IMU E TRIBUTI LOCALI

FAQ del MEF sulla seconda rata IMU e TASI 2016

Al fine di agevolare il versamento della seconda rata dell’IMU e della TASI per l’anno 2016, in scadenza il prossimo 16 dicembre, il Ministero dell’economia e delle finanze ha elaborato le risposte ad alcune domande frequentemente poste all’Amministrazione finanziaria dagli addetti ai lavori in merito alla corretta individuazione delle aliquote applicabili. Le indicazioni fornite sono…

Continua a leggere...

Rimborso della quota Imu Stato

Con il D.M. 26 ottobre 2016, pubblicato all’interno della Gazzetta Ufficiale 11 novembre 2016, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha individuato le procedure di rimborso della quota Imu di competenza statale. Il Dipartimento delle finanze del Ministero dell’Economia e delle Finanze, ai sensi dell’articolo 1 del decreto citato, prevede i rimborsi dei tributi locali, risultanti…

Continua a leggere...

Il 16 dicembre scade il conguaglio IMU e TASI

Il saldo IMU e TASI, in scadenza il prossimo 16 dicembre, è calcolato sulla base delle aliquote pubblicate entro il 28 ottobre scorso; eventuali deliberazioni successive non andranno prese in considerazione.   Versamenti Le previsioni relative ad entrambi i tributi comunali sono del tutto allineate: i versamenti 2016, da effettuarsi tramite F24 (nel qual caso…

Continua a leggere...

La riconsegna del bene individua il “passaggio di testimone” dell’Imu

L’Imu, in caso di risoluzione del contratto di locazione finanziaria, torna a carico del locatore con decorrenza dalla data di riconsegna del bene da parte del locatario. A tale conclusione è pervenuta la Commissione Tributaria Provinciale di Terni – Sez. I, con la sentenza 2 settembre 2016, n. 274. Nella fattispecie la società di leasing…

Continua a leggere...

Esenzione IMU limitata per l’anziano in ricovero

Dal 2016 opera l’esenzione totale dal prelievo IMU e TASI a favore degli immobili adibiti ad abitazione principale e tale esonero riguarda anche gli anziani e disabili ricoverati, se il Comune ha deliberato in tal senso. Occorre però evidenziare che l’agevolazione riguarda gli immobili posseduti a titolo di proprietà o di usufrutto, mentre analoga agevolazione…

Continua a leggere...

Rent to buy: IMU e TASI si trasferiscono dal rogito

In estrema sintesi, possiamo definire il contratto di rent to buy – o affitto a riscatto – come un contratto finalizzato alla compravendita (normalmente di un immobile): esso è caratterizzato dal fatto che la cessione non avviene immediatamente, ma solo dopo un determinato lasso di tempo stabilito tra le parti, durante il quale il locatario…

Continua a leggere...

Assegnazione e trasformazione agevolata al test dell’esenzione IMU

Tra i vari elementi che distinguono l’assegnazione e la trasformazione agevolata vi è anche un’ipotesi di convenienza a scegliere quest’ultima in ragione della possibilità di applicare l’esenzione IMU a favore degli immobili costruiti ed invenduti: mentre nel caso di assegnazione il trasferimento del bene al socio provoca la perdita dell’agevolazione, se al contrario i soci…

Continua a leggere...

IMU versata dal proprietario anche nel fondo patrimoniale

In un precedente intervento abbiamo avuto modo di ricordare come i redditi provenienti dagli immobili sui quali viene costituito un fondo patrimoniale siano imputati per il 50% a favore di ciascuno dei coniugi, indipendentemente dalla proprietà degli immobili dai quali tali redditi promanano: questo in forza della previsione contenuta nell’articolo 4 TUIR, che dispone specificamente in…

Continua a leggere...

Esenzione IMU di terreni agricoli in caso di fusione comunale

La circolare del Ministero delle finanze n. 4/DF di ieri fornisce chiarimenti in merito all’esenzione dall’IMU prevista dalla Legge di Stabilità 2016 per i terreni agricoli ricadenti nei comuni che per effetto di una fusione, anche per incorporazione, non risultano nell’elenco allegato alla circolare n. 9/1993. In effetti, il documento ministeriale fa riferimento in modo…

Continua a leggere...

Esenzione IMU abitazione principale: serve almeno la fusione fiscale

Con la recente circolare 27/E/2016. l’Agenzia delle entrate interviene per evidenziare le modalità per realizzare, a livello catastale, una “unione di fatto ai fini fiscali” di due unità immobiliari che non possono essere fuse (ad esempio perché di proprietà di due soggetti diversi); tale indicazione è utile per gestire l’eventualità in cui una famiglia possiede…

Continua a leggere...