13 settembre 2016

Il “modeling”

di Laura Maestri Scarica in PDF

La programmazione neurolinguistica è la neuroscienza che si fonda sullo studio del linguaggio e dell’influenza che esso ha sul comportamento umano.

Uno dei presupposti fondamentali è denominato “modeling”.

Di cosa si tratta? Si parte da un concetto basilare, universalmente riconosciuto come vero: se qualcuno può fare qualcosa, chiunque altro può prenderlo a modello.

Il modeling suggerisce esattamente questa pratica: prendere a modello chi ha avuto successo in un obiettivo equivalente a quello che si vuole raggiungere.

Quando ci si prefigge una meta e non si è certi del percorso da seguire per conquistarla, il suggerimento è quello di osservare chi l’ha già guadagnata e studiarne con attenzione la strategia grazie a cui l’ha conseguita.

L’obiettivo potrebbe essere lungimirante, come scalare la vetta del Monte Bianco, oppure più convenzionale: come fa il collega ad alzarsi tutte le mattine alle 6.30, fare jogging per un’ora, e dopo la doccia essere in piena forma, pronto per una giornata di lavoro intenso?

Quando si è motivati a fare qualcosa, ma non si trova la modalità per applicarsi concretamente all’azione, può essere funzionale seguire l’esempio e ripercorrere le tattiche di chi ha già tagliato il traguardo (oppure lo raggiunge costantemente).

Si può anche osare di più e porre la domanda alla persona in questione: “come fai a…?” perché è proprio questo che ci interessa: non il perché, bensì il come.

Ognuno di noi potrebbe avere motivi diversi per voler concretizzare un proposito (si fa jogging per mantenere in buona salute l’apparato cardiovascolare, per allenarsi in funzione di una gara, per perdere peso, oppure per scaricare la troppa adrenalina accumulata in ufficio), e noi conosciamo bene quali siano le nostre personali leve motivazionali. Non ci interessa quindi il perché la persona abbia deciso di arrivare allo scopo, ma come lo raggiunga sì.

Questa dinamica, quando utilizzata in modo funzionale, diventa una risorsa accessibile e a propria disposizione, a cui attingere ogni volta che si decide di migliorare la propria qualità di vita.

Anche le situazioni più ordinarie possono trarre vantaggio dal modeling: come fa la mia collega a portarsi nei viaggi di lavoro un bagaglio così ridotto ed essere sempre perfetta in qualsiasi occasione, mentre io mi trascino sempre una valigia immensa e non ho mai il capo giusto da indossare?

Per approfondire gli aspetti della comunicazione vi raccomandiamo il seguente seminario di specializzazione:

Comunicare piu’ efficacemente con le tecniche della programmazione neurolinguistica