ADEMPIMENTI

Entro il 16 marzo la tassa annuale di vidimazione dei libri sociali

Entro il prossimo 16 marzo i contribuenti devono far fronte al versamento della tassa annuale di vidimazione dei libri sociali per l’anno 2018. Soggetti tenuti al versamento sono tutte le società di capitali, tra cui le s.p.a., le s.r.l. e  le s.a.p.a ad esclusione di: società cooperative; società di mutua assicurazione, le quali sono comunque…

Continua a leggere...

Emergenza neve e proroga degli adempimenti

Nella serata di ieri, 27 febbraio, l’Agenzia delle Entrate: ha pubblicato un comunicato stampa con il quale, in maniera a dir poco laconica, ha informato che, in considerazione dei recenti eventi meteorologici eccezionali, “sarà valutata la disapplicazione per causa di forza maggiore delle sanzioni previste per ritardi nell’effettuazione degli adempimenti tributari, anche in relazione ad…

Continua a leggere...

Chiarimenti delle Dogane sui nuovi Intrastat

L’invio dei modelli Intrastat costituisce uno degli adempimenti che tutti gli studi professionali sono tenuti ad assolvere per conto dei propri clienti che pongono in essere operazioni Ue. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata pubblicata in Evolution, nella sezione “Iva”, una apposita Scheda di studio. Il presente contributo fornisce una…

Continua a leggere...

L’Archivio dei rapporti con operatori finanziari

Il decreto “Salva Italia” (D.L. 201/2011) ha introdotto l’obbligo, per gli operatori finanziari, di comunicare all’Anagrafe tributaria – denominata Archivio dei rapporti con operatori finanziari – le informazioni sui saldi e sulle movimentazioni dei rapporti attivi. La comunicazione deve essere effettuata attraverso l‘infrastruttura SID. Più precisamente, l’articolo 7, comma 6, D.P.R. 605/1973 prevede quanto di…

Continua a leggere...

Il metodo della registrazione non impedisce il transito al forfettario

Il cambiamento di regime è aspetto delicato in quanto l’opzione per un regime contabile vincola il contribuente per un triennio; è quindi necessario valutare quando un comportamento tenuto dal contribuente costituisce o meno una opzione. L’utilizzo del metodo della registrazione ai sensi dell’articolo 18, comma 5, D.P.R. 600/1973 è da considerarsi opzione nell’ambito delle diverse…

Continua a leggere...

Crediti in compensazione lo stop del Fisco

Sospensione da parte dell’Agenzia delle Entrate per un massimo di 30 giorni, delle deleghe di pagamento delle imposte in caso di compensazioni che presentano “profili di rischio”. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata pubblicata in EVOLUTION, nella sezione “Adempimenti”, una apposita Scheda di studio. Il presente contributo analizza le novità…

Continua a leggere...

Il vincolo del visto nella compensazione dei crediti Iva

Le novità recate dalla Manovra correttiva pongono come tema centrale quello di individuare il rapporto esistente tra il credito Iva annuale e i crediti Iva trimestrali per la verifica della necessità di apposizione del visto di conformità ai fini del relativo utilizzo in compensazione. Ancor prima di tale analisi, però, va fatta chiarezza su quando…

Continua a leggere...

“Discesa” in semplificata senza vincoli

Durante uno dei forum con la stampa specializzata, l’Agenzia delle Entrate ha fornito una risposta che ha lasciato piuttosto perplessi: creando un improprio parallelismo con il passaggio dalla contabilità semplificata a quella ordinaria, viene affermato che anche il passaggio inverso, verso la contabilità semplificata, vincolerebbe per un triennio. Si tratta di una posizione non condivisibile…

Continua a leggere...

Compensazioni rischiose: scarto dell’F24 a sanzione automatica

Negli ultimi anni il legislatore ha introdotto disposizioni sempre più stringenti in relazione all’utilizzo dei crediti in compensazione. Basti pensare che solo qualche mese fa la Manovra correttiva ha abbassato la soglia a 5.000 euro per l’obbligo di apposizione del visto di conformità e ha reso sempre necessario il ricorso ai servizi telematici dell’Agenzia delle…

Continua a leggere...

Spesometro light: trasmissione entro il 6 aprile

Sarà il 6 aprile il termine entro il quale dovranno essere trasmesse: le comunicazioni obbligatorie dei dati delle fatture relative al II semestre 2017, le comunicazione opzionali dei dati delle fatture emesse e ricevute, sempre relative al II semestre 2017, le integrazioni e le correzioni dei dati già trasmessi con riferimento al I semestre 2017,…

Continua a leggere...