IVA

Rimborso IVA per il soggetto non residente identificato in Italia

I soggetti non residenti possono chiedere il rimborso dell’IVA assolta in Italia sugli acquisti e sulle importazioni a condizione che l’imposta sia detraibile, fermo restando che, in base all’articolo 38-bis2, comma 1, del D.P.R. 633/1972, il rimborso non può essere richiesto dai soggetti stabiliti in altri Stati membri della UE che, nel periodo di riferimento:…

Continua a leggere...

Terreni edificabili ceduti da imprenditori agricoli: resta il rebus

In occasione del question time del 19 gennaio 2017, è stata sollevata la problematica dell’imponibilità Iva delle cessioni di terreni, in origine agricoli, che abbiano poi acquisito destinazione edificatoria, quando poste in essere da imprenditori agricoli (risposta 5-10314, Commissione VI). Sul punto infatti si registra un contrasto tra le indicazioni dell’Agenzia delle Entrate e le…

Continua a leggere...

Chiarito il trattamento IVA delle commissioni di delega

La suprema Corte di Cassazione, nella sentenza n. 22429 del 4 novembre 2016 si è definitivamente pronunciata, in sede di legittimità, ritenendo possibile applicare il regime di esenzione IVA (ex articolo 10 del D.P.R. n. 633/1972) alle commissioni di delega percepite nell’ambito dei contratti di coassicurazione. Il recente chiarimento espresso da parte del giudice di…

Continua a leggere...

Detrazione IVA per immobili abitativi utilizzati in un’attività ricettiva

La Corte di Cassazione, con la recente sentenza n. 26478 del 22 dicembre 2016, ha ribadito che l’indetraibilità oggettiva dell’IVA relativa ai fabbricati di civile abitazione non si applica se i medesimi sono destinati all’esercizio di un’attività ricettiva imponibile IVA. Il caso di specie si riferisce ad un immobile abitativo, oggetto di ristrutturazione al fine…

Continua a leggere...

Acquisto e vendita di beni immagazzinati in un deposito IVA

Nell’ambito delle indicazioni rese dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione AdE 4/E/2017, assumono rilevanza le precisazioni riguardanti il trattamento impositivo delle operazioni poste in essere da un soggetto non residente, con rappresentante fiscale in Italia, mediante un deposito fiscale che, a seconda dei casi, è utilizzato anche ai fini IVA. Le prime due fattispecie esaminate…

Continua a leggere...

Servizi connessi al bene immobile e messa a disposizione di attrezzature

A partire dal 1 gennaio 2017 trovano immediata applicazione le previsioni contenute nel Regolamento UE n. 1042 del 7 ottobre 2013 che vanno a modificare diverse disposizioni contenute nel precedente Regolamento 282/2011/UE, al fine di meglio precisare ed uniformare a livello comunitario i criteri che consentono di individuare la territorialità nei servizi immobiliari ai fini…

Continua a leggere...

Partite IVA inattive: chiusura d’ufficio senza sanzioni

Una delle novità introdotte dal cd. “collegato alla legge di Bilancio 2017” ha riguardato la chiusura d’ufficio delle partite IVA di quei soggetti che, sulla base dei dati e degli elementi in possesso dell’Agenzia delle Entrate, risultano non aver esercitato, nelle tre annualità precedenti, alcuna attività d’impresa, arte o professione. Unitamente a tale intervento, è…

Continua a leggere...

Plafond IVA anche per l’acquisto di fabbricati mediante appalto

L’Amministrazione finanziaria è dell’avviso che nell’esclusione dal plafond delle cessioni di fabbricati e di aree fabbricabili, prevista dall’articolo 8, comma 1, lettera c), del D.P.R. n. 633/1972, rientri qualsiasi operazione negoziale che determini comunque, come nel caso dell’appalto, il passaggio della proprietà in capo al committente. E ciò, in particolare, anche se l’acquisto non avvenga…

Continua a leggere...

Il trattamento fiscale delle cessioni di carburante all’interno di una nave

Le operazioni di “bunkeraggio” vengono poste in essere quando occorre rifornire una nave di carburante. L’armatore contatta il trader – che agisce come mero intermediario – indicandogli la nave, la quantità di carburante necessario ed il porto in cui l’imbarcazione sarà ormeggiata e disponibile per il rifornimento. Successivamente, l’intermediario seleziona un fornitore di sua fiducia…

Continua a leggere...

La non imponibilità IVA per i servizi accessori alle piccole importazioni

Nella disciplina vigente prima delle modifiche operate dalla L. n. 115/2015 (Legge europea 2014), i servizi accessori alle importazioni di valore trascurabile si consideravano imponibili ai fini IVA se non assoggettati ad imposta in dogana. Tale conclusione, costantemente sostenuta dall’Amministrazione finanziaria, trovava conferma nell’interpretazione dell’articolo 9, comma 1, n. 2), del D.P.R. n. 633/1972, in…

Continua a leggere...