IVA

Iva detraibile anche se la fattura è emessa da un soggetto diverso dal vero fornitore

La Corte di Giustizia, con la sentenza 13 febbraio 2014, causa C-18/13, ha affermato che la detrazione dell’IVA non può essere negata solo perché l’operazione è stata effettuata da un soggetto diverso da quello che ha emesso la fattura. L’indetraibilità, infatti, presuppone che l’operazione abbia natura fraudolenta e che il destinatario dei beni/servizi sapeva o…

Continua a leggere...

Nelle imprese in crisi la vendita sottocosto non è operazione antieconomica

Un filone accertativo abbastanza ricorrente è quello con cui l’Amministrazione Finanziaria contesta la liceità fiscale di operazioni economiche concluse da un’impresa realizzando una perdita oppure sostenendo spese comunque giudicate eccessive rispetto ai proventi a cui esse sono, o possono essere, correlate; si tratta di rilievi che hanno come comune denominatore la nozione di “antieconomicità”. Nella…

Continua a leggere...

Le note di addebito dell’Iva non sono soggette al limite di un anno

Con la sentenza n.2249/2014, la Corte di Cassazione ha affermato che il termine annuale per l’emissione delle note di variazione non riguarda le rettifiche in aumento dell’imponibile o dell’imposta, ma solo alcune specifiche ipotesi di rettifica in diminuzione. Il caso esaminato si riferisce ad una società che, dopo avere acquistato varie quantità di acqua, regolarmente…

Continua a leggere...

Rimborso Iva ammesso per i soggetti non residenti con rappresentante fiscale

  La Corte di giustizia, con la sentenza del 6 febbraio 2012, relativa alla causa C-323/12, ha affermato che un soggetto passivo stabilito in uno Stato membro, che abbia effettuato cessioni di beni territorialmente rilevanti in un altro Stato membro, ivi soggette a reverse charge, ha il diritto di ottenere il rimborso “diretto” dell’IVA anche…

Continua a leggere...

Versamento dell’Iva annuale

L’IVA dovuta risultante dalla dichiarazione annuale 2014 deve essere versata entro il prossimo 17 marzo 2014 (il 16 marzo cade di domenica): il limite minimo di versamento è pari ad 10,33 (10,00 euro per effetto degli arrotondamenti effettuati in dichiarazione). I contribuenti possono procedere al pagamento in unica soluzione ovvero rateizzare quanto dovuto in rate…

Continua a leggere...

È cedibile anche il credito Iva trimestrale?

Il concetto di credito IVA risultante dalla dichiarazione annuale non va riferito soltanto alle somme chieste a rimborso con la dichiarazione stessa, ma può essere esteso agli importi richiesti a rimborso in sede trimestrale, ai sensi del secondo comma dell’art. 38-bis del D.P.R. n. 633/1972, sotto la condizione che il credito, rimborsabile infrannualmente, trovi successiva…

Continua a leggere...

Corte di Giustizia, causa C-563/12: criticità della normativa Iva per le esportazioni “improprie”

Non è compatibile con la disciplina IVA una normativa nazionale secondo la quale, nell’ambito di una cessione all’esportazione, i beni destinati ad essere esportati devono aver lasciato il territorio dell’Unione europea entro un termine prestabilito di tre mesi o di 90 giorni successivi alla data della cessione, qualora il semplice superamento di tale termine abbia…

Continua a leggere...

Comunicazione annuale dati Iva: il modello

Come già indicato nel precedente intervento sulla comunicazione annuale dati Iva (soggetti obbligati e soggetti interessati) con provvedimento del 15 gennaio 2014 sono state approvate le istruzioni per la relativa compilazione del modello, a sua volta approvato con provvedimento del 17 gennaio 2011. Le nuove istruzioni si sono rese necessarie, nell’invarianza del modello, per precisare…

Continua a leggere...

Comunicazione annuale dati Iva: soggetti obbligati e soggetti esonerati

Entro il prossimo mese di febbraio deve essere presentata in via telematica la comunicazione annuale dati IVA relativa all’anno solare 2013, obbligo sancito dall’art. 8-bis D.P.R. 322/1998. Si precisa tuttavia che la norma è stata modificata dall’art. 10 D.L. 78/2009 che ha previsto l’esonero dall’invio della comunicazione per i contribuenti che presentano la dichiarazione annuale…

Continua a leggere...

Cooperative sociali: l’aliquota Iva resta al 4%

La legge di Stabilità 2014 (legge n.147 del 27 dicembre 2013) all’articolo 1 comma 172, riscrive il contenuto dei commi 488 e 489 della precedente legge di Stabilità 2013, sancendo da un lato l’abrogazione dell’aumento dell’IVA dal 4 al 10% sulle prestazioni socio sanitarie ed educative rese dalle cooperative sociali e dall’altro prevedendo l’applicazione del…

Continua a leggere...