IVA

Termine di registrazione delle fatture emesse

Ai fini dell’Iva è prevista la tenuta di appositi registri contabili, nei quali annotare cronologicamente le operazioni rilevanti. Tali registri si affiancano a quelli previsti da altre disposizioni normative, quali, ad esempio, libro giornale, libro paga, libro matricola, scritture ausiliarie, registro di carico e scarico di magazzino. Al fine di approfondire i diversi aspetti relativi…

Continua a leggere...

Le operazioni strettamente connesse a quelle esenti da IVA

Nella Direttiva n. 2006/112/CE, le operazioni che beneficiano dell’esenzione da IVA non sono solo quelle specificamente elencate, ma anche quelle che la normativa considera ugualmente detassate in quanto ad esse “strettamente connesse”. È il caso, per esempio, dell’ospedalizzazione e delle cure mediche, rispetto alle quali l’articolo 132, par. 1, lett. b), della Direttiva stabilisce che…

Continua a leggere...

Importazioni di beni con IVA pagata non in dogana, ma con reverse charge

L’articolo 70, comma 6, del D.P.R.  633/1972 stabilisce che, per l’importazione di materiale d’oro, nonché dei prodotti semilavorati di purezza pari o superiore a 325 millesimi da parte di soggetti passivi nel territorio dello Stato, l’IVA – accertata e liquidata nella dichiarazione doganale, in base ad attestazione resa in tale sede – è assolta a…

Continua a leggere...

Lo split payment “segue” la fatturazione elettronica

Il D.M. del 13 luglio 2017, pubblicato nella giornata di ieri sul sito internet del Ministro dell’economia e delle finanze e in attesa di essere pubblicato in Gazzetta Ufficiale, stabilisce che la disciplina sullo split payment si applica, per quanto riguarda le pubbliche Amministrazioni, a quelle destinatarie della disciplina sulla fatturazione elettronica obbligatoria. Pertanto, occorre…

Continua a leggere...

La disciplina sanzionatoria nelle esportazioni indirette

L’articolo 7 del D.Lgs. 471/1997 contiene la disciplina sanzionatoria applicabile, ai fini dell’Iva, ad alcune specifiche violazioni relative alle esportazioni. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia, è stata pubblicata in Dottryna, nella sezione “Sanzioni”, una apposita Scheda di studio. Il presente contributo analizza le sanzioni applicabili alle violazioni commesse nell’ambito delle esportazioni…

Continua a leggere...

Profili IVA delle vendite con riserva di gradimento e a prova

Nelle vendite ad effetti immediati l’effetto traslativo della proprietà si verifica nel momento in cui le controparti manifestano il reciproco consenso, mentre nelle vendite ad effetti differiti il trasferimento della proprietà avviene al verificarsi di un determinato evento. Nel caso, per esempio, delle vendite con riserva di gradimento (articolo 1520 cod. civ.), la vendita si…

Continua a leggere...

Il nuovo termine di registrazione delle fatture di acquisto

Nel registro Iva degli acquisti devono essere annotate tutte le fatture di acquisto ricevute, nonché le bollette doganali conseguenti a importazioni, relative a operazioni effettuate nell’esercizio di impresa, arte o professione. Al fine di approfondire i diversi aspetti dell’adempimento, è stata pubblicata in Dottryna, nella sezione “Iva”, una apposita Scheda di studio. In attesa dei…

Continua a leggere...

Reverse charge per operazioni tra soggetti non residenti

Per le operazioni territorialmente rilevanti ai fini IVA in Italia, poste in essere da soggetti non residenti, si pone il problema di stabilire se l’imposta sia dovuta dal cedente/prestatore o dal cessionario/committente che agisce in veste di soggetto IVA. La questione assume rilevanza anche quando il destinatario del bene/servizio non sia stabilito in Italia, cosicché…

Continua a leggere...

Modelli TR alla verifica dell’applicazione del visto di conformità

Ultimo giorno utile per presentare il modello Iva TR del secondo trimestre 2017 al fine di poter utilizzare già dal prossimo 17 luglio il credito Iva trimestrale in compensazione in F24. Si ricorda che con la definitiva conversione del D.L. 50/2017 ad opera della L. 96/2017 sono state razionalizzate le regole da seguire nei casi…

Continua a leggere...

Il nuovo ambito soggettivo dello split payment

La scissione dei pagamenti (o split payment) è stata introdotta dalla legge di Stabilità per il 2015 al fine di ridurre il “Vat gap” e contrastare i fenomeni di evasione e le frodi Iva. Al fine di tener conto delle recenti novità recate dalla Manovrina, è stata aggiornata in Dottryna la relativa Scheda di studio…

Continua a leggere...