REDDITO IMPRESA E IRAP

Irap con derivazione rafforzata “parziale”

Il principio di derivazione rafforzata introdotto dall’articolo 13-bis del D.L. 244/2016 non impatta nella determinazione della base imponibile Irap a seguito dell’eliminazione dell’area straordinaria del conto economico. Come noto, tra le diverse novità introdotte dal D.Lgs. 139/2015 in materia di bilancio di esercizio, vi è l’eliminazione dell’area straordinaria del conto economico, con conseguente necessità di…

Continua a leggere...

Sale and lease back: plusvalenza tassabile per competenza

Il “sale and lease back” rappresenta un contratto atipico con causa finanziaria con il quale un soggetto cede un bene ad una società di leasing al fine di riottenerlo in locazione finanziaria; l’obiettivo di tale operazione è permettere all’impresa di ottenere liquidità senza privarsi, di fatto, della disponibilità del bene ceduto che può continuare ad…

Continua a leggere...

Scambi black list: si applicano le sanzioni per il passato?

Come noto, la legge di Stabilità 2016 ha abrogato le disposizioni che rendevano indeducibili, dal reddito di impresa, i costi sostenuti nell’ambito delle transazioni economiche e commerciali intrattenute con fornitori residenti in Stati o territori aventi regime fiscale privilegiato. Nello specifico, per agevolare gli scambi internazionali, il legislatore ha eliminato nel nostro Testo Unico delle…

Continua a leggere...

Bonus R&S: irrilevanti modalità contrattuali di affidamento a terzi

Si susseguono numerosi, nel corso del 2017, i chiarimenti del Fisco in merito al credito di imposta per attività di ricerca e sviluppo. In particolare con la risoluzione n. 32/E dello scorso 10 marzo, le Entrate hanno chiarito l’ammissibilità dell’attività di ricerca c.d. “extra-muros” anche nel caso in cui il committente della stessa risulti essere…

Continua a leggere...

Irap e accantonamenti “particolari”

Secondo quanto affermato dalla R.M. 52/E/1998, i costi di chiusura della discarica (cd. oneri “post mortem”), determinati sulla base di un’apposita perizia di stima asseverata e redatta da un tecnico abilitato, che le imprese che la gestiscono devono sostenere dopo lo sfruttamento del sito, sono deducibili dal reddito d’impresa già nei periodi d’imposta in cui…

Continua a leggere...

Esclusa la non operatività se il bene non è impiegabile con profitto

La Cassazione, nella recente sentenza 5080 del 28 febbraio 2017, ha esposto la (condivisibile) tesi per cui la società, se ha un bene strumentale non noleggiato a causa di avverse situazioni di mercato, non può ricadere nella disciplina penalizzante prevista per le società non operative. L’indirizzo pare “utilizzabile” anche nel caso in cui a non…

Continua a leggere...

L’inerenza dei costi si lega all’attività dell’impresa

È noto che l’inerenza all’attività dell’impresa è un requisito necessario affinché un costo possa essere considerato deducibile. La norma di riferimento è l’articolo 109, comma 5, del Tuir, secondo cui “le spese e gli altri componenti negativi diversi dagli interessi passivi (…) sono deducibili se e nella misura in cui si riferiscono ad attività o…

Continua a leggere...

Milleproroghe: norme fiscali “adeguate” alle novità del bilancio

Tra le novità previste dal decreto Milleproroghe (D.L. 244/2016), in materia di coordinamento tra regole fiscali e novità in materia di bilancio d’esercizio, vi è l’introduzione, a partire dal 2016, del principio di derivazione “rafforzata” del reddito imponibile per le imprese che redigono il bilancio in base agli OIC, ad eccezione delle micro-imprese. In particolare,…

Continua a leggere...

Plusvalenze trasferimento d’azienda: esclusione da Irap e ROL

La plusvalenza o la minusvalenza derivante dal trasferimento d’azienda deve essere esclusa dal valore della produzione rilevante ai fini Irap nonché per la determinazione del ROL di cui all’articolo 96 del Tuir. Lo dispone l’articolo 13-bis del D.L. 244/2016, inserito al fine di disciplinare gli aspetti fiscali derivanti dalle novità in tema di bilancio di…

Continua a leggere...

La competenza nel reddito d’impresa

È noto che la determinazione del reddito d’impresa è regolata dal principio della competenza. In applicazione di tale principio, per ogni periodo d’imposta, la determinazione dell’imponibile comporta l’individuazione di tutti gli elementi positivi e negativi di reddito riferibili al periodo stesso, indipendentemente dalla manifestazione finanziaria dei fatti economici. Ai fini della determinazione dell’esercizio di competenza,…

Continua a leggere...