IMPOSTE SUL REDDITO

Frontalieri svizzeri: oltre 20 km dal confine tassati in Italia

La qualificazione di “frontaliero” svizzero è riconosciuta in ogni caso ai lavoratori residenti in un comune italiano il cui territorio è compreso, in tutto in parte, nella fascia di 20 Km dal confine con uno dei cantoni del Ticino, dei Grigioni e del Vallese, nei quali si recano per svolgere l’attività di lavoro dipendente. È…

Continua a leggere...

Spese fuori tariffa deducibili salvo prova contraria

Ai sensi dell’articolo 10, comma 1, lettera a), Tuir, si deducono dal reddito complessivo Irpef, se non deducibili in sede di quantificazione dei singoli redditi che concorrono a formarlo, tra gli altri, “i contributi ai consorzi obbligatori per legge o in dipendenza di provvedimenti della pubblica Amministrazione; sono in ogni caso esclusi i contributi agricoli…

Continua a leggere...

Consumo diretto dei prodotti agricoli solo per le vendite nei locali

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la risoluzione n. 10711 del 13 gennaio 2017 è tornato a occuparsi di vendita diretta di prodotti da parte degli imprenditori agricoli. Come noto, in occasione della riforma del settore, con l’articolo 4, D.Lgs. 228/2001, è stato previsto che “Gli imprenditori agricoli, singoli o associati, iscritti nel registro delle…

Continua a leggere...

L’acquacoltura tra imprenditore agricolo e ittico

È imprenditore agricolo colui che esercita alternativamente la coltivazione del fondo, la selvicoltura e l’allevamento di animali, attività che, il comma 2 dell’articolo 2135, cod. civ., definisce compitamente come quelle “attività dirette alla cura e allo sviluppo di un ciclo biologico o di una fase necessaria del ciclo stesso, di carattere vegetale o animale, che…

Continua a leggere...

Le variazioni di rendita catastale ancora modificabili

Il 31 gennaio scorso sono scaduti i termini per poter liberamente presentare, a cura dei proprietari dei terreni, la dichiarazione di variazione dei redditi fondiari, con effetto per l’anno precedente e quindi, con decorrenza per il periodo di imposta 2016. Tale facoltà, espressamente dettata per il reddito dominicale con l’articolo 29, Tuir, ma che, per…

Continua a leggere...

Nuova IRI: i chiarimenti del Fisco sulla rilevanza dei prelievi

I prelievi ammessi in deduzione dalla base imponibile IRI possono essere quantificati sulla base del reddito di impresa calcolato al lordo di tali prelevamenti. È questo uno dei principali chiarimenti che l’Agenzia delle Entrate ha fornito ieri nel corso dell’appuntamento di Telefisco 2017. Come noto la legge di bilancio 2017 ha introdotto una nuova imposta…

Continua a leggere...

Esenzione Irpef solo per i soci di società semplice

Come noto, la Legge 232/2016, la cd. legge di Bilancio per il 2017 ha introdotto alcune previsioni di sicuro favore per il mondo dell’agricoltura, tra cui la previsione contenuta nell’articolo 1, comma 44, ai sensi del quale “Per gli anni 2017, 2018 e 2019, i redditi dominicali e agrari, non concorrono alla formazione della base…

Continua a leggere...

Le novità 2017 sulla detrazione per interventi antisismici

La legge di Stabilità 2017 ha disposto la proroga anche per l’anno 2017 della detrazione per le spese relative ad interventi finalizzati all’adozione di misure antisismiche ex articolo 16-bis, comma 1, lettera i), del Tuir, introducendo tuttavia alcune novità rispetto a quanto previsto per il 2016. In particolare è stato modificato l’articolo 16, comma 1-bis,…

Continua a leggere...

Online la bozza del modello Redditi Persone Fisiche 2017

La bozza del modello Redditi Persone Fisiche 2017, pubblicata ieri sul sito dell’Agenzia delle Entrate, presenta diverse novità rispetto al modello dell’anno precedente, dovute principalmente alle modifiche normative introdotte nel corso del 2016. Tra le prime segnalazioni da fare vi è il cambio del nome da Unico a Redditi, poiché da quest’anno, si ricorda, la…

Continua a leggere...

Proventi immobiliari con dubbia imputazione nelle nuove semplificate

Il nuovo regime (naturale) previsto per i contribuenti in contabilità semplificata che, salvo opzione per la disciplina della registrazione di cui all’articolo 18, comma 5, D.P.R. 600/1973, impone di tenere una accurata gestione di incassi e pagamenti, presenta molti profili di dubbia applicazione, legati ad una formulazione legislativa per larghi tratti non particolarmente precisa. Tra…

Continua a leggere...