31 Maggio 2019

Brexit: come cambia lo scenario doganale in caso di “no deal”

di Elena Fraternali Scarica in PDF

Articolo tratto da “Iva in pratica n. 41/2019”

Ancora lontano da una definizione sembra essere il processo di recesso dall’Unione Europea attivato dal Regno Unito a marzo 2017. In questo intricato scenario, in cui non è agevole prevedere i prossimi passi, occorre sensibilizzare la comunità imprenditoriale dell’Unione Europea al fine di consentire agli operatori di non trovarsi impreparati davanti all’ipotesi, non auspicabile, di un no deal. Diventa fondamentale, dunque, fare chiarezza sulle modifiche normative che interesseranno tutti i campi del diritto unionale e, in particolare, il settore doganale e delle imposte indirette. Continua a leggere…

VISUALIZZA LA COPIA OMAGGIO DELLA RIVISTA >>

Segue il SOMMARIO di “Iva in pratica n. 41/2019″

Iva

“Brexit: come cambia lo scenario doganale in caso di “no deal”” di Elena Fraternali

“Rettifica della detrazione per migliorie su beni altrui” di Marco Peirolo

“Operazione accessoria solo se funzionale a quella principale” di Luca Piemontese

“Rimborsi Iva a soggetti non residenti” di Marco Peirolo

 

Il caso risolto

“Acquisto di beni in Russia tramite sdoganamento in altro Paese UE” di Centro studi tributari

 

Osservatorio

“L’osservatorio di giurisprudenza” di Alberto Alfredo Ferrario

Footer Iva in pratica