AGEVOLAZIONI

La “Nuova Sabatini” invita le imprese a rinnovare i cespiti aziendali

Oltre 8.000 imprese italiane hanno già richiesto dal 31 marzo 2014 ad oggi il finanziamento per l’acquisto di macchinari,  impianti,  beni strumentali  di impresa e attrezzature  nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché investimenti in hardware, software e tecnologie digitali (c.d. “Nuova Sabatini”). Il Ministero dello Sviluppo Economico ha previsto che sia correlata all’erogazione del…

Continua a leggere...

La “moratoria ABI” sui mutui e sui contratti di leasing finanziario

Tra il novero degli “adempimenti di fine anno” di cui gli studi professionali debbono tener conto, per poter far fronte tempestivamente alle esigenze, anche estemporanee e “last minute” dei propri clienti, rientra anche la richiesta delle agevolazioni previste dall’Accordo per il Credito, raggiunto il 1° luglio 2013 dall’Associazione Bancaria Italiana (ABI) e dalle Associazioni dei…

Continua a leggere...

Deroghe alla decadenza dalla ppc

Nel contesto della riforma dell’imposizione indiretta per quanto attiene la compravendita di immobili, intendendo come tali sia i fabbricati che i terreni, che ha portato, da un lato alla rimodulazione delle aliquote applicabili, e dall’altro all’eliminazione di tutta una serie di agevolazioni, tra le forme agevolate è rimasta in vigore quella prevista per la piccola…

Continua a leggere...

Si può diminuire l’invenduto delle immobiliari copiando dai francesi?

Con l’approvazione, con voto di fiducia del Senato dello scorso 5 novembre, del decreto sblocca Italia, prende forma definitiva il provvedimento teso ad incentivare l’acquisto di immobili da destinare alla locazione a canone calmierato. Infatti, l’articolo 21 del decreto prevede una deduzione dal reddito del 20% a favore dei privati che acquistano, dal 1° gennaio…

Continua a leggere...

Società di comodo in perdita sistemica: modifica di modesta portata

Sulle pagine del presente quotidiano telematico più volte già abbiamo avuto modo di segnalare la disposizione che allunga da 3 a 5 anni il periodo di monitoraggio da verificare per considerare di comodo una società che produce perdite (“Sarà sufficiente allungare a 5 anni il monitoraggio per la perdita sistemica” e “Perdite sistematiche light dal…

Continua a leggere...

Le alternative possibili dopo l’entrata in vigore del nuovo regime forfettario

Deroghiamo alla regola che ci siamo imposti di evitare di parlare della legge di Stabilità fino al momento in cui questa non avrà un’“ossatura” più stabile, per affrontare un tema che ci è stato sottoposto da diversi Lettori e cioè che cosa accadrà ai contribuenti che applicano il regime dei minimi. Il DDL Stabilità 2015…

Continua a leggere...

Tremonti-quater: pochi investimenti anche nella media di raffronto

Mancano ancora le indicazioni dell’Agenzia relativamente all’agevolazione per l’acquisto di beni strumentali nuovi, ma visto l’orizzonte temporale offerto per perfezionare gli acquisti (che dovranno avvenire obbligatoriamente entro il prossimo 30 giugno 2015), piuttosto limitato, anche considerando che un terzo di questo periodo è già passato, occorre cimentarsi “al buio” nelle prime valutazioni per consigliare al…

Continua a leggere...

Start up innovative: rilevano i soci lavoratori

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 87/E di ieri torna a occuparsi di start up innovative, forma societaria introdotta a mezzo dell’articolo 25 del DL n. 179/2012, offrendo ulteriori chiarimenti in merito ai requisiti richiesti perché una società possa essere considerata come tale. Preliminarmente si ricorda come le partecipazioni al capitale sociale delle start…

Continua a leggere...

L’inutile complicazione per “agevolare” i giovani agricoltori

In precedenti interventi di Luigi Scappini sono state illustrate le regole di fondo che disciplinano la nuova detrazione a favore dei giovani agricoltori che intendono prendere in locazione terreni per ampliare e sviluppare la propria attività. Tale agevolazione è stata introdotta mediante l’inserimento, ad opera dell’articolo 7 del D.L. 24 giugno 2014, n. 91, di…

Continua a leggere...

Detrazione del 50% in caso di ampliamento

Capita di frequente che i lavori di recupero del patrimonio edilizio per i quali si fruisce della relativa detrazione fiscale del 50%/36%  comportino  un ampliamento  della volumetria preesistente. In questo caso è opportuno prestare attenzione al fine di verificare se, ed eventualmente in quale misura, spetti la detrazione, premettendo che, come noto, l’art. 16-bis Tuir, nell’individuare le…

Continua a leggere...