AGEVOLAZIONI

La deducibilità dei contributi per gli addetti ai servizi domestici e familiari

Costituiscono oneri deducibili dal reddito complessivo i contributi previdenziali ed assistenziali versati nel 2014 per gli addetti ai servizi domestici ed all’assistenza personale o familiare (quali ad esempio colf, baby sitter e assistenti delle persone anziane) per la parte a carico del datore di lavoro, nel limite di un im­porto massimo di euro 1.549,37. La…

Continua a leggere...

Bonus alberghi per la creazione dei centri benessere

In un precedente intervento ci siamo occupati di verificare se gli agriturismi potessero accedere al cd. “bonus alberghi”, l’agevolazione fiscale introdotta con l’articolo 10 del D.L. n. 83/2014, che finalmente ha trovato la sua attuazione per mezzo della pubblicazione, sulla Gazzetta Ufficiale n. 138 del 17 giugno 2015 del decreto 7 maggio 2015. Ma in…

Continua a leggere...

La detrazione per canoni di locazione sostenuti da studenti fuori sede

L’art. 15, comma 1, lett. i-sexies, del Tuir prevede la detrazione, nella misura del 19% ed entro un limite massimo di euro 2.633,00 per le spese sostenute da studenti universitari iscritti ad un corso di laurea presso una università situata in un Comune diverso da quello di residenza per canoni derivanti da contratti di locazione…

Continua a leggere...

Il credito d’imposta per il riacquisto della prima casa

Sotto il profilo normativo, il credito d’imposta riconosciuto per il riacquisto di un immobile destinato ad essere la c.d. “prima casa” è rappresentato dall’articolo 7,  commi 1 e 2, L. n. 448/1998, il quale prevede la spettanza del citato credito ai contribuenti che tra il 1° gennaio 2013 e la data di presentazione della dichiarazione…

Continua a leggere...

Bonus alberghi anche per l’agriturismo?

“Gli ultimi saranno i primi e i primi gli ultimi” – Matteo 20, 1-16. Ha finalmente trovato attuazione il credito di imposta, introdotto con l’articolo 10 del D.L. n. 83/2014, concesso, in prima approssimazione, alle strutture alberghiere, in riferimento a interventi di ristrutturazione. Infatti, il decreto 7 maggio 2015, attuativo del credito, è stato pubblicato…

Continua a leggere...

Detrazione interessi per la costruzione dell’abitazione principale

L’art. 15, comma 1-ter del Tuir prevede la detrazione nella misura del 19% per le spese sostenute secondo il criterio di cassa per interessi passivi, oneri accessori, quote di rivalutazione dipendenti da clausole di indicizzazione, per mutui ipotecari contratti a partire dal 1998 per la costruzione e la ristrutturazione edilizia di unità immobiliare da adibire…

Continua a leggere...

La detrazione per canoni di locazione di studenti universitari

Dopo aver analizzato la detrazione spettante per la locazione di un immobile costituente l’abitazione principale, di cui all’articolo 16 D.P.R. n. 917/86, oggetto del presente intervento è la detrazione per i canoni di locazione pagati da studenti universitari per alloggi siti in città universitarie o comuni limitrofi. Da un punto di vista normativo la citata…

Continua a leggere...

Ammessa la forestazione parziale

La cosiddetta “forestazione” consisteva in un’agevolazione riconosciuta al mondo agricolo per l’acquisto in proprietà di fondi rustici idonei ad aumentare l’efficienza dell’azienda e il relativo reddito attraverso il miglioramento quantitativo e qualitativo delle colture forestali. Si ritiene che si potessero considerare agevolabili anche gli acquisti di fondi rustici comprensivi di “fabbricati rurali” a condizione, ovviamente,…

Continua a leggere...

Rivalutazione quote: effetti donazione e successione

Entro il prossimo 30 giugno, le persone fisiche che alla data del 1° gennaio 2015 detenevano quote di partecipazione in società, possono avvalersi della rivalutazione del costo di acquisto, procedendo alla predisposizione di un stima giurata entro la medesima data e soprattutto pagando almeno la prima delle tre rate di imposta sostitutiva dovuta. Relativamente al…

Continua a leggere...

Erogazioni liberali alle ONLUS: deduzione o detrazione?

Per le erogazioni liberali effettuate a favore delle Onlus il contribuente, persona fisica non in regime d’impresa, ha la possibilità di beneficiare: della detrazione d’imposta del 26% prevista dall’art. 15 comma 1.1 del Tuir, entro il limite, per l’anno 2014 di euro 2.065; della deduzione dal reddito complessivo nel limite del 10% per un importo…

Continua a leggere...