ADEMPIMENTI

Nello spesometro il reverse charge moltiplica le operazioni

  Abbiamo già avuto modo di commentare le risposte dell’Agenzia nel forum della scorsa settimana in tema di comunicazioni beni e finanziamenti, la cui presentazione “in tolleranza” deve avvenire entro fine gennaio; analogamente, entro la medesima data, i contribuenti possono presentare lo spesometro per le operazioni 2012 se non vi hanno già provveduto entro le…

Continua a leggere...

Il nuovo modello per la registrazione dei contratti di locazione

  A decorrere dal 3 febbraio 2014 per la registrazione dei contratti di locazione e affitto di immobili e per gli adempimenti successivi può essere utilizzato il nuovo modello denominato “modello RLI” approvato dall’Agenzia delle Entrate con le relative istruzioni e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica con il provvedimento del 10 gennaio 2014….

Continua a leggere...

Il punto sulle compensazioni dei crediti tributari

La Legge di Stabilità 2014 ha previsto un generalizzato obbligo del visto di conformità per l’utilizzo di crediti tributari superiori ad euro 15.000, mutuando la disciplina da quella sperimentata ormai da qualche anno nel comparto IVA: si cerca in questo modo di contrastare l’indebito utilizzo in compensazione di crediti tributari inesistenti anche negli altri comparti…

Continua a leggere...

Ancora sul monitoraggio fiscale

  A decorrere dal 3 febbraio 2014 per la registrazione dei contratti di locazione e affitto di immobili e per gli adempimenti successivi come restino escluse dagli obblighi di monitoraggio (ai sensi dell’articolo 38, comma 13 del DL 78/2013) – sin tanto che il lavoratore presta la propria attività all’estero – le persone fisiche che prestano lavoro: all’estero, per…

Continua a leggere...

Ritenute a tutto campo con il nuovo provvedimento attuativo di RW

  Il provvedimento del 18 dicembre 2013 (Protocollo 2013/151663), recante disposizioni attuative in tema di monitoraggio fiscale, interviene sulla delicata questione delle ritenute a titolo di acconto che gli intermediari finanziari devono operare su determinate tipologie di redditi esteri indicate nel comma 2 dell’articolo 4 del D.L. n. 167 del 1990. Tali tipologie di reddito…

Continua a leggere...

Registratori di cassa: la dichiarazione cartacea va in soffitta

  A decorrere dal 1° gennaio 2014 non sarà più obbligatorio l’invio all’Agenzia delle Entrate della dichiarazione cartacea in caso di attivazione, variazione e disinstallazione dei registratori di cassa. Il provvedimento fa parte del pacchetto delle semplificazioni fiscali presentate dall’Agenzia delle Entrate nella conferenza stampa del 3 luglio 2013. Si realizza in questo modo una…

Continua a leggere...

Monitoraggio fiscale: l’agenzia toglie i veli

  Con apposito Provvedimento del 18 dicembre 2013 (Protocollo 2013/151663), l’Agenzia delle entrate ha dettato le disposizioni attuative in tema di monitoraggio fiscale, dopo che l’articolo 9 della legge 6 agosto 2013, n. 97 ha apportato rilevanti modifiche al decreto legge 28 giugno 1990, n. 167. In questo contributo analizziamo le indicazioni in tema di…

Continua a leggere...

Modificato il tasso di interesse legale

Con il Decreto del Ministero dell’economia e delle Finanze del 12 dicembre 2013, pubblicato sulla G.U. n.292 del 13.12.2013 il tasso di interesse legale è sceso di 1,5 punti passando dal 2,5% al 1% con decorrenza 1.1.2014. Nella tabella che segue sono riepilogate le misure del tasso nel corso degli anni: Dal Al Interesse legale…

Continua a leggere...

La fatturazione elettronica verso la Pubblica Amministrazione

  A decorrere dallo scorso 6 dicembre le pubbliche amministrazioni che, volontariamente e sulla base di specifici accordi con i propri fornitori, decidono di aderire al Sistema di Interscambio (SdI) gestito dall’Agenzia delle Entrate, possono iniziare a ricevere le fatture in formato elettronico. L’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa del 6 dicembre 2013, ha…

Continua a leggere...

Odissea comunicazioni: ma lo fate apposta?

  Era davvero necessario? La domanda ci è sorta spontanea nel momento in cui abbiamo letto il “criptico” comunicato stampa con il quale l’Agenzia delle entrate, a tre giorni lavorativi dalla scadenza prevista per la comunicazione dei beni ai soci e dei finanziamenti, un adempimento già più volte prorogato, ha varato una nuova proroga ……

Continua a leggere...