IMPOSTE INDIRETTE

Cessione d’azienda con immobili strumentali

Nella cessione d’azienda comprendente immobili strumentali, essendo l’operazione fuori campo Iva ai sensi dell’art. 2 del d.P.R. n.633/72, l’imposta di registro è applicata in misura proporzionale secondo il principio di alternatività Iva-registro. L’applicazione dell’imposta di registro nelle cessioni d’azienda è disciplinata dall’art. 23 del D.P.R. n.131/86 (TUR), secondo cui trattandosi di atti relativi a beni…

Continua a leggere...

Semplificazioni per la dichiarazione di successione

La successione, come noto, rappresenta lo strumento che permette agli eredi del defunto di subentrare al De Cuius nella disponibilità di quanto da questi posseduto in vita, disciplinata dall’art. 809 e seguenti del Cod. Civ.. La dichiarazione di successione, invece, è il documento di carattere fiscale che gli eredi del defunto devono presentare ai fini…

Continua a leggere...

Acconto TASI al 16 ottobre: chi deve versare?

  Manca circa un mese alla scadenza di ottobre per il versamento della TASI e gli Studi devono tornare a mettere mano alle posizioni TASI dei propri clienti, rispolverando tutti i problemi che si sono presentati nella scadenza di giugno. Qualche giorno fa abbiamo evidenziato come il Ministero avesse sollecitato i Comuni all’invio delle deliberazioni…

Continua a leggere...

Nessuna sorpresa per la scadenza TASI del 16 ottobre?

Passate le vacanze è ancora tempo di acconto TASI: scade infatti il 16 ottobre la “seconda tranche” degli acconti relativi ai quei Comuni che entro lo scorso maggio non hanno reso disponibili i parametri di calcolo, per i quali i versamenti dell’acconto 2014 sono stati rinviati al 16 ottobre ad opera del D.L. 66/2014. Non…

Continua a leggere...

L’affitto intercalare comporta decadenza dalla ppc

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 6688 del 21 marzo 2014, è intervenuta nuovamente sull’agevolazione per la piccola proprietà contadina in tema di imposta di registro concessa agli imprenditori agricoli stabilendone la decadenza anche nel caso di concessione in affittointercalare dei terreni acquistati in via agevolata. Nonostante la norma agevolativa abbia originato nel…

Continua a leggere...

Riforma del catasto: i valori sono da aggiornare, ma la tassazione rimane insostenibile!

Sono ben 63 milioni le unità immobiliari che saranno oggetto di ricognizione per l’annunciata riforma del catasto. L’operazione si preannuncia complessa ed occorreranno sicuramente anni (cinque, secondo le stime del Direttore dell’Agenzia del Territorio) per arrivare alla conclusione, ma in questo momento l’argomento è di attualità per la recente approvazione da parte della Commissione Finanze…

Continua a leggere...

Il modello IMU e TASI “copia” UNICO: che lo pretendano ogni anno?!?

Continuiamo l’analisi del modello di dichiarazione IMU e TASI già iniziato in un precedente contributo per segnalare altre specificità che occorre affrontare al momento della compilazione del modello. In particolare, in questa sede ci si vuole soffermare su una novità assoluta rispetto alle dichiarazioni ICI e IMU presentare nel passato: mentre in passato ci si…

Continua a leggere...

Cessioni di aree a Comuni: l’Agenzia conferma l’agevolazione in tema di imposta di registro

La questione della cessione di aree edificabili eseguite a favore dei Comuni a scomputo degli oneri di urbanizzazione è un tema che a seguito della “riforma” introdotta con decorrenza 1° gennaio 2014 dal decreto legislativo n.23 del 14 marzo 2011 ha destato più di una perplessità applicativa. In particolare il comma 4 dell’articolo 10 del…

Continua a leggere...

Il cervellotico modello IMU per gli Enti non Commerciali

Alla fine dello scorso mese di giugno – con DM 26.6.2014 – è stato approvato il modello di dichiarazione IMU e TASI che gli Enti Non Commerciali devono utilizzare per comunicare gli immobili imponibili, esenti e parzialmente imponibili. Con un precedente intervento comparso sulle pagine della presente rivista telematica si è dato conto di tale…

Continua a leggere...

Diventa opzionale la sostitutiva sui finanziamenti

Il decreto legge n. 145/2013 ha, da un lato reso opzionale l’applicazione dell’imposta sostitutiva sui finanziamenti a medio-lungo termine e, dall’altro, allargato l’ambito di applicazione della stessa anche alle operazioni di finanziamento strutturate, in primis, l’emissione di prestiti obbligazionari, lasciandone tuttavia irrisolta la vexata questio inerente il presupposto territoriale. Preliminarmente ricordiamo come per finanziamenti a…

Continua a leggere...