PROFESSIONISTI

Privacy: quando i professionisti sono responsabili del trattamento?

Lo scorso 7 febbraio il Garante privacy ha fornito alcune precisazioni in merito al ruolo e alle responsabilità dei Consulenti del lavoro nel trattamento dei dati dei dipendenti dei loro clienti, tenendo conto delle novità introdotte con il GDPR. I chiarimenti forniti assumono estrema rilevanza, soprattutto in considerazione della possibilità di estendere gli stessi ad…

Continua a leggere...

Conferimento dello studio in STP: i chiarimenti dell’Agenzia

Con la risposta all’istanza di interpello n. 125/2018 l’Agenzia delle entrate prende posizione sul corretto trattamento fiscale da applicare all’operazione di conferimento di uno studio professionale in una società a responsabilità limitata. In particolare, nel caso affrontato, un lavoratore autonomo (odontoiatra) intende conferire il suo intero studio professionale individuale, composto dal complesso organizzativo comprendente: i…

Continua a leggere...

Agenti e rappresentanti

Gli agenti ed i rappresentanti sono degli intermediari la cui attività ha lo scopo di promuovere la distribuzione, nonché la vendita, di beni e/o servizi delle imprese attraverso la ricerca di possibili clienti. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata pubblicata in Evolution, nella sezione “Imposte dirette”, una apposita Scheda di…

Continua a leggere...

Gli avvocati in società producono reddito d’impresa

Con la risoluzione 35/E/2018 l’Agenzia delle Entrate è tornata ad occuparsi delle società tra professionisti, affermando che l’esercizio della professione forense svolta in forma societaria costituisce attività d’impresa. Ciò in quanto rileva il fatto di operare in una veste giuridica societaria di natura commerciale piuttosto che lo svolgimento di un’attività professionale. L’intervento di prassi ha…

Continua a leggere...

Consulenza in materia di privacy anche per gli iscritti all’Albo

Il CNDCEC e la Fondazione Nazionale dei Commercialisti hanno pubblicato, lo scorso 27 aprile, un documento finalizzato a fornire alcune precisazioni in materia di protezione dei dati personali alla luce del nuovo Regolamento UE 2016/679, allegato al quale è riportata una check list di base per gli studi professionali. Il documento, tra l’altro, si concentra…

Continua a leggere...

Rimborsi spese delle trasferte del professionista

I rimborsi delle spese di trasferta – vitto e alloggio – relative all’esecuzione dell’incarico del professionista vanno trattati, sotto il profilo fiscale e contributivo, in modo diverso a seconda che si tratti: di spese sostenute dal professionista oppure di spese sostenute direttamente dal cliente (cd. spese prepagate). Queste fattispecie non devono essere confuse con l’ipotesi…

Continua a leggere...

Mancata consegna del preventivo scritto: quali conseguenze?

Come noto, l’articolo 1, comma 150, L. 124/2017 (c.d. “Legge annuale per il mercato e la concorrenza”) ha introdotto uno specifico obbligo, in capo ai professionisti, di redazione del preventivo scritto. Più precisamente, la citata disposizione di legge, nel modificare l’articolo 9, comma 4, D.L. 1/2012 prevede oggi che “Il compenso per le prestazioni professionali…

Continua a leggere...

L’equo compenso per tutti i professionisti

L’equo compenso, inizialmente pensato unicamente per gli avvocati, è stato esteso a tutti i professionisti, prevedendo una tutela contro le convenzioni stipulate unicamente dai clienti. Anche la pubblica amministrazione è chiamata a rispettare la novità introdotta dal D.L. 148/2017, poi modificata anche dalla Legge di Bilancio 2018. Al fine di approfondire i diversi aspetti della…

Continua a leggere...

Credito di rivalsa Iva dei professionisti: privilegio non retroattivo

Come noto, prima dell’intervento operato dal legislatore con la legge di Bilancio 2018, il credito di rivalsa Iva di un professionista per prestazioni a favore di imprenditore poi dichiarato fallito: non godeva del privilegio generale sui mobili per i compensi dei professionisti di cui all’articolo 2751 bis, n. 2), cod. civ., non poteva in nessun…

Continua a leggere...

MEF e CNDCEC: protocollo d’intesa per la formazione

Il MEF e il CNDCEC hanno recentemente firmato un protocollo d’intesa (invero redatto nel corso del 2017) con il quale viene stabilito che “il MEF attribuisce piena validità ai fini dell’assolvimento dell’obbligo formativo dei revisori legali agli eventi accreditati dal Consiglio Nazionale, a condizione della corrispondenza con il programma annuale (definito dal Ministero)” (cfr. articolo…

Continua a leggere...