ENTI NON COMMERCIALI

Le Federazioni sportive nazionali: alcune considerazioni fiscali a ruota libera

La natura giuridica delle Federazioni sportive nazionali Il decreto legislativo 242/99, meglio noto come Decreto Melandri, al secondo comma dell’art. 15 qualifica le Federazioni sportive nazionali riconosciute dal Coni quali “associazioni con personalità giuridica di diritto privato”, disciplinate dal codice civile e dalle disposizioni di attuazione del codice medesimo. Tale esplicito riferimento alle associazioni riconosciute…

Continua a leggere...

Sport e diritto d’autore: gli oneri per la diffusione di musica

È ormai di comune dominio che per poter diffondere musica, radio, videoclip in locali frequentati da pubblico, non è più sufficiente aver provveduto a regolarizzare la propria posizione solo riguardo le licenze per la tutela del diritto d’autore ma è necessario mettersi in regola anche sul fronte della corresponsione di quanto per legge prescritto a…

Continua a leggere...

Una categoria particolare di enti non commerciali: le leghe sportive

Le leghe di società sportive in generale La maggior parte degli sports di squadra ha visto o vede le società partecipanti all’attività di vertice raggrupparsi in enti di secondo grado, generalmente costituiti in forma di associazioni non riconosciute ai sensi degli artt. 36 e ss. cod. civ., denominati “leghe di società”. La prima a costituirsi…

Continua a leggere...

Le addizionali sui compensi erogati agli atleti dilettanti

E’ ormai passato più di un anno dalla emanazione della risoluzione n.106/E dell’11 dicembre 2012 con la quale l’Agenzia delle Entrate, “spiazzando” la totalità degli addetti ai lavori, ha sostenuto che sulla parte dei compensi corrisposti ad atleti dilettanti che eccede l’importo di 7.500 euro, deve essere applicata, oltre all’aliquota IRPEF del 23%, l’aliquota dell’addizionale…

Continua a leggere...

La disciplina dei compensi per i direttori artistici di cori, bande e filodrammatiche

Lo sport e … i cori, le bande e le filodrammatiche La disciplina di cui al combinato disposto degli art. 67 primo comma lett. m) e 69 secondo comma del Tuir è comunemente nota, tra chi si occupa di enti non commerciali, perché disciplina il trattamento dei compensi dei soggetti che svolgono attività sportiva dilettantistica….

Continua a leggere...

L’Agenzia sorprende sullo spesometro dei soggetti 398

A meno di dieci giorni dalla scadenza prevista per la trasmissione dello spesometro, l’Agenzia delle Entrate ha diramato nuove faq che interessano gli enti non commerciali, in generale, e, nello specifico, le associazioni che applicano il regime della L. 398/1991. Con queste nuove indicazioni, l’Agenzia fa presente che i soggetti che hanno esercitato l’opzione per…

Continua a leggere...

Lo sport dilettantistico e l’assenza dello scopo di lucro

Il provvedimento legislativo inserito nella c.d. legge di stabilità, la Legge 147/2013, ai commi 303 – 305 induce qualche altra osservazione. Infatti, pur essendo stata richiesta per i grandi stadi di calcio, una lettura attenta ci svelerà, invece, come le nuove disposizioni siano rivolte “anche” agli impianti sportivi di piccole e medie dimensioni. Ma sarà…

Continua a leggere...

La Corte di Giustizia UE si pronuncia sul regime IVA applicabile ai corrispettivi pagati per frequentare il campo da golf

Dalla Corte di Giustizia europea arriva un importante chiarimento in merito al regime applicabile, in ambito IVA, ai corrispettivi corrisposti dai frequentatori di un golf club. In particolare, secondo la Corte, il corrispettivo per l’utilizzo del campo da golf è soggetto al regime di esenzione IVA sia se il frequentatore del circolo è un socio…

Continua a leggere...

Le novità della legge di stabilità per gli enti non commerciali

Ora che la Legge di stabilità (L. 27 dicembre 2013, n. 147) è divenuta definitiva si possono esprimere le prime considerazioni “tecniche” sul suo testo. Per quanto riguarda l’argomento di nostro interesse, cioè gli organismi operanti nel Terzo settore, c’è da dire che le novità non sono, nel complesso, positive. Da molti, troppi anni ormai…

Continua a leggere...

Operazioni Intra per gli enti no-profit

Nell’attuale contesto socio – economico è sempre più frequente il ricorso al mercato intracomunitario anche da parte degli enti no-profit, avendo previsto il Legislatore in questi casi una disciplina IVA e adempimenti ben più articolati rispetto a quelli in capo a società ed enti commerciali in genere. In particolare, per ciò che concerne gli acquisti…

Continua a leggere...