita di acqua in bottiglia…

Continua a leggere...

La difficile prova delle cessioni intracomunitarie

L’Amministrazione finanziaria, con risoluzione 25 marzo 2013, n. 19/E, espone nuove soluzioni operative per dipanare il problema della difficile prova delle cessioni intracomunitarie. Nel regime temporaneo degli scambi comunitari, le cessioni realizzate con controparti residenti in altro Paese membro costituiscono operazioni non imponibili ai fini IVA, ai sensi dell’art. 41 del d.l. n. 331/1993. Tuttavia,…

Continua a leggere...

La dichiarazione IVA 2014

  Con Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 4869 di data 15 gennaio 2014 sono stati approvati i modelli di dichiarazione IVA/2014 concernenti l’anno 2013, con le relative istruzioni, che presentano delle variazioni rispetto al modello dell’esercizio precedente. Innanzitutto esce definitivamente di scena il modello IVA26LP: esso conteneva il riepilogo delle liquidazioni periodiche effettuate dalle società…

Continua a leggere...

Semplificati: costi periodici di limitato importo deducibili secondo il criterio di registrazione

Il D.L. n.70 del 2011 (cosiddetto “decreto sviluppo”) ha introdotto a partire dall’anno 2011 una specifica deroga al criterio di competenza fiscale per i soggetti che determinano il reddito d’impresa secondo le modalità stabilite dall’articolo 66 del TUIR. Detta disposizione si rivolge quindi alle cosiddette “imprese minori” e cioè quei soggetti che per esplicita previsione…

Continua a leggere...

La risoluzione 8/E sul trattamento IVA della costruzione di residenze turistico-alberghiere

Con la risoluzione n. 8/E del 14 gennaio, l’Agenzia delle entrate analizza il corretto trattamento ai fini IVA da applicare in relazione alle c.d. residenze turistico-alberghiere (Rta): alle prestazioni di servizi dipendenti da contratti di appalto stipulati per la loro costruzione, così come alle cessioni e alle locazioni delle singole unità immobiliari.   Le Rta…

Continua a leggere...

IVA per cassa: vale la pena riprovarci nel 2014?

A rischio di far perdere immediatamente di interesse a questo contributo, per onesta vale la pena di partire dalla risposta: assolutamente no. O meglio: solo in alcuni e specifici casi. E allora perché parlarne? La risposta è semplice: perché il principio sul quale si basa tale regime – quello di rinviare il versamento dell’IVA addebitata…

Continua a leggere...

Compensabili dall’Amministrazione i crediti vantati verso il cedente in caso di cessione del credito Iva

La Corte di Cassazione (sentenza n. 27883 del 13 dicembre 2013) ha affermato che in materia di Iva, e nello specifico per quanto attiene alla compensabilità del credito Iva chiesto a rimborso dal contribuente e poi oggetto di cessione ad una società finanziaria, con altri controcrediti tributari vantati dall’Amministrazione nei confronti del contribuente-cedente, si applica…

Continua a leggere...

Compensazioni libere fino ad € 5.000 per i crediti IVA

L’inizio del nuovo anno è spesso atteso dalle imprese per la possibilità di utilizzare in compensazione i crediti scaturenti dalle dichiarazioni annuali: malgrado i modelli dichiarativi vengano compilati a diverse scadenze nel corso del 2014, i crediti da essere risultanti sono utilizzabili già dallo scorso 1 gennaio. Va però rammentato che tali crediti conoscono diversi…

Continua a leggere...

Gli impianti fotovoltaici sono (erano) beni mobili con rimborso dell’Iva

La Commissione Tributaria provinciale di Milano, con la sentenza n. 308/43/2013, depositata lo scorso 17 ottobre, ha affermato il principio secondo cui gli impianti fotovoltaici devono essere considerati beni mobili. La vicenda, sulla quale i giudici di primo grado si sono espressi con la sopra citata sentenza, prende avvio da un diniego di una richiesta…

Continua a leggere...