IVA

Recupero dell’Iva possibile anche senza la nota di credito ma con istanza di rimborso

La sentenza della Corte di Cassazione n. 23752 del 21 ottobre 2013 ha confermato il principio secondo cui, in presenza di una fattispecie di indebito tributario – ovvero di una situazione che ricorre sia quando l’Iva assolta e versata sull’operazione originaria non era affatto dovuta e sia quando l’importo dell’Iva deve essere rimodulato, ad esempio…

Continua a leggere...

Il versamento dell’acconto Iva 2013

I contribuenti di nuovo alla cassa: entro il prossimo 27 dicembre infatti va effettuato il versamento dell’acconto IVA. Sono obbligati a tale versamento tutti i contribuenti IVA, ad eccezione di: coloro che non sono tenuti a effettuare le liquidazioni periodiche Iva, mensili o trimestrali: ad esempio gli agricoltori esonerati (art. 34, co. 6, D.P.R. 633/1972)…

Continua a leggere...

Applicazione del regime Iva agricolo su prova del contribuente

In precedenti interventi abbiamo visto come, a parte i recenti interventi, non da ultimo la “minacciata” debenza della seconda rata Imu sui terreni e i fabbricati rurali, da sempre il legislatore abbia prestato particolare attenzione al comparto agricolo, affermazione confermata anche in campo Iva dalla previsione di un regime speciale, disciplinato rispettivamente dagli articoli 34…

Continua a leggere...

La circolare n. 34/E sul trattamento IVA dei contributi erogati da amministrazioni pubbliche

L’Agenzia delle Entrate con la C.M. 34/E/2013 di ieri ha affrontato la questione del corretto trattamento Iva delle erogazioni di denaro, analizzando i casi in cui tale “operazione” può essere qualificata come contributo e, quindi, esclusa dal campo di applicazione dell’Iva e quando, invece, la stessa può assumere la qualifica di corrispettivo per prestazioni di…

Continua a leggere...

Detraibilità IVA sugli acconti di prestazioni

L’IVA relativa ai canoni di locazione pagati in via anticipata rispetto alle scadenze contrattuali è detraibile. Questo è il principio espresso dalla Ctr del Lazio con la sentenza 12 agosto n.515/01/13 in cui viene rigettato l’appello presentato da parte dell’Amministrazione Finanziaria. Nei fatti, a seguito di una stipula di un contratto di locazione immobiliare “B2B”,…

Continua a leggere...

Contratto di vendita senza clausola IVA: il prezzo si considera comprensivo dell’imposta

In un contratto di compravendita il fornitore del bene è la persona tenuta a versare l’IVA dovuta sull’operazione imponibile. Qualora nell’indicazione del prezzo non sia fatta alcuna menzione all’IVA ed il fornitore non abbia la possibilità di rivalersi sull’acquirente tale prezzo deve essere considerato come già comprensivo dell’imposta sul valore aggiunto. Tale principio è stato…

Continua a leggere...

Il “vecchio” VR omesso continua a far discutere

Nel corso degli anni, la questione della mancata presentazione del modello (ora quadro) VR, per la richiesta di rimborso del credito Iva, ha generato innumerevoli controversie tra Amministrazione finanziaria e contribuente “sbadato”, i cui esisti il più delle volte sono stati favorevoli al contribuente, da ultimo con l’ordinanza della Corte di Cassazione n. 24889 del…

Continua a leggere...

È opponibile al Fisco la cessione del credito Iva trimestrale

La Corte di Appello di Venezia (sentenza n.844 del 27 maggio 2013) ha ritenuto che non sussistono nell’ordinamento vigente norme che possano escludere la legittima cessione del credito Iva anche quando questo è riferito a periodi diversi dall’anno, tipicamente i crediti Iva trimestrali, nella misura in cui le liquidazioni periodiche trovano poi conferma nella Dichiarazione…

Continua a leggere...

Per la Cassazione il rimborso Iva infrannuale non è revocabile dalla società

Una recente pronuncia della Corte di Cassazione (sentenza n. 24916/13 depositata il 6 novembre 2013) prende in esame il caso di una società che, dopo avere presentato un’istanza per il rimborso trimestrale del credito Iva ex articolo 38-bis, comma 2, D.P.R. 633/1972, aveva trasmesso all’Amministrazione una successiva richiesta di revoca dell’istanza al fine di potere…

Continua a leggere...

Con la circolare 32/E arrivano le indicazioni dell’Agenzia sull’aumento dell’aliquota IVA (ma è passato un mese!)

Con la circolare n. 32/E del 5 novembre, l’Agenzia delle entrate fornisce le proprie indicazioni circa le modalità di gestione dell’incremento dell’aliquota IVA ordinaria dal 21% al 22%, che ha avuto effetto con decorrenza dallo scorso 1° ottobre. Con tutta la benevolenza e comprensione che si può riservare all’Agenzia, appare obiettivamente piuttosto sconfortante che, a…

Continua a leggere...