IMPOSTE SUL REDDITO

Prodotti propri senza obbligo distinta collocazione nel punto vendita

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con la risoluzione n. 343306 del 2 novembre 2016 analizza nuovamente il tema della vendita diretta di prodotti da parte degli imprenditori agricoli a cui, come noto, sono riconosciute alcune agevolazioni di natura amministrativa. La norma di riferimento è l’articolo 4, comma 1, D.Lgs. 228/2001, ai sensi del quale “Gli…

Continua a leggere...

Locazioni brevi: regole chiare e 21% per tutti

Con l’articolo 4 D.L. 50/2017 il legislatore ha apportato alcune modifiche in relazione ai contratti di locazione di breve durata, riguardanti in particolar modo il settore turistico. In particolare, viene stabilito che “si intendono per locazioni brevi i contratti di locazione di immobili ad uso abitativo di durata non superiore a 30 giorni ivi inclusi…

Continua a leggere...

Dal 1° giugno cedolare secca per affitti brevi

Il D.L. 50/2017 (c.d. “Manovra correttiva”) ha introdotto, tra le varie novità, anche nuove regole sugli affitti brevi, ovvero i contratti di locazione abitativa di durata non superiore a 30 giorni, ivi inclusi quelli che prevedono la prestazione dei servizi di fornitura di biancheria e di pulizia dei locali, stipulati da persone fisiche, al di…

Continua a leggere...

La nuova disciplina per lo scomputo delle ritenute Irpef

Tra le novità introdotte dal D.L. 193/2016, di particolare rilevanza è la modifica al criterio di scomputo delle ritenute d’acconto operate su compensi e provvigioni soggetti all’Irpef. Al fine di approfondire i diversi aspetti della materia in esame, è stata pubblicata in Dottryna, nella sezione “Imposte dirette”, la relativa Scheda di studio. Il presente contributo…

Continua a leggere...

Cedolare secca locazioni brevi: in arrivo gli adempimenti

Con riferimento ai contratti di locazione breve stipulati a decorrere dal 1° giugno 2017, gli intermediari immobiliari dovranno in ogni caso operare la ritenuta connessa all’applicazione della cedolare secca ove sia stata esercitata dal locatore. L’obbligo, infatti, è slegato dalla circostanza che a tale data sia stato o meno emanato il relativo provvedimento attuativo, ancorché…

Continua a leggere...

Rimborsi chilometrici nelle associazioni professionali

Una recente sentenza della CTP di Udine (n. 11/2/2017) ha riportato alla luce l’annosa problematica dei rimborsi chilometrici riconosciuti da uno studio professionale ai propri associati per l’utilizzo delle auto personali. Quale norma deve essere applicata, tra l’articolo 54 (lavoro autonomo), l’articolo 95 (costi per trasferte) e l’articolo 164 (costi auto) del Tuir? A mente…

Continua a leggere...

Detrazioni per interventi edilizi: ultimi chiarimenti delle Entrate

Nella recente circolare 8/E/2017 l’Agenzia delle Entrate ha fornito numerosi e interessanti chiarimenti interpretativi relativi a quesiti posti in occasione di eventi in videoconferenza organizzati dalla stampa specializzata. In particolare in tema di detrazioni per l’edilizia, il risparmio energetico e il bonus arredi sono state affrontate alcune questioni comuni, quali la possibilità di beneficiare delle…

Continua a leggere...

Derivazione rafforzata e perdite su crediti

Il tema della derivazione rafforzata e della corretta determinazione dell’imponibile fiscale dell’anno 2016 sta ancora impegnando i professionisti alle prese con la chiusura dei bilanci. La novità della questione e l’assenza di interpretazioni ufficiali genera legittimi dubbi ai quali bisogna tentare di proporre una soluzione sensata. Tra questi, alcuni colleghi che hanno partecipato all’ultima giornata…

Continua a leggere...

Canoni di locazione: la risoluzione blocca la tassazione

I canoni di locazione sono oggetto di tassazione in capo al soggetto persona fisica anche se non effettivamente percepiti. L’effettiva percezione dei canoni è infatti irrilevante ai fini fiscali, e i canoni sono tassati fino a quando il contratto non sia cessato: per scadenza del termine, per una causa di risoluzione. A tal proposito può…

Continua a leggere...

Finalmente la bussola fiscale sul contratto di rete in agricoltura

Il contratto di rete, introdotto nel 2009, è una forma di aggregazione tra imprese che ha trovato utilizzo anche nel comparto primario per il quale lo stesso Legislatore ha previsto alcune norme ad hoc per cercare di incentivarne l’utilizzo, sia di carattere giuslavoristico quali la codatorialità, sia agevolativo attraverso l’introduzione per il periodo 2014-2016 di…

Continua a leggere...