AGEVOLAZIONI

In Gazzetta la legge per donare gli alimenti in eccesso

Aspettando l’emanazione dell’atteso decreto con cui deve essere chiuso il cerchio in merito all’agricoltura sociale come disciplinata dalla L. 141/2015, il mondo agricolo e quello agro-alimentare si arricchisce di una ammirevole forma di sostegno per i meno abbietti, introdotta con la L. 166/2016, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 202 del 30 agosto 2016, disciplinante le…

Continua a leggere...

Plus da assegnazione agevolata da assoggettare a imposta sostitutiva

L’assegnazione agevolata prevista all’articolo 1, commi da 115 a 120, della L. 208/2015 permette di tassare in maniera agevolata le plusvalenze che si vengono a generare al momento della destinazione dei beni a finalità estranea all’attività d’impresa; tali plusvalenze richiedono peraltro l’applicazione dell’imposta sostitutiva, senza la possibilità di compensarle con altri componenti negativi generati dalla…

Continua a leggere...

L’assegnazione e la successiva cessione dell’immobile

Una volta completata la procedura di assegnazione agevolata dell’immobile una delle domande che potrebbe sorgere spontanea potrebbe essere: quali sono gli effetti fiscali in caso di successiva cessione di tale immobile? La risposta all’interrogativo è da ricercarsi nelle disposizioni di cui all’articolo 67 del D.P.R. 917/1986. In particolare, in caso di successiva alienazione del bene…

Continua a leggere...

La tutela nella prelazione agraria

Il proprietario di un fondo agricolo inciso dal diritto di prelazione agraria ha l’obbligo, nel caso in cui stia procedendo alla sua alienazione a titolo oneroso o alla costituzione sullo stesso di un diritto di enfiteusi, di procedere alla cosiddetta denunciatio, cioè alla comunicazione, obbligatoriamente in forma scritta ad substantiam, al titolare di tale diritto…

Continua a leggere...

Assegnazioni meno agevolate per le società di comodo

Tra i diversi fattori da tenere in considerazione per una corretta pianificazione dell’assegnazione agevolata dei beni ai soci vi è anche quello relativo all’individuazione dell’aliquota di imposta sostitutiva che la società deve applicare sull’eventuale differenza positiva tra valore normale e costo fiscale del bene immobile. In capo alla società assegnante, la circolare n. 26/E/2016 conferma…

Continua a leggere...

Bonus investimenti nel Mezzogiorno: istruzioni per l’accesso

Con la  circolare n. 34/E del 3 agosto 2016, l’Agenzia delle entrate ha fornito le istruzioni applicative dell’agevolazione bonus investimenti nel Mezzogiorno, introdotta dalla legge di Stabilità 2016 (legge n. 208/2015, articolo 1, commi da 98 a 108), valida per gli investimenti effettuati dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2019, a favore delle imprese…

Continua a leggere...

La gestione dei finanziamenti soci nell’assegnazione

Tantissime società del panorama economico nazionale presentano nelle proprie situazioni patrimoniali la posta di debito relativa ai finanziamenti soci che, nel corso degli anni, gli stessi hanno eseguito al fine di sviluppare l’attività d’impresa. L’intenzione dei soci al momento dell’esecuzione di tali finanziamenti è sicuramente quella di ottenerne, un giorno, la restituzione, il tutto nel…

Continua a leggere...

L’esercizio della prelazione agraria

In precedenti contributi ci siamo interessati di delineare l’istituto della prelazione agraria per quanto concerne il suo perimetro soggettivo e oggettivo di applicazione. Preso atto che coltivatori diretti, Iap e confinanti hanno il diritto di sostituirsi quali acquirenti nel contesto di un trasferimento a titolo oneroso, bisogna comprende quali siano le modalità con le quali…

Continua a leggere...

Assegnazione beni e utilizzo delle riserve di rivalutazione

L’assegnazione agevolata di beni ai soci avviene utilizzando le riserve patrimoniali della società a fronte della fuoriuscita dei beni dal patrimonio sociale. Secondo quanto stabilito dalla legge n. 208/2015, nell’ambito della disciplina delle assegnazioni agevolate di immobili ai soci, l’eventuale utilizzo di riserve in sospensione d’imposta comporta l’obbligo di pagamento dell’imposta sostitutiva del 13% sull’importo…

Continua a leggere...

I contratti oggetto di prelazione agraria

La prelazione agraria trova la propria disciplina nella L. 590/1965 e nella successiva L. 817/1971 e consiste nel diritto concesso a determinati soggetti, in caso di cessione di un fondo, di sostituirsi all’originario promesso acquirente, alle medesime condizioni economiche. Testualmente, l’articolo 8, comma 1, L. 590/1965 stabilisce che il diritto sorge quando il proprietario di…

Continua a leggere...