IMPOSTE SUL REDDITO

Il recupero edilizio in misura decrescente

La detrazione del 50% sugli interventi di recupero del patrimonio edilizio, di cui all’art. 16-bis del Tuir, non conosce pace. Il 31.12.2013 sembrava fosse l’ultimo giorno di vita della “maxi-detrazione” nella misura del 50%, invece il Legislatore nazionale, forse in vena di regali natalizi, con la Legge di Stabilità 2014 ha fortunatamente prorogato la detrazione…

Continua a leggere...

Il regime amministrato paga l’IMU

Il regime del risparmio amministrato, come noto, è quel regime per cui un investitore affida i propri risparmi in deposito o in custodia presso un intermediario finanziario; così facendo, pur mantenendo la gestione degli strumenti finanziari, è sollevato da tutti gli obblighi fiscali (dichiarazione, versamento, ecc…) conservando, di fatto, l’anonimato. Nell’abrogare l’IMU sulla prima casa,…

Continua a leggere...

La natura della cessione del diritto di superficie dipende dall’acquisto originario?

L’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 36/E/2013, incentrata sostanzialmente sulla individuazione dei parametri per poter qualificare un impianto fotovoltaico quale bene mobile o immobile, ha analizzato anche la disciplina fiscale da applicare alle cessioni dei diritti di superficie, fattispecie in ampio uso nel settore, effettuata da parte di soggetti persone fisiche. Le soluzioni cui…

Continua a leggere...

Risorse finanziarie agli studi associati con una oculata gestione delle ritenute

Vista la situazione sempre più delicata dell’attività professionale (clienti che cessano l’attività, incassi sempre più difficili e costi che invece non calano), una oculata gestione delle risorse finanziarie è certamente un aspetto non trascurabile. Anzi. Una delle soluzioni a disposizione è quella di utilizzare in compensazione in capo agli studi associati i crediti non spendibili…

Continua a leggere...

La legge di stabilità in pillole

017 ter Acquisto di pubblicità on line: nuove regole IVA Viene introdotto nel DPR 633/72 un nuovo articolo 17-bis, prevedendo che: I soggetti passivi che intendano acquistare servizi di pubblicità e link sponsorizzati on line, anche attraverso centri media e operatori terzi, sono obbligati ad acquistarli da soggetti titolari di una partita IVA rilasciata dall’amministrazione…

Continua a leggere...

Trasparenza fiscale: conviene o no?

La fine dell’anno è tempo di scelte; lo deve essere, perché no, anche in ambito di gestione contabile e fiscale. Scade al 31.12 la possibilità di inviare l’istanza per esercitare l’opzione per la trasparenza fiscale per le società di capitali, istituto che è ormai operativo da 10 anni (è stato introdotto agli articoli 115 e…

Continua a leggere...

Le indicazioni della circolare n.36/E sui profili catastali e la fiscalità degli impianti fotovoltaici

Con la C.M. n. 36/E/2013 l’Agenzia delle Entrate, finalmente, cerca di dare alcune risposte ai molti dubbi inerenti il settore del fotovoltaico, trattando le problematiche relative all’accatastamento degli impianti, i conseguenti risvolti fiscali e analizzando gli aspetti tributari del V Conto Energia. La classificazione catastale L’Agenzia nella prima parte del documento di prassi in commento…

Continua a leggere...

Finanziamenti dei soci: come superare la presunzione di onerosità

Sulla tematica dei finanziamenti da parte dei soci vi è da sempre un acceso dibattito riguardante il tema della loro presunta onerosità: qualora infatti sia previsto un obbligo di restituzione da parte della società, la disciplina è chiara nel ritenere che tali somme siano da identificare come somme date a mutuo ed, in quanto tali,…

Continua a leggere...

Come ti ri(ri)tasso gli immobili

Come si è avuto modo di appurare già nei due precedenti scritti (“Come ti tasso gli immobili” e “Come ti ri-tasso gli immobili“), i problemi relativi alla tassazione degli immobili da parte delle persone fisiche sono notevoli ed in larga misura irrisolti. Molto preoccupante è la questione posta dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n.395/E…

Continua a leggere...

Gli acconti 2013 e la possibilità del ravvedimento “super economico”

Passata la scadenza del 2 dicembre per gli acconti Irpef, Ires ed Irap e dopo l’ulteriore scadenza di oggi per l’aumento dell’acconto Ires ed Irap (per i soggetti Ires) dal 101% al 102,5%, nella confusione che si è generata, non è improbabile che qualcosa … ci sia sfuggito. Possiamo a questo punto pensare di “regolarizzare”…

Continua a leggere...