RISCOSSIONE

Registro: definire l’accertamento con adesione ferma la solidarietà

Il presente contributo nasce dall’esigenza di verificare la legittimità del comportamento assunto dal Concessionario della riscossione che, nella sua azione di recupero della maggiore imposta di registro definita in sede di accertamento con adesione ma non completamente versata, spesso notifica le cartelle di pagamento indistintamente a tutti i soggetti coobbligati per l’imposta di registro inizialmente…

Continua a leggere...

La riscossione nel processo tributario in attesa dell’attuazione della delega

La delega fiscale si occupa di processo tributario e di norme che riguardano la riscossione in pendenza di giudizio. Ad oggi, però, i decreti delegati non hanno ancora visto la luce ed i contribuenti si confrontano ancora con norme di non sempre univoca interpretazione.La legge 11 marzo 2014 n. 23 prevede l’introduzione, ai sensi dell’art….

Continua a leggere...

Notifica cartelle di pagamento: occhio alla pec!

Con un comunicato stampa del 26 agosto 2014, Equitalia ha informato i cittadini che dopo le società di persone e di capitali (persone giuridiche), la notifica delle cartelle di pagamento attraverso la Posta Elettronica Certificata (PEC) si estende anche alle persone fisiche titolari di partita iva ( ditte individuali). Tale iniziativa – informa l’Agente per…

Continua a leggere...

Serit paga le spese processuali avendo iscritto ipoteca post sgravio

La Corte di Cassazione, con Ordinanza n. 16948/2014, confermando la sentenza pronunciata dalla CTR Palermo ha rigettato il ricorso avanzato dalla (ex) Serit Sicilia Spa (dal 1.09.2012 divenuta Riscossione Sicilia Spa) in materia di iscrizione di ipoteca nonostante il provvedimento di sgravio. La Suprema Corte ha inoltre statuito con l’Ordinanza de qua che la stessa…

Continua a leggere...

La progressiva estinzione del modello F24 cartaceo

Ricordo che, quando muovevo i primi passi della professione, il saggio Silvio Moroni – quando si parlava di modalità di assolvimento delle imposte (allora esistevano ancora le esattorie…) – affermava che l’unica questione degna di nota era il formale atto del pagamento, anche se il medesimo fosse avvenuto con modalità non consone a quelle indicate….

Continua a leggere...

La nuova rateazione dei debiti: momento di decadenza e diritto del contribuente alla riammissione alla dilazione

Nel pezzo pubblicato ieri abbiamo analizzato la nuova possibilità introdotta dal legislatore con il D.L. 66/2014 di “riattivare” la rateazione dei debiti verso Equitalia per tutti i contribuenti che risultino decaduti alla data del 22 giugno 2013 da un precedente piano di dilazione dei ruoli. Considerato che gli effetti della decadenza dal piano di rateazione…

Continua a leggere...

La nuova rateazione dei debiti verso Equitalia con istanza entro il 31 luglio 2014

L’art. 11-bis del D.L. 24.4.2014, n. 66, in vigore dal 24 giugno u.s. a seguito della conversione in legge avvenuta con provvedimento di legge 23.06.2014, n. 89, ha previsto una speciale forma di rateazione dei debiti verso Equitalia per tutti i contribuenti che risultino decaduti, alla data del 22 giugno 2013, da un precedente piano…

Continua a leggere...

Rateazione ruoli Equitalia: il DL Irpef rigenera i rateizzi decaduti

Con un emendamento presentato in data 3 giugno 2014 dal Presidente della Commissione Finanze, è stato inserito nello schema complessivo del Decreto Legge Irpef 24 aprile 2014, n. 66 (recante misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale), una disposizione di rilevante impatto operativo, sicuramente favorevole al contribuente: ovvero la norma, di cui all’art….

Continua a leggere...

Equitalia: ma quanto ci costi?

Equitalia è una società per azioni a capitale interamente pubblico che svolge attività di riscossione mediante ruolo, con i poteri e secondo le disposizioni di cui al titolo I, capo II, e al titolo II del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, nonché l’attività di cui all’articolo 4 del D.Lgs. 9 luglio 1997, n. 237….

Continua a leggere...

Ancora una proroga ! È la volta della rottamazione dei ruoli che va al 31 marzo

Dopo un tira e molla in Parlamento, è arrivata all’ultimo giorno (vedi che novità!) la proroga del termine per fruire della rottamazione dei ruoli dei debiti iscritti a ruolo. Tra le pieghe del decreto “Salva Roma” è stato inserito infatti differimento al 31 marzo 2014 di quanto previsto dalla Legge di Stabilità (L. 27 dicembre…

Continua a leggere...