IVA

Regime IVA per cassa: scarso interesse anche nel 2017

Il regime IVA per cassa, già da qualche anno presente nel nostro ordinamento, non ha mai raccolto il favore dei contribuenti (e dei relativi consulenti), non tanto (o, per meglio dire, non solo) per i vantaggi modesti che ne derivano, ma per il fatto che questi non siano in grado di giustificare i relativi aggravi…

Continua a leggere...

Le cessioni di beni da San Marino ad altri Stati membri della UE

Ai fini IVA, l’articolo 7, comma 1, lett. b), del D.P.R. n. 633/1972 dispone che, per “Stato” o “territorio dello Stato”, s’intende il territorio della Repubblica italiana, con esclusione dei comuni di Livigno e Campione d’Italia e delle acque italiane del Lago di Lugano. La Repubblica di San Marino, non essendo soggetta alla sovranità della…

Continua a leggere...

Fornitura dello spazio espositivo nel Regno Unito con IVA inglese

Nel VAT Notice 741A (Place of supply of services), aggiornato al 28 settembre 2016, le Autorità fiscali e doganali del Regno Unito hanno precisato che la fornitura di uno spazio espositivo nell’ambito di una fiera è da considerare come un servizio relativo ad un bene immobile se non accompagnato da servizi ad esso accessori. Nel…

Continua a leggere...

Il deposito IVA come alternativa alla triangolazione nazionale

Con la conversione del D.L. n. 193/2016, collegato alla legge di Bilancio 2017, è stata in parte modificata la disciplina dei depositi IVA, intesi non solo come luogo fisico situato nel territorio dello Stato italiano all’interno dei quali i beni vengono introdotti, custoditi e poi estratti, ma anche come regime normativo. L’intervento del D.L. n….

Continua a leggere...

Il trasporto di beni nella triangolazione secondo la giurisprudenza

In un precedente intervento, il tema del soggetto che cura il trasporto dei beni all’estero nell’ambito della triangolazione nazionale con cliente finale di altro Stato UE o extra-UE è stato analizzato richiamando la posizione, assai rigorosa, dell’Amministrazione finanziaria, che consente al cessionario italiano di stipulare il contratto di trasporto soltanto su mandato e in nome…

Continua a leggere...

Omaggi di beni con IVA variabile

Le cessioni a titolo gratuito di beni sono soggette ad un trattamento IVA differenziato a seconda, innanzi tutto, della tipologia di operazione posta in essere. Le cessioni gratuite di beni la cui produzione o il cui commercio rientra nell’attività propria dell’impresa sono imponibili ai fini IVA ai sensi dell’articolo 2, comma 2, n. 4), del…

Continua a leggere...

Il trasporto dei beni all’estero nella triangolazione nazionale

Le triangolazioni sono le operazioni che coinvolgono tre soggetti, vale a dire il promotore della triangolazione (primo cessionario e secondo cedente), il suo fornitore (primo cedente) e il destinatario finale dei beni (secondo cessionario). A seconda del luogo di identificazione ai fini IVA dei citati soggetti, ricorre: la triangolazione nazionale quando due soggetti (primo cedente…

Continua a leggere...

Anche per il 2017 innalzata l’aliquota compensativa per suini e bovini

Il Governo interviene ancora – per il secondo anno consecutivo – a supporto del settore agricolo attraverso la rimodulazione delle percentuali compensative da applicarsi in sede di liquidazione dell’Iva di periodo. Il comparto agricolo soggiace, per effetto di quanto previsto dalla VI Direttiva comunitaria in materia Iva, trasfusa nella Direttiva 2006/112/CE, che ne concede la…

Continua a leggere...

Esportazione di beni venduti al termine della fiera

Nell’ambito delle esportazioni con passaggio della proprietà successivamente all’invio dei beni in territorio estero si pone il problema di stabilire se la fattura di vendita possa essere emessa in regime di non imponibilità di cui all’articolo 8 del D.P.R. 633/1972, come tale rilevante ai fini dell’acquisizione dello status di esportatore abituale e della formazione del…

Continua a leggere...

Dilemma del costruttore: vendere l’immobile con IVA o in esenzione?

Nel corso dell’attività di costruzione e vendita di immobili l’imprenditore può talvolta trovarsi dinanzi ad un interrogativo: la valutazione di convenienza nel vendere gli immobili costruiti dalla sua impresa con applicazione dell’IVA o in esenzione. Malgrado il quesito presenti profili squisitamente tributari la sua corretta risoluzione è suscettibile di determinare delle conseguenze economiche e pratiche…

Continua a leggere...