ALTRE TEMATICHE

Ancora sul lavoro sportivo dilettantistico – II° parte

Nel precedente contributo abbiamo analizzato le motivazioni attraverso le quali la Corte d’Appello di Firenze (sentenza n. 197/17 del 16/02/2017) ha accolto l’appello di una società sportiva dilettantistica e ha riconosciuto come non dovuti i contributi previdenziali sui compensi erogati a tre istruttori di nuoto. Ma di interesse appare essere anche il capo della medesima sentenza,…

Continua a leggere...

Formazione continua del revisore legale: on line le nuove FAQ

Con la pubblicazione di 19 nuove FAQ sul proprio sito istituzionale, il MEF ha fornito alcuni chiarimenti in materia di formazione “continua” del revisore legale. Si ricorda che la formazione “continua” consiste nella partecipazione a programmi di aggiornamento professionale definiti annualmente dal Ministero e finalizzati “al perfezionamento e al mantenimento delle conoscenze teoriche e delle…

Continua a leggere...

Ancora sul lavoro sportivo dilettantistico – I° parte

Due recenti sentenze delle sezioni lavoro – Corte Appello Firenze n. 197/17 del 16/02/2017 e Corte Appello Milano n. 1530/17 del 12.09.2017 – che si inseriscono in un filone giurisprudenziale ormai in consolidamento, ci consentono di tornare a parlare di inquadramento sotto il profilo lavoristico di coloro i quali svolgono attività sportive dilettantistiche. Il tema…

Continua a leggere...

Con lo split payment, doppia penalizzazione per i professionisti

Dallo scorso 1° luglio sono operative le previsioni del D.L. 50/2017 che hanno ampliato la disciplina dello split payment. Tale istituto prevede che il cedente/prestatore emetta, nei confronti della pubblica Amministrazione, società da questa controllate e società quotate, una fattura che evidenzia, secondo l’ordinario meccanismo della rivalsa, l’addebito dell’imposta; il cliente, anziché pagare al proprio…

Continua a leggere...

Prestazioni di lavoro occasionale: aspetti sanzionatori

Con la circolare 5/2017 l’Ispettorato nazionale del lavoro (INL) ha fornito le prime indicazioni operative riguardanti la “corretta ed uniforme” applicazione del regime sanzionatorio in materia di prestazioni di lavoro occasionale (articolo 54-bis del D.L. 50/2017). Successivamente, con la nota n. 7427/2017, è stato precisato che, per il calcolo della sanzione amministrativa, rileva il numero…

Continua a leggere...

Professionisti: obbligo di preventivo scritto o digitale

Dal 29 agosto scorso obbligo di preventivo in forma scritta o digitale per i professionisti. È questa una delle novità più significative previste dalla legge sulla concorrenza (L. 124/2017 in GU n. 189 del 14/08/2017) che ha apportato modifiche alla norma in materia di comunicazione del compenso professionale, la quale prevedeva sì il rilascio di…

Continua a leggere...

Euroconference ente accreditato dal MEF per la revisione legale

Euroconference è stato accreditato dal MEF ai fini dell’assolvimento dell’obbligo di formazione professionale continua per gli iscritti nel registro dei revisori legali. I corsi organizzati dalla nostra Società, che già consentivano di maturare i crediti formativi per la revisione legale ai commercialisti sulla base del c.d. principio di equivalenza, alla luce dell’inserimento di Euroconference nell’Elenco…

Continua a leggere...

L’obbligo formativo per i revisori legali

Molti Colleghi ci stanno chiamando per avere chiarimenti circa l’obbligo formativo per l’iscrizione al Registro dei revisori legali, che decorre dal 1° gennaio 2017. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha rilasciato lo scorso 6 luglio la circolare n. 26, che fornisce le istruzioni in materia di formazione continua dei revisori legali: di seguito si…

Continua a leggere...

Antiriciclaggio: limitazioni all’uso del contante

Novità dal decreto antiriciclaggio anche per le violazioni dei limiti di utilizzo del contante. In particolare, a partire dallo scorso 4 luglio, il nuovo articolo 49, comma 1 del D.Lgs. 231/2007 dispone che: è vietato il trasferimento di denaro contante effettuato a qualsiasi titolo tra soggetti diversi, “siano esse persone fisiche o giuridiche”, di importo…

Continua a leggere...

Contributi Enasarco: nessun reato per l’omesso versamento

L’omesso versamento dei contributi Enasarco per gli agenti di commercio non configura il reato di cui all’articolo 2 del D.L. 463/1983, ma la sola sanzione amministrativa disciplinata dall’articolo 36 del relativo regolamento. Tale reato, infatti, è previsto solo per le omissioni dei pagamenti (di importo superiore a 10.000 euro) relativi alle ritenute previdenziali ed assistenziali…

Continua a leggere...