AGEVOLAZIONI

La circolare n. 16/E sulle start up innovative

Con la circolare n. 16/E di ieri l’Agenzia analizza le agevolazioni previste per le c.d. start up innovative. Per quanto riguarda l’ambito soggettivo, possono essere interessate dal regime di favore le società per azioni, a responsabilità limitata, in accomandita per azioni, cooperative, societas europaea residenti in Italia, ovvero residenti nei Paesi dell’Unione Europea o dello…

Continua a leggere...

Dilettantismo, subordinazione e professionismo di fatto

Con sentenza n. 380 del 27 maggio 2014, il Tribunale di Venezia (Sez. Lavoro) ha accolto il ricorso presentato da una società sportiva dilettantistica partecipante al massimo campionato nazionale di hockey sul ghiaccio cui era stato notificato un avviso di addebito INPS (Gestione Ex ENPALS) per contribuzione relativa a propri tesserati considerati lavoratori dipendenti. La…

Continua a leggere...

Come funziona il nuovo ART bonus?

Sulla Gazzetta Ufficiale del 31 maggio è stato pubblicato il D.L. n. 83/2014, salutato come il sistema di norme che dovranno dare nuovo impulso allo sviluppo del settore culturale in Italia e al rilancio del turismo. Tra le misure contenute nel provvedimento quella che ha suscitato il maggiore interesse è sicuramente quella contenuta nell’art. 1,…

Continua a leggere...

Il rating di legalità agevola l’accesso al credito bancario

L’articolo 5-ter del D.L. n. 1/2012, convertito con modificazioni dalla Legge n. 27/2012 ha introdotto nel nostro sistema l’istituto del rating di legalità che si va a innestare in un quadro di norme che hanno lo scopo di contrastare fenomeni di illegalità delle imprese. Tale sistema consiste in un regime premiale in sede di concessione…

Continua a leggere...

Gli aiuti “de minimis” per l’agricoltura

In un precedente intervento ci siamo occupati del Regolamento della Commissione Europea, il n.1407/2013, disciplinante, per il periodo 2014-2020, i cd. “aiuti de minimis”, precisando in quell’occasione come, per espressa previsione normativa di cui al relativo articolo 1, sono esclusi gli aiuti concessi alle imprese operanti tra gli altri nei seguenti settori: pesca e acquacoltura…

Continua a leggere...

Giochi ancora aperti per la Tremonti ambientale

L’articolo 6, commi 13-19 della Legge n. 388/00, abrogato a mezzo del DL n. 83/2012, prevedeva un’agevolazione fiscale, subito ribattezzata “Tremonti ambientale”, per tutte le Pmi che mettevano in atto investimenti ambientali, tra i quali potevano considerarsi anche gli impianti fotovoltaici destinati a ridurre il consumo di energia elettrica convenzionale da parte delle imprese. Tuttavia,…

Continua a leggere...

La circolare n. 9/E “allarga” il bonus dipendenti

Dopo i primi chiarimenti di “sistema” contenuti nella circolare 8/E del 28 aprile 2014, l’Agenzia dell’Entrate torna ad affrontare, questa volta in modo capillare, il credito IRPEF, introdotto per il 2014 dal DL 24 aprile 2014 n.66, mediante la circolare 14 maggio 2014, n. 9/E. La circolare, in particolare, affronta, nella forma della domanda –…

Continua a leggere...

Ritardato rilascio delle autorizzazioni: nessuna decadenza dall’agevolazione prima casa

In un precedente intervento (Le lungaggini del Comune non sono causa di decadenza del 20/1/2014) era stata messa in evidenza la sentenza della CTR del Veneto 25/19/14 del 13/1/2014, con la quale i giudici di secondo grado hanno stabilito il principio in base al quale, nel caso di acquisto di immobile in corso di costruzione…

Continua a leggere...

La circolare 8/E sul bonus di 80 euro ai dipendenti

A pochi giorni dall’entrata in vigore del DL. 24 aprile 2014, n. 66, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 24 aprile 2014, n. 95 e in vigore dalla stessa data, con il quale è stato introdotto l’atteso e annunciato bonus IRPEF per il 2014, finalizzato ad alleggerire il carico fiscale dei lavoratori dipendenti e alcune categorie…

Continua a leggere...

Per i Piani Particolareggiati nessuna sanzione per la mancata comunicazione

Potrebbe sembrare un chiarimento per il passato, in realtà quello contenuto nella RM 37/E/2014, riguardante i piani particolareggiati, è una precisazione sul regime sanzionatorio rivolta prevalentemente (anche) al futuro. Come noto, l’art. 1 della Tariffa parte I, DPR n. 131/86 prevede(va) l’applicazione dell’imposta di registro nella misura dell’1% per i trasferimenti di immobili situati in…

Continua a leggere...