DICHIARAZIONI

Il credito d’imposta per le erogazioni alla cultura

Tra le principali novità che impattano sulle dichiarazioni dei redditi da presentare per l’anno 2014 troviamo il credito d’imposta spettante ai soggetti che effettuano erogazioni liberali a sostegno della cultura, detto “ art – bonus” introdotto dal decreto “Cult–Turismo”, D.L. n. 83/2014. Tale credito d’imposta è riconosciuto per le erogazioni liberali in danaro effettuate: a…

Continua a leggere...

La precompilata toglie i veli

E’ stato pubblicato, sul sito delle Entrate, il Provvedimento direttoriale 25992 del 23 febbraio (circa 285 pagine!) che rappresenta il primo passo reale per accedere al mondo della dichiarazione precompilata. Dopo il via libera del Garante della Privacy, dunque, si può tentare di comprendere il funzionamento operativo e le modalità di gestione dei flussi documentali….

Continua a leggere...

Le novità 2015 sulle detrazioni del 50% e del 65%

La Legge di Stabilità 2015 ha prorogato anche per l’anno 2015, mantenendo le aliquote potenziate del 50% e del 65%, le detrazioni per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica. Inoltre ha disposto: l’aumento, dal 1 gennaio 2015, della ritenuta operata sui pagamenti effettuati con bonifico dal 4% all’8%; l’allungamento da 6…

Continua a leggere...

Dichiarazione precompilata: come si accede e cosa si vede?

Proviamo a fare un viaggio sul sito dell’Agenzia delle entrate per comprendere quali informazioni può trarre, ai primi giorni di febbraio, un normale contribuente; le informazioni si rinvengono nell’area dedicata al modello 730/2015. Innanzitutto viene precisato che il modello interesserà i lavoratori dipendenti e i pensionati che hanno presentato il modello 730/2014 e, inoltre, hanno…

Continua a leggere...

La certificazione unica

Abbiamo già individuato, in passate edizioni, il problema del nuovo adempimento della Certificazione Unica che dovrà essere assolto entro il prossimo 9 marzo, mediante invio telematico dei flussi all’Agenzia delle entrate, dopo avere consegnato la copia cartacea del modello al sostituito, entro il 28 febbraio. Le ritenute interessate sono quelle che gravano sui redditi di…

Continua a leggere...

Dichiarazione precompilata e responsabilità del professionista

L’asse portante dell’intero meccanismo della dichiarazione precompilata è costituito sui seguenti punti: ampliamento delle informazioni da trasmettere all’Anagrafe tributaria (si veda il precedente intervento sull’invio telematico delle certificazioni, pubblicato il 20/01/2015); messa a disposizione del contribuente, previa elaborazione e “assemblamento” dei dati, di una dichiarazione (obbligatoriamente incompleta, nella prima fase triennale di sperimentazione); possibilità del…

Continua a leggere...

Come ti rettifico la dichiarazione

L’art. 2 del D.P.R. n. 322/1998 ai commi 8 e 8-bis disciplina le dichiarazioni rettificative: precisamente al comma 8 le rettifiche a favore del fisco, al comma 8-bis quelle a favore del contribuente. Le questioni che si annidano dietro a queste previsioni sono tante, tantissime. Di due di queste vorremmo fare parola. Premettiamo che la…

Continua a leggere...

Cominciamo col pianificare l’invio delle certificazioni telematiche

Pensate al 9 marzo 2015 prossimo: è qui, dietro l’angolo. Per quella data, secondo la norma vigente, dovranno essere trasmesse in via telematica, per la prima volta, le certificazioni delle somme corrisposte ai percipienti durante l’anno 2014. Si tratta, come noto, dei “risvolti negativi” della dichiarazione precompilata, tanto voluta dall’Esecutivo, che – per poter essere…

Continua a leggere...

730 precompilato e responsabilità degli intermediari per il visto

Tra i principali aspetti innovativi e particolarmente delicati in tema del nuovo modello 730 precompilato vi è sicuramente la responsabilità in capo agli intermediari per l’apposizione del visto di conformità. In particolare l’art. 5 del D. Lgs n. 175/2014 ha introdotto differenze sostanziali in tema di controlli formali ex art. 36-ter del d.P.R. n. 600/1973…

Continua a leggere...

Comunicato dell’Agenzia: invio Black List con doppia modalità

Il Comunicato stampa tanto atteso è arrivato. Il decreto semplificazioni è intervenuto in maniera incisiva sulla comunicazione delle operazioni attive e passive intrattenute con operatori aventi sede, residenza o domicilio nei c.d. Paesi Black List, modificandone la soglia di esenzione e la cadenza della comunicazione. I precedenti interventi in materia erano occorsi, infatti, con l’introduzione dell’obbligo, per…

Continua a leggere...