RISCOSSIONE

La nuova rateazione dei debiti: momento di decadenza e diritto del contribuente alla riammissione alla dilazione

Nel pezzo pubblicato ieri abbiamo analizzato la nuova possibilità introdotta dal legislatore con il D.L. 66/2014 di “riattivare” la rateazione dei debiti verso Equitalia per tutti i contribuenti che risultino decaduti alla data del 22 giugno 2013 da un precedente piano di dilazione dei ruoli. Considerato che gli effetti della decadenza dal piano di rateazione…

Continua a leggere...

La nuova rateazione dei debiti verso Equitalia con istanza entro il 31 luglio 2014

L’art. 11-bis del D.L. 24.4.2014, n. 66, in vigore dal 24 giugno u.s. a seguito della conversione in legge avvenuta con provvedimento di legge 23.06.2014, n. 89, ha previsto una speciale forma di rateazione dei debiti verso Equitalia per tutti i contribuenti che risultino decaduti, alla data del 22 giugno 2013, da un precedente piano…

Continua a leggere...

Rateazione ruoli Equitalia: il DL Irpef rigenera i rateizzi decaduti

Con un emendamento presentato in data 3 giugno 2014 dal Presidente della Commissione Finanze, è stato inserito nello schema complessivo del Decreto Legge Irpef 24 aprile 2014, n. 66 (recante misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale), una disposizione di rilevante impatto operativo, sicuramente favorevole al contribuente: ovvero la norma, di cui all’art….

Continua a leggere...

Equitalia: ma quanto ci costi?

Equitalia è una società per azioni a capitale interamente pubblico che svolge attività di riscossione mediante ruolo, con i poteri e secondo le disposizioni di cui al titolo I, capo II, e al titolo II del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, nonché l’attività di cui all’articolo 4 del D.Lgs. 9 luglio 1997, n. 237….

Continua a leggere...

Ancora una proroga ! È la volta della rottamazione dei ruoli che va al 31 marzo

Dopo un tira e molla in Parlamento, è arrivata all’ultimo giorno (vedi che novità!) la proroga del termine per fruire della rottamazione dei ruoli dei debiti iscritti a ruolo. Tra le pieghe del decreto “Salva Roma” è stato inserito infatti differimento al 31 marzo 2014 di quanto previsto dalla Legge di Stabilità (L. 27 dicembre…

Continua a leggere...

Approccio morbido alle compensazioni

Sarà l’abitudine a sorprese negative, sarà una generale diffidenza verso i nuovi adempimenti, ma va detto che le tre risposte rilasciate dall’Agenzia in tema di compensazioni di crediti da imposte dirette (oltre la soglia di 15.000) euro appaiono tutte condivisibili. I temi toccati sono i seguenti: modalità di computo del limite; necessità di preventiva presentazione…

Continua a leggere...

La definizione agevolata delle somme iscritte a ruolo

Le nuove disposizioni in materia di definizione agevolata dei carichi pendenti con Equitalia hanno sicuramente il pregio di preservare gli interessi dell’Erario, facendo salve le caratteristiche essenziali di indisponibilità e irrinunciabilità della pretesa tributaria. Non si può, d’altra parte, non essere scettici in merito all’efficacia delle nuove norme, che limitano l’agevolazione ad alcune tipologie di…

Continua a leggere...

Tempi stretti per la rottamazione “light” dei ruoli

La Legge di Stabilità 2014 (L. 147/2013 commi da 618 a 624 dell’unico articolo) ha previsto una mini-sanatoria per incentivare il pagamento degli importi dovuti in relazione a ruoli affidati in riscossione fino al 31 ottobre 2013. Sarà difficile però che sortisca gli effetti di gettito sperati in quanto, come vedremo, è richiesto il pagamento…

Continua a leggere...

Ratezioni sino a 120 rate: condizioni ed elementi dell’istanza

La dilazione dei debiti iscritti a ruolo è uno degli strumenti di maggior successo del momento! La diffusa crisi economico finanziaria, l’applicazione pratica del detto che “per pagare c’è sempre tempo” e la mai sopita speranza di un condono – in qualunque modo denominato, anche nella forma della rottamazione dei ruoli – spingono quotidianamente i…

Continua a leggere...

Illegittimità dell’iscrizione ipotecaria per debiti fiscali su immobili conferiti in fondo patrimoniale

Con la sentenza n. 177/3/13 del 25/09/2013 la Commissione tributaria provinciale di Reggio Emilia afferma l’illegittimità dell’iscrizione ipotecaria effettuata dall’agente della riscossione su beni immobili conferiti in un fondo patrimoniale se non è provata l’attinenza delle imposte ai redditi prodotti dai beni conferiti nel fondo. Nella vicenda in esame, il contribuente impugnava l’iscrizione di un’ipoteca…

Continua a leggere...