VIAGGI E TEMPO LIBERO

Il linguaggio nei menù

Jessica Hullinger, giornalista newyorkese specializzata in scienze innovative e collaboratrice di riviste prestigiose come Fortune, ha recentemente pubblicato un’analisi accurata di come un menù ben presentato ci invogli a consumare e a spendere di più quando ci sediamo al tavolo di un ristorante. Tra le svariate considerazioni, tutte intriganti, mi soffermo sul linguaggio che –…

Continua a leggere...

Proposte di lettura da parte di un bibliofilo cronico

Populismo 2.0 Marco Revelli Einaudi Prezzo – 12,00 Pagine – 168 Il populismo si è manifestato in forme molto diverse nel corso della storia, tra la fine dell’Ottocento e l’intero secolo breve; e anche oggi, la nuova disseminazione populista in Europa e negli Stati Uniti presenta differenze interne notevolissime, quelle che passano ad esempio tra…

Continua a leggere...

Guardami negli occhi (se ci riesci)

Guardare continuamente negli occhi una persona mentre le si parla è un atto impraticabile. È facile notare che, mentre l’interlocutore sta raccontando ciò che vuole comunicarci, occasionalmente posi lo sguardo altrove, per poi tornare verso i nostri occhi. Allo stesso modo, anche noi ci ritroviamo a spostare occasionalmente le pupille quando conversiamo con qualcuno, come…

Continua a leggere...

Proposte di lettura da parte di un bibliofilo cronico

Vittorio Emanuele II Adriano Viarengo Salerno editrice Prezzo – 29,00 Pagine – 504 Quella di Vittorio Emanuele II, primo sovrano del Regno d’Italia, è sempre stata una figura controversa, interpretata attraverso il filtro delle passioni risorgimentali. Glorificato o demonizzato, senza vie di mezzo. Intrappolato in questa dicotomia, nell’incapacità di trovare nuovi approcci interpretativi, è rimasto…

Continua a leggere...

Parlare in pubblico: il gatto che c’è in noi

Parlare di fronte ad un pubblico è una delle sfide che, più di altre, mette a dura prova le proprie sicurezze: anche quando si è ferrati sull’argomento che si andrà ad esporre e anche se si conoscono gli ascoltatori, c’è un momento in cui il proprio equilibrio emotivo vacilla e si è pervasi dalla sensazione…

Continua a leggere...

Proposte di lettura da parte di un bibliofilo cronico

La follia di Churchill Christopher Catherwood Corbaccio Prezzo – 18,00 Pagine – 286 Segretario per le colonie negli anni Venti, Winston Churchill commise un errore fatale che ha avuto ripercussioni nefaste fino ai giorni nostri. Al termine della prima guerra mondiale, infatti, la Gran Bretagna sostenne la nascita, dalle rovine dell’impero ottomano, di uno stato…

Continua a leggere...

Fate rumore, per favore: sto lavorando!

È convinzione generale che, quando si è nel bel mezzo di un processo creativo, il silenzio sia il miglior alleato per la buona riuscita del proprio lavoro.  Si pensa che la concentrazione sia favorita da un ambiente silente, un’atmosfera calma nella quale la propria inventiva possa esprimersi al meglio. Ma sembra che non sia così:…

Continua a leggere...

Proposte di lettura da parte di un bibliofilo cronico

Costantino il vincitore Alessandro Barbero Salerno editrice Prezzo – 49,00 Pagine – 852 Costantino è il primo imperatore cristiano. È il sovrano che si è convertito prima della battaglia di Ponte Milvio, dopo aver visto in cielo la croce con la scritta In hoc signo vinces, e che ha messo fine alle persecuzioni, concedendo libertà…

Continua a leggere...

Proposte di lettura da parte di un bibliofilo cronico

Il Monte dei Paschi nel Novecento. Storia di una banca pubblica (1929-1995) Pier Francesco Asso e Sebastiano Nerozzi Donzelli Prezzo – 30,00 Pagine – 388 Questo volume racconta la storia del Monte dei Paschi di Siena dalla crisi del 1929 alla riforma bancaria dei primi anni novanta. Utilizzando fonti in larga parte inedite, gli autori…

Continua a leggere...

Proposte di lettura da parte di un bibliofilo cronico

Gli uomini di Mussolini Davide Conti Einaudi Prezzo – 30,00 Pagine – 280 Alla fine della Seconda guerra mondiale molti tra i piú alti vertici militari delle Forze armate italiane avrebbero dovuto rispondere di crimini di guerra. Nessuno venne mai processato in Italia e all’estero. A salvarli furono gli equilibri della Guerra fredda e il…

Continua a leggere...