PROFESSIONISTI

L’imposizione indiretta e diretta dell’incaricato alle vendite

Dopo aver approfondito, in un articolo precedente, le peculiarità, i requisiti e la forma contrattuale dell’attività di incaricato alle vendite, si passa ora ad esaminare come iniziare l’attività, l’imposizione diretta e indiretta e gli aspetti previdenziali. L’incaricato alle vendite, ai fini fiscali, può essere considerato esercente attività “occasionale” e, in quanto tale, non soggetto agli…

Continua a leggere...

In Gazzetta i decreti su sanzioni, riscossione e processo tributario

Pubblicati sul Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale n. 233 di ieri i decreti legislativi delegati che intervengono su numerosi aspetti mediante una revisione del sistema sanzionatorio (D.Lgs. n. 158/2015), sia penale che amministrativo, della riscossione (D.Lgs. n. 159/2015), del processo tributario e della disciplina degli interpelli (D.Lgs. n. 156/2015), al fine di realizzare un sistema…

Continua a leggere...

Le peculiarità ed i requisiti dell’attività di incaricato alle vendite

Un’attività che pare non conoscere crisi nel nostro Paese è quella dell’incaricato alle vendite a domicilio. Si tratta di un’attività che, grazie alla possibilità di non prevedere vincoli di subordinazione e di orari, si rivolge ad una consistente platea di persone: dagli studenti ai pensionati, dai lavoratori part-time a quelli full-time che hanno necessità di…

Continua a leggere...

I contratti transitori: aspetti ai quali prestare attenzione

L’articolo 5, L. n. 431/1998, ammette la stipula di contratti di locazione di natura transitoria anche di durata inferiore rispetto ai limiti previsti dalla suddetta legge al fine di soddisfare particolari esigenze delle parti (comma 1), rinviando per la definizione di condizioni e modalità ad apposito Decreto ministeriale. Le regole generali per la stipula di…

Continua a leggere...

Le responsabilità nel contratto di appalto

L’autonomia dell’appaltatore il quale esplica la sua attività nell’esecuzione dell’opera assunta con propria organizzazione apprestandone i mezzi, nonché curandone le modalità ed obbligandosi verso il committente a prestargli il risultato della sua opera, comporta che, di regola, il medesimo debba ritenersi unico responsabile dei danni derivati a terzi dall’esecuzione dell’opera. Con la sentenza n.20557/15 la…

Continua a leggere...

Expo Milano 2015: ulteriori chiarimenti per i soggetti coinvolti

Con la circolare n.25/E di ieri l’Agenzia delle Entrate fornisce ulteriori chiarimenti di carattere fiscale per i soggetti coinvolti, a vario titolo, in Expo Milano 2015 rendendo note le risposte date alle domande più frequenti. Qui di seguito verranno analizzate alcune delle questioni affrontate suddivise per tema.   Imposta sul valore aggiunto Sulla base del…

Continua a leggere...

Nuovi codici per le formalità immobiliare utilizzabili dal 30 ottobre

Alla luce dell’ampliamento degli atti soggetti a pubblicità immobiliare, con la circolare n.24/E di ieri l’Agenzia delle Entrate fornisce un’indicazione sulle principali novità intervenute in materia, provvedendo altresì a pubblicare, in allegato, le nuove tabelle con i codici identificativi da utilizzare per le corrispondenti formalità (trascrizione, iscrizione e annotazione) che sostituiscono quelle contenute nella circolare…

Continua a leggere...

La riclassificazione del bilancio per la valutazione d’azienda

La riclassificazione dei valori di bilancio costituisce il momento iniziale dell’intero processo di valutazione, andando a rappresentare quindi una fase estremamente importante e delicata. E’ consigliabile, quindi, soffermarsi attentamente su tale fase dal momento che un errore in questo contesto potrebbe pregiudicare la fase successiva relativa alla costruzione dello scenario prospettico ed avere ripercussioni anche…

Continua a leggere...

Metodologie di valutazione a confronto

Esistono in teoria molteplici criteri per la valutazione del capitale economico aziendale, ciascuno dei quali è ispirato a ratio e considerazioni di fondo ben distinte tra loro. In questa sede cercheremo di focalizzare la nostra attenzione su un’elencazione sintetica di pregi e difetti dei singoli metodi di valutazione presenti in dottrina, partendo da un assunto…

Continua a leggere...

L’approccio da seguire per una corretta valutazione del capitale economico aziendale

Valutare l’azienda significa sintetizzare le caratteristiche qualitative e quantitative della stessa in un’espressione monetaria. L’obiettivo che si deve prefiggere il valutatore non è quello di arrivare ad un valore puntuale e preciso di riferimento, cosa peraltro difficile se non impossibile, ma quantificare un giusto prezzo per il venditore e per l’acquirente, attraverso l’individuazione di un…

Continua a leggere...