ENTI NON COMMERCIALI

5 per mille: scade il 30 settembre il termine ultimo per le presentazioni tardive

Nonostante siano scaduti i termini per l’iscrizione e la presentazione della documentazione integrativa prevista dalla legge, è ancora possibile accedere al beneficio del 5 per mille 2014 sfruttando l’istituto della remissione in bonis la cui validità è stata confermata anche per l’annualità 2014. In base all’articolo 2, comma 2, del decreto-legge 2 marzo 2012, n….

Continua a leggere...

Stesso sport e stessa sede: secondo la CT di Bologna non c’è elusione

Capita spesso di trovare associazioni sportive dilettantistiche che, pur avendo la sede presso lo stesso indirizzo, costituiscono soggetti autonomi. Non si tratta di polisportive nelle quali confluiscono sodalizi che sono attivi all’interno di differenti discipline sportive ma di soggetti che operano nello stesso ambito e che però si pongono con ragioni sociali differenti. E’ accaduto,…

Continua a leggere...

Effetti dell’opzione SIAE nel regime forfetario 398/91

Secondo quanto affermato in origine dall’articolo 1 della L. 398/91, per poter accedere al regime forfettario agevolato previsto, le associazioni sportive dilettantistiche devono effettuare due distinte comunicazioni: una preventiva comunicazione alla SIAE tramite lettera raccomandata; una comunicazione tramite raccomandata all’Ufficio IVA competente (da effettuarsi in dichiarazione). L’attuale disciplina delle opzioni – introdotta dal D.P.R. 442/97…

Continua a leggere...

Gli acquisti intracomunitari degli Enti non commerciali

Gli acquisti intracomunitari di beni da parte degli enti non commerciali sono assoggettati ad una particolare disciplina rispetto a quella ordinaria prevista per le società e gli enti commerciali; assume anche rilevanza il fatto che l’ente sia o meno soggetto passivo ai fini IVA. L’ente non commerciale che, non esercitando alcuna attività rilevante ai fini…

Continua a leggere...

Nella nuova CU vanno indicati anche i compensi agli sportivi?

La stampa specializzata ha riportato le prime anticipazioni in merito al nuovo adempimento che, dal 2015, interesserà i sostituti d’imposta: la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate della nuova certificazione dei compensi assoggettati a ritenuta. L’adempimento sostituisce l’invio del modello CUD e introduce molte novità. In primo luogo, la comunicazione non andrà consegnata (solo) al percipiente…

Continua a leggere...

Non sono sufficienti generici rilievi di fatto per disconoscere la natura associativa di una asd

Il semplice richiamo alle risultanze dei questionari sottoposti ai soci, la pratica di attività pubblicitaria e le generali manchevolezze nei lavori assembleari non sono elementi da soli sufficienti a contestare la violazione dei principi di democraticità e uguaglianza di una associazione e legittimare il disconoscimento della natura associativa di una asd. È questo uno dei…

Continua a leggere...

Le “nuove” Ong non saranno automaticamente Onlus

Dopo quello che si può definire un lungo iter parlamentare, sulla Gazzetta Ufficiale dello scorso 28 agosto è stata pubblicata la L. n. 125/2014 che, dopo 27 anni, aggiorna il sistema italiano della cooperazione internazionale allo sviluppo (tracciato dalla soppressa L. n. 49/87). Il restyling si è reso necessario sia per riordinare soggetti, strumenti, modalità…

Continua a leggere...

Adempimenti di Asd e Ssd per i collaboratori amministrativo-gestionali

Tutti i datori di lavoro privati, in linea generale, sono tenuti ad assolvere una serie di adempimenti connessi alla costituzione e gestione dei rapporti di lavoro in ordine alla tenuta di libri obbligatori e comunicazioni preventive. Le associazioni e società sportive dilettantistiche (ASD/SSD) non sono evidentemente esonerate da tali incombenze, ma, come noto, hanno titolo…

Continua a leggere...

Chiarimenti sulla deducibilità delle erogazioni liberali in favore di una Fondazione che le ridistribuisce a terzi

Solo in presenza di specifiche condizioni è consentita la deducibilità delle erogazioni liberali effettuate in favore di una Fondazione che ridistribuisce i fondi raccolti a soggetti terzi. È questo il chiarimento offerto dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 74/E nella quale, in risposta ad un interpello formulato in merito alla corretta interpretazione dell’art. 100,…

Continua a leggere...

Via libera alla detrazione Iva per le associazioni in regime forfettario anche in caso di omessa registrazione delle fatture

Con la recente sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Alessandria n. 181 del 18 giugno 2014, che segue il trend segnato dalla sentenza della Corte di Cassazione n. 1168 del 21 maggio 2014 e delle ormai numerose pronunce di merito che si stanno susseguendo sulla medesima linea, da ultima Commissione Tributaria Regionale Emilia Romagna n….

Continua a leggere...