ENTI NON COMMERCIALI

Cassazione: per dimostrare la non commercialità dell’associazione non basta il richiamo allo statuto

Non basta appellarsi al contenuto dello statuto per dare la prova che l’associazione sportiva dilettantistica non svolga attività commerciale ed evitare così l’accertamento induttivo. Questo, in sintesi estrema, è il principio espresso dalla V sezione della Corte di Cassazione con la sentenza n. 24898, pubblicata il 6 novembre 2013. L’onere della prova La pronuncia riprende…

Continua a leggere...

Anche il TAR Lazio smaschera le finte associazioni

Con la sentenza n.9013 depositata il 18 ottobre 2013, il TAR Lazio elenca una serie di indizi certamente rivelatori del fraudolento abuso delle agevolazioni di carattere fiscale e amministrativo da parte di fittizie associazioni e centri culturali, con una pronuncia che lancia diversi input con importanti ricadute anche per la magistratura tributaria. Il Tribunale amministrativo…

Continua a leggere...

Alcune precisazioni della Giurisprudenza Tributaria in merito ad accertamenti ad associazioni sportive dilettantistiche

Alcune recenti sentenze di merito hanno fatto giustizia di alcuni convincimenti che l’Agenzia delle entrate continua a mettere a fondamento dei propri accertamenti nei confronti delle associazioni sportive dilettantistiche. La prima è la sentenza 03.04.2013 della Commissione Tributaria Regionale del Lazio. L’Amministrazione ricorre in secondo grado, avverso una sentenza di accoglimento del ricorso del contribuente,…

Continua a leggere...

Il termine di prescrizione in caso di emissione di fatture false e di sovrafatturazione

La Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione, con sentenza n. 40600/2013 (depositata il 1/10/13) ha statuito che la prescrizione del reato di emissione di fatture per operazioni inesistenti inizia a decorrere dall’ultimo episodio incriminabile e non già da ciascun singolo episodio. La Suprema Corte ha accolto il ricorso di un imprenditore che era stato…

Continua a leggere...

Gli adempimenti conseguenti alla ricezione del contributo del 5 per mille

Sono in corso di accreditamento in questi giorni i contributi assegnati dai contribuenti in relazione al 5 per mille dell’IRPEF dell’anno 2011. Tra i beneficiari del contributo figurano gli “enti del volontariato” e le associazioni sportive dilettantistiche. I criteri di assegnazione dei fondi e gli adempimenti richiesti sono distinti per le due categorie. Vediamo di…

Continua a leggere...

La Suprema Corte torna sul tema della responsabilità solidale degli amministratori delle associazioni per violazioni tributarie

La quinta sezione della Suprema Corte di Cassazione (Cass. Civ. Sez. V, Sent. 06.09.2013 n. 20485) torna sul tema della responsabilità personale degli amministratori di una associazione non riconosciuta a seguito di accertamenti tributari. La regola di diritto (art. 38 cod. civ.) sancisce la responsabilità delle associazioni non riconosciute per le obbligazioni assunte dalle persone…

Continua a leggere...

La Regione Emilia-Romagna interviene in materia di certificati medici per le attività sportive

Con Delibera n.1418 della Giunta Regionale, adottata nella seduta del 7.10.2013, la Regione Emilia-Romagna ha formulato una serie di chiarimenti in materia di obbligatorietà di certificati medici per lo svolgimento di attività sportive. Breve cronistoria: la certificazione sanitaria obbligatoria era prevista soltanto per le attività sportive svolte nell’ambito delle attività scolastiche e di quelle indette…

Continua a leggere...

I compensi agli sportivi dilettanti ed i contributi previdenziali

Il Tribunale di Roma (Sez. Lavoro), con sentenza n.9284 dell’11/07/2013, ha rigettato un opposizione proposta da un’associazione sportiva dilettantistica (ASD) avverso un avviso di addebito emesso dall’INPS – Gestione ex ENPALS, confermando così la debenza dei contributi previdenziali. Tale filone di contenzioso tra le ASD e gli Istituti previdenziali ed assistenziali (oltrechè le Direzioni Territoriali…

Continua a leggere...

Non profit e professionisti: a Milano un importante momento di incontro

Il Terzo settore sta vivendo un momento di grande travaglio. Se, inizialmente, prevalevano le finalità dell’ente, ai fini della loro classificazione tra gli enti non commerciali, sempre di più il calare delle risorse “contributive” da parte degli enti pubblici e privati ha indotto le organizzazioni non profit ad assumere sempre più dinamiche “imprenditoriali”. Ne è…

Continua a leggere...

Acquisti di immobili da parte di Onlus: dal 2014 l’imposizione aumenta

Il “riordino” della tassazione sugli acquisti immobiliari Sugli acquisti immobiliari effettuati dalle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus) è in arrivo una vera e propria “stangata”. Dal primo gennaio 2014, per effetto dell’art. 10 del D.Lgs. n. 23/2011, risulta infatti riscritto l’articolo 1 della tariffa allegata al D.P.R. n.131/1986 in materia di imposta di…

Continua a leggere...