AGEVOLAZIONI

Bonus mobili giovani coppie per i nati dal 1981 in poi

La detrazione Irpef è riservata alle coppie che nel 2016 risultano coniugate o conviventi da almeno tre anni, sempreché perlomeno uno dei due componenti non superi i 35 anni di età nel 2016, acquirenti di un’unità immobiliare nel 2015 o nel 2016 destinata ad essere adibita ad abitazione principale, rispettivamente, entro quest’anno o entro il…

Continua a leggere...

Acquisto o costruzione di abitazioni destinate alla locazione – II parte

Dopo aver analizzato gli aspetti generali ed i requisiti richiesti dalla norma per beneficiare dell’agevolazione relativa all’acquisto o alla costruzione di abitazioni destinate alla locazione, in questa seconda parte si commentano i recenti chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate con la C.M. n. 3/E/2016 su alcune questioni interpretative prospettate dal Coordinamento Nazionale dei Centri di Assistenza…

Continua a leggere...

Trasformazione agevolata: esistono ipotesi elusive?

In questi mesi si dibatte molto sui nuovi istituti agevolativi introdotti dalla legge di stabilità 2016 per la fuoriuscita dei beni dalla sfera dell’impresa. Accanto al provvedimento “principe” previsto a favore delle società, ossia l’assegnazione, sempre più viene apprezzata la soluzione della trasformazione agevolata: in molti casi, anziché trasferire i beni alla sfera personale dei…

Continua a leggere...

Acquisto o costruzione di abitazioni destinate alla locazione – I parte

L’articolo 21 del D.L. 133/2014 ha introdotto, a decorrere dall’anno 2014, una nuova deduzione dal reddito complessivo nel caso di acquisto o costruzione di immobili abitativi da destinare alla locazione. Il decreto ministeriale dell’8 settembre 2015, pubblicato nella G.U. n. 282 del 3 dicembre 2015, ha reso operativa l’agevolazione disciplinandone le modalità di attuazione, mentre…

Continua a leggere...

Credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo

L’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 5/E del 16 marzo 2016 ha fornito le prime indicazioni operative ai fini della determinazione del credito d’imposta per le attività di ricerca e sviluppo previsto dall’art. 3 D.L. n. 145/2013 come modificato dalla legge di Stabilità 2015. Il novellato art. 3 D.L. n. 145/2013 riconosce, per i…

Continua a leggere...

Patent box: più tempo per integrare la documentazione

I contribuenti che hanno già presentato l’istanza di accordo preventivo per il patent box o che la presenteranno entro il prossimo 31 marzo hanno 30 giorni in più per inviare la documentazione integrativa. Lo ha reso noto il provvedimento dell’Agenzia delle entrate n. 43572 di ieri. È noto che il patent box è un regime…

Continua a leggere...

La detrazione Irpef per le spese sanitarie e i chiarimenti dell’Agenzia

Nella circolare 3/E/2016 l’Agenzia delle Entrate ha fornito nuovi chiarimenti in merito alla detrazione Irpef prevista per le spese sanitarie. Nel proseguo si analizzano le singole fattispecie.   Spese per prestazioni di mesoterapia, ozonoterapia e grotte di sale Già nella circolare 17/E/2006, in relazione alle spese sostenute per le prestazioni eseguite da chiropratici, l’Agenzia delle…

Continua a leggere...

Arrivano i chiarimenti dell’Agenzia sul credito per attività di R&S

Il credito d’imposta per attività di ricerca e sviluppo è fruibile in concomitanza con altre agevolazioni, salvo che le relative norme disciplinanti non dispongano diversamente. Pertanto, ad esempio, non vi è alcun divieto di cumulo del credito con il bonus investimenti ovvero con il patent box. Lo ha chiarito la circolare n. 5/E di ieri…

Continua a leggere...

Le deducibilità collegate all’acquisto di immobili da locare

Il limite di trecentomila euro costituisce l’ammontare massimo di spesa su cui calcolare la deduzione del 20 per cento, prevista per gli acquisti (o la costruzione) di immobili abitativi destinati alla locazione effettuati dal 1° gennaio 2014 al 31 dicembre 2017, anche nel caso di acquisto di più abitazioni. Tale chiarimento, inserito al paragrafo 1.9…

Continua a leggere...

Nuova agevolazione prima casa: opportunità e vincoli

A decorrere dal 1° gennaio 2016, i soggetti che hanno già acquistato un immobile abitativo usufruendo dell’agevolazione “prima casa” possono acquistare, sia a titolo oneroso che gratuito (successione o donazione), un ulteriore immobile abitativo, usufruendo – anche sul secondo acquisto – dell’agevolazione fiscale prevista per la “prima casa”. L’unica condizione per beneficiare del risparmio fiscale…

Continua a leggere...